23 Giugno 2021

Borgaro – Pro Settimo Eureka Under 19: Regaldo scatenato, Billia può sorridere

Le più lette

Roma-Atalanta Primavera 1: Cortinovis regala la semifinale alla Dea con una doppietta memorabile

Apre e chiude Cortinovis, la Dea ha il suo dio. Allo stadio Ricci di Sassuolo l’Atalanta vola in semifinale...

Bruinese Prima Categoria: Stefano Sansò lascia il ruolo di Dg

Stefano Sansò non è più il Direttore Generale della Bruinese. Una separazione, quella tra l’ormai ex dirigente e la...

La Pro Settimo Eureka c’è, eccome. Vittoria in casa della capolista, pronostico sovvertito e campionato riaperto. Il due a zero in casa del Borgaro vale davvero oro: i ragazzi di Billia si confermano una squadra capace di far risultato con tutti. A emergere in maniera limpida è Regaldo: prestazione maiuscola e una grande doppietta. L’inizio è bloccato. Le squadre sono consapevoli della forza dell’avversario: il rispetto è reciproco. La Pro Settimo Eureka opta per un giro palla che parta da dietro e che sfrutti la libertà dei suoi tre difensori centrali, che di rado scelgono di forzare la giocata. La mano di Billia è evidente: tutti sanno esattamente cosa fare. Segretario si abbassa per far iniziare l’azione e le due mezzali si dividono il campo. Starnai è più statico, ma illumina. Longo è un motorino instancabile. Il Borgaro è più concreto e, appena può, predilige la verticalizzazione su Cappetta e Lombardi. Anche Mantegari prepara la gara in maniera esemplare. In fase di possesso, a Schiavone è concesso di stare alto a sinistra, ma, una volta persa palla, gli è richiesto di ripiegare velocemente, per formare un ordinato 4-4-2 e non subire l’ampiezza del 3-5-2 avversario. A destra, invece, la duttilità e la corsa di Leanza e Gigliotti permettono ai due di scambiarsi spesso di posizione e non lasciare troppi punti di riferimento. Alla prima occasione, senza particolari preavvisi, il risultato cambia. L’instancabile capitan Rolle raccoglie un pallone dalla destra e calcia senza pensarci. Dosio, non irreprensibile, respinge in maniera imperfetta. Regaldo è lesto e non fallisce. È uno a zero. I padroni di casa, feriti ma non morti, reagiscono prontamente. Al minuto 34, Leanza pennella dalla destra e trova Cappetta, che mette di poco a lato. Il copione della partita, però, resta sostanzialmente invariato. Gli ospiti continuano a girare il pallone, dimostrando grande personalità. Giocate semplici, velocità e massimo due tocchi: dettami semplici, ma quantomai efficaci. Si apre il secondo tempo, ma  la seconda frazione non regala troppe emozioni. Il Borgaro cambia qualcosa, inserendo davanti Cavestro. La Pro Settimo Eureka si abbassa in maniera eccessiva e, una volta recuperata la sfera, appare più sbrigativa del primo tempo. L’assenza di una prima punta di ruolo non consente agli ospiti di rifiatare e dare respiro alla manovra. Ne risente lo spettacolo: il gioco è molto più frammentato. Scarseggiano le occasioni, emerge la stanchezza. Quando la partita sembra indirizzata sull’uno a zero, i ragazzi di Billia hanno una fiammata. Un lancio in profondità di Brataj trova Dos Santos libero. Il 17 viene abbattuto e l’arbitro decreta la massima punizione. Sul dischetto si presenta Regaldo, che con estrema freddezza realizza, certificando la sua grande prova. Un pomeriggio da incorniciare, da inserire nel cassetto dei ricordi più dolci. Questa è anche l’ultima emozione dell’incontro, che termina con l’importantissima vittoria, in trasferta, della Pro Settimo Eureka. Primo tempo da incorniciare, secondo di sofferenza. Ma si sa, le grandi squadre sono così: giocano alla grande, ma, se serve, amano soffrire.

Il Tabellino di Borgaro Pro Settimo Eureka Under 19

BORGARO-PRO EUREKA 0-2
RETI: 25′ Regaldo (P), 45′ st Regaldo (P).
BORGARO 4-4-2: Dosio 5.5, Leanza 6.5 (1′ st Idahosa 7), Guelfo 6.5 (1′ st Tonini 6.5), Cantella 7, Grec 6.5, Leccese 6.5, Gigliotti 7, Ballone 6.5, Cappetta 6.5 (26′ st Pellegrino 6.5), Lombardi 6.5 (1′ st Cavestro 6.5), Schiavone 6.5. A disp. Palladino, Gavazzi, Di Maria, Mameli. All. Mantegari.
PRO EUREKA 3-5-2: Mattiello 7, Carnazza 7, Rima 7, Rolle 7, Brataj 7, Monti 7, Segretario 7.5, Longo 7 (35′ st Luz Dos Santos 7), Viziale 7, Starnai 7, Regaldo 7.5. A disp. Rusu, Gaudino, Zotti, Tufarulo, Fiori, Nyokabi. All. Billia.
ARBITRO: Uricchio di Collegno 5.5 dirige con personalità, ma qualche decisione è sicuramente discutibile.

Le pagelle di Borgaro Pro Settimo Eureka Under 19

 

Borgaro Pro Settimo Eureka Under 19
Il Borgaro del tecnico Mantegari, sconfitto in casa

Borgaro 4-4-2

All. Mantegari 6 Prepara molto bene la gara, ma è penalizzato dal risultato.
Dosio 5.5 Non incolpevole sul gol subito.
Leanza 6.5 Spinge molto, ma riesce a rimanere lucido. 1′ st Idahosa 7 Elegante, forte e completo: un gran centrale difensivo.
Guelfo 6.5 Quando parte, non si può fermare. Ottimo terzino. 1′ st Tonini 6.5 Entra col piglio giuto: è protagonista di qualche buon tiro da fuori.
Cantella 7 Bravo a far iniziare l’azione. Non disdegna la fase di recupero palla. Gran partita.
Grec 6.5 Veloce a scappare quando serve. Deciso.
Leccese 6.5 Forma un’ottima coppia con Grec. Roccioso.
Gigliotti 7 Corre per 4: ottima gara.
Ballone 6.5 Quando ha la possibilità, aggiunge fantasia.
Cappetta 6.5 Pericolo costante per la retroguardia. Dà sempre fastidio. 26′ st Pellegrino 6.5 Entra in un momento non semplice, ma dà il suo contributo.
Lombardi 6.5 Uno dei più attivi dei suoi. Non molla mai. 1′ st Cavestro 6.5 Dà freschezza là davanti, ma non ha troppi palloni giocabili.
Schiavone 6.5 Nella prima frazione, un po’ troppo discontinuo, ma comunque positivo

Pro Settimo Eureka 3-5-2
All. Billia 7.5 Perfetto nelle scelte. La sua squadra, nella prima frazione, è assoluta padrone del campo.
Mattiello 7 Bravo a giocare con i piedi e nelle uscite basse.
Carnazza 7 C’è (eccome) in entrambe le fasi. Motorino.
Rima 7 Perfetto per la difesa a 3: rapido e cattivo.
Rolle 7  Capitano vero: primo a lottare, ultimo a mollare.
Brataj 7 Attento, sempre in posizione.
Monti 7 Gli sono richiesti importanti compiti di impostazione. È abile nel lancio lungo.
Segretario 7.5 Autentico faro del centrocampo.
Longo 7 Abile negli inserimenti. Lotta sempre. 35′ st Luz Dos Santos 7 Ha poco tempo a disposizione, ma riesce a incidere.
Viziale 7 Autentica freccia. Riesce sempre ad allungare la squadra.
Starnai 7 È lui a illuminare. Tanta classe, tante idee.
Regaldo 7.5 Tecnico e veloce: ha il merito di sbloccarla e di chiuderla. Migliore in campo.

Borgaro Pro settimo eureka under 19
Stefano Regaldo della Pro Settimo Eureka, autore di due reti

 


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli