14 Agosto 2020 - 16:44:37

Venaria – Borgaro Under 17: Canale impenetrabile, i gialloblu vincono lo scontro salvezza.

Le più lette

Riunione Consiglio CRL: quattro ripescaggi in Eccellenza e Promozione a 96 squadre

Finalmente è arrivato il giorno in cui le società lombarde hanno conosciuto i format dei campionati. Come era ampiamente...

Renate Under 15, confermato Silvio Tribuzio: sesta stagione consecutiva in nerazzurro

Dopo le ufficialità di Battilana alla Berretti, di De Monte all'Under 14, e di Robbiati all'Under 17, il Renate...

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

Al Don Mosso di Venaria finisce con un netto 0-3 per gli ospiti, ma il risultato può sembrare troppo pesante a chi la partita l’ha vista. Infatti la partita è anche stata piuttosto equilibrata, ma andiamo ad analizzarla. Vayr di Collegno fischia, inizia il match. La fase di studio tra le due squadre dura poco, pochissimo: la prima occasione capita tra i piedi di Lobue per il Borgaro, ma la sua conclusione pericolosa finisce deviata sul fondo. Il pallone battuto dal conseguente tiro dalla bandierina viene allontanato dalla difesa cervotta, Alterio prova a sfruttare questa palla vagante e ci prova ma il tiro non è un problema per Chiariello che blocca. I ragazzi di Gentile continuano con il pressing non facendo ragionare il Venaria, ma dalla sinistra Drissi intorno al 13′ si costruisce lo spazio necessario per il tiro, ma il tentativo del 10 verdearancio è sì potente, ma strozzato sul fondo. Al 15′ ecco l’occasione d’oro per il vantaggio ospite che legittimerebbe il dominio del primo quarto d’ora: bel lancio di Rongioletti che mette fuori causa mezzo Venaria, raccoglie Lobue che va sul fondo, cross basso per Manfredi che, vuoi per la pressione di Chiariello, vuoi per l’equilibrio precario, spara alto da ottima posizione. Ma poco male. Due minuti dopo c’è un calcio d’angolo per il Borgaro, parabola perfetta per la testa di Lobue che insacca. 0-1 meritato. Lo schiaffo però sembra aver dato linfa ai cervotti: Drissi si libera ancora per il tiro, bravo e attento Canale in angolo. Arriva la mezz’ora. Discesa di Spiga sulla sinistra, trova un muro quindi si accentra e prova un tiro improbabile, ma la traiettoria disegna un arcobaleno che morbidamente si abbassa e sembra doversi accomodare sotto la traversa, ma con un intervento spettacolare Canale la stampa sulla traversa per poi guardarla uscire fuori. Ma non può ancora respirare il numero 1 ospite: pochi minuti dopo ecco una punizione interessante sulla sinistra per il Venaria. Va Drissi che calcia forte e a giro, qualcuno la devìa verso la rete, ma ancora Canale compie un miracolo che salva il risultato. Ottima risposta del Venaria, ma il primo tempo finisce sullo 0-1.

La ripresa inizia con un relativo equilibrio tra le due squadre, ma alla prima occasione utile, al 7′, ecco il raddoppio ospite: Lobue raccoglie un lancio e lo addomestica spalle alla porta, impossibilitato dal girarsi dalla difesa, e allora sposta energicamente il pallone con la suola all’indietro mentre lui scappa alla sua sinistra servendo l’accorrente Ferreri, tiro non fortissimo ma preciso a fil di palo che non lascia scampo a Chiariello. Come per il primo gol, arriva subito la reazione cervotta, stavolta con pirisi che dalla sinistra si gira e da fermo prova a piazzarla nell’angolo in alto a destra con un bel tiro a giro, ma Canale chiude: navigazione impossibile dalle sue parti. Il Venaria sembra ora scoraggiato, gli errori di fretta o incomprensione si moltiplicano, soprattutto tra i due centrali difensivi D’Elia e Bozzardini. Al 21′ però ci mette lo zampino l’arbitro che alza il braccio come a segnalare un fuorigioco di Lobue, Chiariello si allunga il pallone per battere la punizione, ma lo stesso Lobue prende e butta in rete a porta sguarnita: tra l’incredulità dei padroni di casa Vayr di Collegno fischia il centro di centrocampo. È gol. La partita si fa nervosa. Ancora un’incomprensione tra D’Elia e Bozzardini che permette a Lobue di involarsi a tu per tu con Chiariello, ma il numero 1 cervotto è bravo a chiudergli lo specchio ed evitare un passivo più pesante. L’ultima, grande occasione si palesa però sui piedi di Drissi che al 32′ si dribbla mezza difesa penetrando in area dal centro, ma solo contro Canale spedisce il pallone a lato. Finisce dunque 0-3, con il Borgaro che scavalca il Barcanova al nono posto. Notte fonda invece per il Venaria che si ritrova alle calcagne un vittorioso Gassino a un solo punto di distanza.

Il tabellino di Venaria – Borgaro 0-3
RETI: 17′ Lobue (B), 7′ st Ferreri (B), 21′ st Lobue (B).
VENARIA (4-3-1-2): Chiariello 6, Cannas 6, Spiga 7, Risso 6, D’Elia 6, Bozzardini 5.5, Lefter Mihai 6 (23′ st Stracuzza 6), Fabbian 6.5, Nepote 6.5 (18′ st Pippa 6), Drissi 7, Pirisi 6.5. A disp. Schiavone, Leonetti, Moffa. All. Ambrosini 6. Dir. Chiariello.
BORGARO (4-3-3): Canale 8, Montenegro Alessio 7, Bongiovanni 6.5 (35′ st Ndiaye sv), Alterio 7 (37′ st Carrieri sv), Rongioletti 7.5, Cassetta 7, Manfredi 6 (4′ st Ponzetto 7), Quaceci 7.5, Ferreri 7 (25′ st Keqi 6.5), Lobue 8, Montesanto 7. A disp. Verrone. All. Gentile 7. Dir. Quaceci.
ARBITRO: Vayr di Collegno  5.5 Arbitraggio strano, inizialmente fischia poco o nulla, poi si scatena. Da chiarire cosa sia successo in occasione del terzo gol.

Edoardo Lobue (Borgaro), autore di una doppietta

Le pagelle del Venaria
All. Ambrosini 6 Prova a trasmettere ai suoi la grinta che lo caratterizza, ma stavolta non va.
Chiariello 6 Poche colpe sui gol, sicuro sulle uscite.
Cannas 6 Quanto Montesanto lo punta gli fa vedere i sorci verdi.
Spiga 7 Tra i migliori, tira fuori dal cappello un tiro pazzesco che solo una parata pazzesca poteva disarmare.
Risso 6 Ci prova con qualche tentativo dalla distanza ma non è mai particolarmente pericoloso.
D’Elia 6 Individualmente buona prestazione, ma con Bozzardini oggi non si intende.
Bozzardini 5.5 Combina più di un pasticcio.
Lefter 6 Può e deve fare di più, esce senza grandi squilli. 23′ st Stracuzza 6 Ha una buona occasione nel finale ma prende la decisione sbagliata.
Fabbian 6.5 Luci e ombre, buona partita di garra complessivamente.
Nepote 6.5 Lavora tanto di sponda, fa quel che può. 18′ st Pippa 6 Mai veramente pericoloso.
Drissi 7 Appare un po’ pigro nel primo tempo, ma tra i suoi è sicuramente il più temibile.
Pirisi 6.5 Prova a metterci la sua solita vivacità, poco incisivo oggi.

Il Venaria di Stefano Ambrosini

Le pagelle del Borgaro
All. Gentile 7 Prestazione di testa e di cuore, a fine partita abbraccia i ragazzi uno ad uno.
Canale 8 Una diga, anzi, un canale chiuso. Oggi ha deciso che non si passa.
Montenegro Alessio 7 Ottima partita in fase di copertura con qualche spinta in avanti.
Bongiovanni 6.5 Match solido, Cannas e Lefter non passano. 35′ st Ndiaye sv
Alterio 7 Solito metronomo davanti alla difesa. Lanci e qualche tiro pericoloso al servizio della squadra. 37′ st Carrieri sv
Rongioletti 7.5 Prestazione sontuosa, non passa uno spillo e sceglie sempre i tempi giusti.
Cassetta 7 Dà il suo apporto decisivo alla fase difensiva della squadra.
Manfredi 6 Poco lucido, si divora un gol e spinge poco. 4′ st Ponzetto 7 Meglio del compagno, porta forze fresche e dialoga bene con Lobue.
Quaceci 7.5 Passi la palla a lui e la metti in cassaforte. Partita perfetta la sua.
Ferreri 7 Freddissimo e precisissimo sottoporta. 25′ st Keqi 6.5 Dà dinamismo ai suoi.
Lobue 8 Gol, assist e gol. Lestissimo a capire la situazione per lo 0-3. Il pallone è suo e nessuno riesce a toglierglielo.
Montesanto 7 Non si vede tantissimo, ma corre come un matto e fa impazzire Cannas.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli