lg trino
L'undici iniziale del Lg Trino

Il Città di Cossato saluta il proprio pubblico con una sconfitta che va senza dubbio catalogata come la più indolore della stagione, vista l’aritmetica vittoria del campionato per i rivali della Biellese maturatasi nel turno scorso, dall’altra parte il Trino conclude invece con altri tre punti una incredibile rimonta salvezza iniziata con l’insediamento sulla panchina a metà novembre di Altomonte.

Marangoni si affida al consueto 4-3-3 facendo affidamento sui giocatori che hanno giocato meno in questa stagione e lo stesso modulo viene designato anche da Altomonte, costretto a scelte pressoché obbligate per via dei numerosi infortuni; dopo questa doverosa premessa di natura tattica appare tuttavia chiaro sin dal fischio iniziale che saranno le motivazioni ad indirizzare questa sfida col il Trino che mostra maggiori aggressività ed agonismo su ogni pallone: dopo una fase di studio in cui si registrano soltanto velleitarie conclusioni dalla distanza da ambo le parti, gli ospiti passano con Cappuccio bravissimo ad accentrarsi e gonfiare la rete di piatto destro a conclusione di un contropiede. Il Trino continua ad essere padrone del campo e poco prima dell’intervallo raddoppia grazie a Shkodra lestissimo a girarsi in un fazzoletto in area e fulminare Dondero sul secondo palo; nella ripresa si segnala un sussulto d’orgoglio subito in avvio per i padroni di casa con Castaldelli che ricorda a tutti perché è stato uno dei migliori esterni in stagione: doppio dribbling in area e missile a fil di palo che accorcia le distanze per i suoi mitigando la sconfitta che comunque andrà registrata al fischio finale anche per via del bravissimo Xhemali che si supera nella ripresa in almeno un paio di occasioni.

Archiviata la mera cronaca di questo match è giunto il momento dei complimenti ad entrambe le formazioni sulla globalità del campionato: complimenti dunque a Massimo Marangoni e ai suoi ragazzi, partiti in sordina come squadra che doveva salvarsi e che invece hanno dato filo da torcere fino a 90’ dalla fine a quella che in questa categoria va annoverata a tutti gli effetti sotto la definizione di “corazzata,” quale la formazione allenata da Enrico Rossi ancora una volta campione, e senza dimenticare il contributo offerto per tutto l’arco della stagione alla prima squadra gialloblù: gli assist di Bouksim a Chivasso, il gol vittoria di Abbruzzo contro il Piedimulera, le presenze in difesa di capitan Raviglione quando è stato chiamato ad affiancare a rotazione due giganti della difesa come Celussi e Giordano, devono essere motivo di lustro ed orgoglio per una formazione giovanile; spostandoci sugli ospiti bisogna poi ribadire altrettanti complimenti anche a Vincenzo Altomonte che, insediatosi con il Trino penultimo dopo 11 giornate, ha saputo lavorare sulla testa e sulle gambe dei suoi giocatori arrivando a collezionare una salvezza tranquilla figlia di 35 punti in 19 giornate sotto la sua gestione e soprattutto rimettendo in mostra le qualità indubbie che questo gruppo ha sempre mostrato di possedere ma che per le più svariate stagioni in avvio di stagione non riusciva ad esprimere.

Città di Cossato-LG Trino 1-2
RETI (0-2, 1-2): 29’ Cappuccio, 42’ Shkodra, 1’ st Castaldelli.
ARBITRO: Antoniotti di Biella 7 Si fa rispettare ed è sempre nel vivo del gioco.
AMMONITI: Calvo (C), Anselmo (L).
ESPULSO: 40’ st Cappuccio (L).

Città di Cossato (4-3-3)
All. Marangoni 8 Non per la partita odierna ma per quanto questi ragazzi hanno mostrato su 30 giornate.
Dondero 6 Un po’ sorpreso sul 2-0.
Briandi 6.5 Propositivo sulle sovrapposizioni. 32’ st Arlone sv
Colombo 7 Corsa inesauribile senza mai sbagliare una decisione.
Ramella Pollone 6.5 Test da regista davanti alla difesa: esame superato!
De Faveri 6 Un po’ in difficoltà nel gioco aereo. 1’ st Raviglione 7 Non sbaglia un anticipo nè una chiusura: certezza.
Casadei 6 Fatica nel primo tempo, meglio nella ripresa.
Simonetti 6 Si vede poco. 9’ st Cavalli 6.5 Bene tra le linee.
Calvo 6 Grintoso nei contrasti. 15’ st Nocella 6.5 Preciso in impostazione.
Merlano 6 Stringe i denti ma un acciacco in avvio lo costringe al cambio. 38’ Castaldelli 7 Da previsione: entra e cambia volto all’attacco.
Botta 6.5 Qualche bel dribbling.
Manzotti 6.5 Buona duttilità tattica.
A disp. Faccin, Mercandino, Salgarella.
DIR:Calvino-Cavasin.

LG Trino (4-3-3)
All. Altomonte 8 La vittoria suggella una gestione straordinaria da novembre ad oggi.
Xhemali 7.5 Superbo nel finale, salva il risultato.
Anselmo 6.5 Padrone della fascia, è insuperabile.
Munda 6.5 Gioca con sicurezza e senza sbavature.
El Amzi 6.5 Lavoro fondamentale in interdizione.
Bifolco 7 Guida alla perfezione il reparto.
Bouchefra 6.5 Attento in marcatura.
Shkodra 7 Grandioso senso del gol nella girata del 2-0. 46’ st Cicogna sv
Cofin 6.5 Pericolo numero 1 sui piazzati.
Bernaudo 6.5 Bene nelle sponde e nello smistare palloni. 11’ st Bouqsim 6 Pecca troppo di egoismo.
Cappuccio 6.5 Alto a sinistra, bene quando si accentra.
Pasini 6.5 Generosità ammirevole nei ripiegamenti. 35’ st Fistolera sv
DIR: Starno

città di cossato
Il Città di Cossato di Marangoni