aygreville
La squadra di Riboni che ha ottenuto la salvezza

Sembrava la più classica delle giornate storte per l’Aygreville, andato in svantaggio sotto il diluvio che si stava abbattendo su Strambino. Il match, iniziato con quasi mezzora di ritardo per colpa di una vera e propria bomba d’acqua che rendeva difficoltoso il rimbalzo del pallone, vede appunto passare in vantaggio i nerazzurri con una botta da fuori di De Blasi, con l’attaccante del Bacigalupo che è bravo a vedere dai trenta metri Fazio mal posizionato. Come detto la giornata per i valdostani sembra totalmente negativa: ancora sullo 0-0 un ispirato Mazzocchi rientra sul mancino e solamente un grande intervento di Veiluva devia il pallone sulla traversa salvando la sua porta. La squadra di Mingardo rimane dunque in controllo, fino al pareggio che arriva qualche minuto prima dell’intervallo: punizione di Su Sbenso, Todaro spizza di testa e ancora una volta Veiluva è bravo, salvo poi arrendersi sulla respinta di Girotti. Al rientro dagli spogliatoi a mancare, oltre alla pioggia cessata completamente durante l’intervallo, sono i ragazzi in maglia nerazzurra. L’Aygreville sembra rigenerato e subito Mazzocchi con il suo tentativo conclusosi a lato lascia intendere che la ripresa avrà tutt’altro copione. Infatti nel giro di tre minuti i rossoneri spazzano via ogni speranza di salvezza avversaria, con i sigilli proprio di Mazzocchi e Pomat. Il primo trasforma un cross di Mugione mentre il secondo lasciato colpevolmente solo appoggia in rete sul calcio d’angolo battuto da Su Sbenso. Il Bacigalupo è tramortito e prima perde per espulsione e poi subisce il gol del definitivo ko con Su Sbenso, il quale dopo un’ottima prestazione trova anche la gioia del gol: questa volta è Viot a giungere al cross con il numero 10 che raccoglie una bella sponda trafiggendo Veiluva. Mentre i valdostani sono ancora distratti dai festeggiamenti però, il Bacigalupo è bravo a riprendere immediatamente il gioco con Scagnelli che dalla distanza beffa Fazio ancora una volta da rivedere. Nonostante il gol i ragazzi di Mingardo, ai quali serve solo la vittoria, non sembrano crederci e l’Aygreville va vicino alla quinta rete, con Pomat che trova Girotti il quale con una rasoiata di potenza non trova la doppietta solamente perché tra i pali del Bacigalupo c’è un super Veiluva. Termina dunque con un successo dei valdostani, che festeggiano meritatamente la salvezza contro i nerazzurri, i quali rimpiangeranno molto i punti persi contro il La Chivasso.

Aygreville (3-4-1-2)
Fazio 5 Distratto in entrambi i gol.
Mugione 7 Chiude ogni varco.
Gentili 6.5 Argina bene Scargnelli.
Todaro 6.5 Ottimo filtro in mezzo al campo. 40′ st Laffranc sv
Racchio 6.5 Tiene botta in difesa.
Girotti 6.5 Al posto giusto al momento giusto, buon peso offensivo.
Viot 7 Grande spinta sulla fascia.
Amato 6 Non svolta. 33′ Arieta 6.5 Un altro passo a centrocampo.
Pomat F. 7 Dimostra di avere fiuto del gol, il 3-1 spegne le speranze. 31′ st Seferi 6.5 Aiuta nel finale.
Su Sbenso 7.5 Suona la carica, sale in cattedra nella ripresa.
Mazzocchi 7.5 Scatenato a sinistra, il migliore in assoluto. A disp. Bencardino, Chiudinelli, Padula, Neyvoz, D’Abrusco, Amato.
All. Riboni 7 Inizio in sordina ma poi la sua squadra prende il largo, salvezza più che meritata.

Bacigalupo (4-3-2-1)
Veiluva 6.5 Grandi riflessi.
Boccardo 6 A corrente alternata.
Caruso 5.5 Non dà sicurezza dietro. 1′ st Floris 5.5 Non meglio.
Giaccardi 6 Nonostante lo spauracchio Mazzocchi riparte sempre bene. 36′ st Lanucara sv
Longo 5.5 Sbanda a tratti.
Cò 6 Lotta come può nel mezzo.
Lombardo 6 Ci mette grinta. 15′ st Brogi 6 Compitino.
Scagnelli 6.5 Spinta costante.
Simonetti 6.5 Quando riesce a guadagnare il fondo sa pungere.
Marmo 5.5 Troppo poco in avanti. 1′ st Magliano 6 Ci prova.
De Blasi 6.5 Indomabile, trova la gioia da lontano. 23′ st Scomparin 6 Qualche spunto. A disp. Fornengo, Tomasella, Gelao.
All. Mingardo 5.5 I suoi partono alla grande ma poi si perdono, gettando anzitempo la spugna.

L’undici di partenza del Bacigalupo