Pozzomaina Under 17

Torino
Meritando sul piano della cattiveria e della decisione, ma senza brillare il Pozzomaina mette una pietra importantissima nella costruzione della salvezza. L’Atletico, a detta dello stesso Mantegari, paga la poca voglia di vincere e vede allontanarsi sempre di più la zona salvezza. Prima frazione che parte a rilento: ritmo basso in mediana e pochi strappi in velocità. I sussulti infatti arrivano su errori di retroguardia: Sparagna cerca un traversone sul quale Schiavone esce male, ma è fortunato e la palla va sul fondo. Al 14’ Spadaro rinvia centrale e basso mettendo nelle condizioni Giannone di tirare. Zullo però risponde. Da qui in avanti si vede qualche tiro in più, ma i tentativi di Toffanin e Muserra sono facilmente leggibili da Zullo e Schiavone, mentre Napolitano manca di poco lo specchio al 23’. Al 31’ Schiavone rischia di nuovo grosso: punizione di Cincinnato da centrocampo, il n°1 biancorosso la chiama ma buca; la palla rimbalza e sfiora l’incrocio. Toffanin alza il ritmo e al 36’ innesca Sebastiano che in rovesciata costringe Spadaro a salvare sulla riga. Prima dell’intervallo la maggior decisione ospite vale il vantaggio. Punizione di Savic e triplo tentativo di Toffanin che caparbiamente sigla il vantaggio in mischia. Nella ripresa l’Atletico non riesce a trovare spazi e Carrer inserisce man mano i suoi velocisti (ognuno impegna Zurlo con tiri da fuori) per chiuderla in contropiede. Le uniche occasioni gialloblù arrivano dai piedi di Mariello al 28’ (piazzato fuori misura) e di Gaetano al 30’, che non finalizza un’azione elegante innescata dallo slalom di Cincinnato. Nonostante il raddoppio mancato due volte da La Rosa, il Pozzo festeggia una vittoria fondamentale.

Atletico Torino Under 17

Atletico Torino 3-5-2

All. Mantegari 5.5 Manca convinzione. Salvezza lontana.
Zullo 6 Certo e concentrato sui tiri nello specchio. Garanzia.
Fiori 6 Ne esce bene contro Savic.
Falcone 6 Sufficiente copertura e qualche traversone.
Agricola 5.5 Sebastiano si marca da solo in avvio. In ritardo.
Spadaro 5.5 Il salvataggio sulla riga non recupera più rinvii incerti.
Barbera 6 Sporadici strappi.
Sparagna 5.5 Insegue con affanno Giannone. 1′ st Leonardi 6 Primi minuti col turbo.
Cincinnato 7 Unico faro di gioco e carisma. Slalomista.
Muserra 6.5 Ultimo a mollare.
Mariello 5.5 Si estranea dal gioco. Dal suo talento serve di più.
Gaetano C. 6 Si improvvisa tuttofare. Spende energie.
A disp: Garofalo, Iorga, Olivieri, Siletto. Dir: Cincinnato – Gaetano.

Pozzomaina 4-3-3

Matteo Toffanin, PozzomainaAll. Carrer 6.5 Con pazienza ottiene 3 punti d’oro.
Schiavone 5.5 Uscite horror. 4′ st Carubia 7 Dispensa sicurezza.
Alemanno 6.5 Diligente con licenza di cavalcata.
Napolitano 6.5 Mai fuori posto.
Toffanin 7 Battagliero anche in mischia. Cerca e trova il cartellino. 21′ st Procopio 6 Non frizzante.
Pisani 7 Roccioso frangiflutti.
Renacco 7 Si impone con eleganza su ogni contrasto e duello.
Savic 6.5 Gioco intelligente. 6′ st Gillone 6 Velocista pericoloso. Nel finale non spazza e rischia.
Covello 6 Picchia, ma non brilla.
Delfino 6.5 Spizzi utili. 9′ st La Rosa 6 Due gol divorati.
Sebastiano 6.5 Cresce dopo un avvio a rilento. 35′ st Asinari sv
Giannone 6.5 Rompe e propone.32′ st De Agostini sv
A disp: D’Amato, Dusnasco e Tedesco.

LE PAROLE A FINE GARA: ANDREA MANTEGARI

LE PAROLE A FINE GARA: IVO CARRER