11 Agosto 2020 - 23:35:07

Under 17: Gavioli a Zingonia, Tietto a Bologna; Insieme al bomber del Lascaris anche Squillaciotti; gli Oronsaye passano al Borgosesia

Le più lette

Federico Albisetti, dalla cantera dell’Alpignano all’Under 18 del Torino

Non c'è ancora la firma, ma è solo una questione di giorni, a settembre Federico Albisetti sarà un giocatore...

Fossano, Sangare saluta e continua l’intrigo Aloia

La telenovela Aloia continua. L'attaccante 2000 della Giovanile Centallo ha fatto parlare di sé andando a fare il primo...

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

Certe occasioni capitano una sola volta nella carriera di un giovane calciatore, e vanno vissute con orgoglio e sfruttate nel miglior modo possibile. Lo ha sicuramente fatto Niccolò Gavioli, portiere del Borgosesia, che giovedì 6 febbraio ha sostenuto un provino a Zingonia con l’Atalanta. Una ciliegina sulla torta per l’estremo difensore della squadra allenata da Carlo Zucca, che in questa stagione è sempre sceso in campo e ha tenuto per tre volte la porta inviolata. C’è invece un orizzonte rossoblù in vista per altri due calciatori: martedì 18 febbraio, infatti, gli attaccanti Fabio Tietto del Lascaris e Raffaele Squillaciotti del Bra si recheranno al Centro Tecnico “Niccolò Galli” (BO) per una giornata di raduno con il Bologna. Anche per le due punte si tratta del giusto riconoscimento per un’annata vissuta fin qui ad alti livelli: Squillaciotti è primo in classifica con il suo Bra, e finora ha totalizzato 14 reti. Queste invece le parole di Tietto: «Si tratta del primo provino che faccio con una squadra professionista, c’è tanto orgoglio ed emozione da parte mia; era uno dei miei sogni e l’ho realizzato. L’anno scorso, quando vestivo la maglia del Venaria, era già stata una bella soddisfazione essere il capocannoniere del girone B (27 gol, n.d.r.), in questa stagione però punto a fare ancora meglio sia a livello individuale sia a livello di squadra: al Lascaris abbiamo l’obiettivo di vincere il girone e anche il titolo regionale, faremo di tutto per arrivare fino in fondo». Considerando che Tietto è già a quota 25, il margine per migliorare il suo record è più che mai tracciato. C’è chi invece era in una squadra professionista e ha deciso di rimettersi in gioco in un campionato dilettantistico: è il caso dei fratelli Oronsaye. Marco (attaccante) e Michele (centrocampista) hanno iniziato la stagione con il Gozzano, totalizzando solo 7 presenze ciascuno e nessuna rete. Domenica sono scesi in campo con la nuova casacca del Borgosesia e hanno dimostrato di essersi adattati subito al nuovo contesto, segnando un gol a testa e decidendo di fatto la partita con l’Ivrea Banchette. Soddisfatto Carlo Zucca: «Ho molto apprezzato il loro spirito di sacrificio, si sono messi subito a disposizione e hanno meritatamente trovato il gol. Mi aspetto molto da loro».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli