Borgovercelli
Il Borgovercelli di Pela

Non sfrutta la cinquina di occasioni a disposizione e si ritrova addirittura in zona play out, anche nello 0-0 contro il fanalino di coda Omegna si vede il momentaccio che sta passando il Borgovercelli. Assenze, poca convinzione al tiro e ora si rischia davvero grosso. I rossoneri invece retrocedono matematicamente. I pericoli sono sui calci piazzati sin da subito. Al 1′ sventagliata da sinistra di Ciufo e sul secondo palo Povia arriva in ritardo. Al 6’ invece battuta centrale di Spadoni e conclusione sul fondo. L’Omegna risulta insidioso soprattutto sui corner. Al 13′ Bonfantini da destra incorna a lato e al 17′ si ripete nel cuore dell’area. L’azione più nitida per sbloccare la partita capita al 21′: Ricca mette in mezzo da destra, arriva da dietro il liberissimo Spadoni che incorna a botta sicura mancando lo specchio. Qualche sussulto alla porta di Marzoli il Borgovercelli lo fa arrivare alla mezz’ora con una sassata da fuori di Mafezzoni non distante dall’incrocio. Già nel recupero ecco poi che Nicolici raccoglie una palla sporca ma centra in pieno Marzoli in uscita. Nella ripresa è un dominio borghino: taglio di Nicolici dalla parte opposta per Seletto, l’esterno mancino salta un avversario e calcia ma sorvola di poco la traversa. Nei minuti successivi Pela passa al 4-3-1-2. Su uno spiovente in area di De Masi al 18’, Marzoli è determinante. Pochi istanti dopo Nicolici entra invece in area da sinistra e si vede il tiro a botta sicura respinto da Falconi. Per il Borgovercelli sembra tutto stregato. Su punizione Caffi impegna Marzoli mentre al 34′ Nicolici conclude male nonostante il molto spazio a disposizione a sinistra. La pressione è continua ma finisce con uno 0-0 che non serve a nessuno.

Borgovercelli-Omegna 0-0
AMMONITI: Ciufo (B), Seletto (B), Lillo (O).
ARBITRO: Maniscalco di Vercelli 6.5 Opera con decisione e limita al minimo le controversie fischiando sempre con i tempi giusti.

Borgovercelli (4-4-2)
All. Pela 6 È mancata la precisione. Classifica complicata.
Silva 6 Attento sui tiri da fuori.
De Masi 6 Si propone a destra.
Tuninetti 6 Discreta copertura.
Manzella 6 Si sacrifica anche da esterno.
28′ st Bonetto 6 Parte da destra e si accentra.
Fabbricatore 5.5 Un po’ di ritardo nelle marcature sui piazzati.
Ferraresi 5.5 Gli scappa via qualche uomo di troppo.
Mafezzoni 5.5 Solo qualche tiro da fuori.
12′ st Caffi 6 Buoni suggerimenti dal centro.
Seletto 6 Audaci dribbling.
Povia 5.5 Male negli ultimi metri.
Ciufo 5.5 Non molti inserimenti.
17′ st Pietta 6 Sbaglia poco sia da interno che a livello di copertura.
Nicolici 5.5 Per due volte si fa respingere il tiro-vittoria.
A disp. Loiacono, Vercellone, Petasecca.
Dirigente: Rinaldi.

Omegna (4-3-3)
All. Gaiardelli 6.5 Più nulla da fare, ma la squadra lotta.
Marzoli 7 Più volte ci mette una pezza nella ripresa.
Bonfantini 6.5 Pericoloso di testa.
Colombo 6 Copre sempre bene (45′ st Cerutti sv).
Vanola 6 Al centro contrasta con vigore.
Falconi 6 Tenta la carta dell’intervento in anticipo.
Piana 6.5 Smista bene e prova anche a concludere tentando la carta della sorpresa (34′ st Maugeri sv).
Ricca 6.5 Pungente a destra nel primo tempo.
Spadoni 6.5 Insidioso quando s’inserisce. Vicino al gol.
Bertoli 6 Converge sempre con i tempi giusti e crea scompiglio.
Baya 5.5 Sciupa molto quando va alla conclusione.
Lillo 6 Molto presente in attacco.
Dirigente: Ricca.

Omegna
L’Omegna di Gaiardelli