LG Trino Alicese Orizzonti Under 19 (Trino)
L'LG Trino Under 19

Come già nelle sue due partite precedenti il LG Trino fa capire che non è proprio mai ora per il pubblico di alzarsi già sui titoli di coda e lasciar perdere gli ultimi minuti di partita. Quando tutto sembra finito ecco spuntare l’orgoglio della squadra di Angelo Ponzi, che unito ad un’Alicese Orizzonti più che sciupona, incarta il 2-2 del primo derby stagionale al «Tavano». Tutti quanti restano imbattuti ma chi si mangia le mani è senza dubbio la squadra di Luca Vachino, che senza il gol di Guala in pieno recupero sarebbe prima da sola a punteggio pieno in classifica. La partenza è di marca Alicese Orizzonti. Al 3′ tiro da fuori di Raffa che centra Bouchefra, la palla schizza sulla sinistra per Gallico che salta sull’esterno Xhemali ma non trova compagni pronti dopo aver rimesso palla al centro. Il LG Trino prende campo man mano e se al 16′ Pasini è fermato in fuorigioco più che sospetto, il protagonista dei minuti successivi è Re: al 18′ una sua punizione da sinistra trova attento Pegorin, dopo un giro di lancette la situazione si ripete, per vie più centrali, ed arriva un corner. Dalla parte opposta al 22′ gran discesa da sinistra di Castellina e tocco provvidenziale in corner di Zannotti. Si prosegue con un bella finezza di Davide Bianco che al 29′ sulla sinistra apre per Cortese che supera in velocità un paio di avversari, una volta in area la soluzione prescelta è un esterno destro che termina fuori di poco. L’adattato terzino sinistro trinese va alla conclusione anche al 38′ dopo un bello schema su punizione, che parte da Re e passa per la sponda di Ciufo: palla sull’esterno della rete. Ma passano 2′ ed arriva la doccia fredda per la squadra di Ponzi: su una palla in mezzo da sinistra c’è un’indecisione di Bouchefra che manca il rinvio favorendo così Bazzano. A tu per tu con Xhemali è gol. 0-1. Ad inizio ripresa subito due cambi in casa LG Trino per tentare di risalire, ma l’occasione più evidente sta nella traversa su punizione colta dallo specialista Re al 2′. Prima ancora che si possa vedere in azione il neo entrato Shkodra arriva il raddoppio ospite. Molto bravo al 4′ Gallico a servire nello stretto Anselmino e altrettanto bravo il numero 9 a infilare rapidamente sul primo palo. 0-2. Da qui in poi inizia un’altra partita con i trinesi impegnati a costruire mattone su mattone e la squadra di Vachino (giustamente) attenta ad agire in contropiede. Un pericolo alla porta di Pegorin lo fa arrivare il solito Re al 21′ ma la sua conclusione, questa volta tesa, sugli sviluppi di una punizione, è sul fondo. Poco dopo tentativo di Pasini deviato in corner mentre al 33′ su un traversone dalla tre quarti di Re Pegorin non è perfetto nell’uscita ma Zannotti di testa a due passi lo risparmia. Sembra tutto cristallizzato ma a 6′ dalla fine ecco che Pasini trova il pertugio giusto per riaprire la pratica. 1-2. Il LG Trino, con 3 giocatori classe 2003 in campo, prosegue a testa bassa e in pieno recupero (l’arbitro concede 5’) sfrutta al meglio un’altra punizione. Traversone da destra, si presenta in area opposta anche il portiere Xhemali, ma è Guala a metterci il tocco vincente per trovare un insperato pareggio. Ponzi esulta, Vachino si mangia le mani per un 3 su 3 che era davvero ad un passo.

IL TABELLINO DI LG TRINO – ALICESE ORIZZONTI

LG TRINO 2
ALICESE ORIZZONTI 2
RETI: 40′ Bazzano (AO), 4′ st Anselmino (AO), 39′ st Pasini (LG), 48′ st Guala (LG).
LG TRINO (4-3-1-2): Xhemali 6, Genesi 6 (13′ st Hoxhaj 6.5), Cortese 6, Bouchefra 6 (1′ st Ghisio 6.5), Zannotti 6.5, Ciufo 7, Re 5.5, Bahnane 6 (20′ st J. Bianco 6.5), D. Bianco 6 (1′ st Shkodra 5.5) (38′ st Lasagna 6.5), Guala 7, Pasini 7.5. A disp. Musabelliu, Barone. All. Ponzi 7.
ALICESE ORIZZONTI (4-3-3): Pegorin 6, Russo 6 (38′ st Carra av), Castellina 6.5, Zambruno 5.5 (13′ st Lanza 6), Pelle 6, Franchin 6.5, Boggero 6 (7′ st Zorzi 6), Gallico 6.5, Anselmino 7, Bazzano 6.5 (16′ st Morello 5.5), Raffa 5.5. A disp. Algieri, Ottino, Moussaif. All. Vachino 6.5.
ARBITRO: Orlandin di Casale Monferrato 6.5 Segue l’azione con il giusto tempismo.
ESPULSI: st 50′ Pasini (LG).
AMMONITI: Cortese, Re, Guala, Pasini (LT), Pelle (AO).

LG Trino Alicese Orizzonti Under 19 (Alicese)
L’Alicese Orizzonti Under 19

LG TRINO
Xhemali 6 Può poco sulle reti. In avanti sulla rete del 2-2.
Genesi 6 Lunghe leve ma non sempre i tempi giusti. 13′ st Hoxhaj: 6.5 Dà più spinta sulla destra.
Cortese 6 Corsa e velocità ma conclusioni affrettate.
Bouchefra 6 Solido al centro fino a quando non s’incarta sullo 0-1. 1′ st Ghisio: 6.5 Sbaglia poco al centro.
Zannotti 6.5 Poderoso di testa anche se mancaa un gol facile.
Ciufo 7 A centrocampo riserva le energie migliori nel finale.
Re 6.5 Qualità balistiche evidenti. Una traversa la centra.
Bahnane 6 Fa il massimo che può in attacco. 20′ st J. Bianco: 6.5 Entra con la verve giusta.
D. Bianco 6 Vivace a tratti. Qualche bel filtrante. 1′ st Shkodra: 5.5 Atteso ma inconcludente. E rischia il rosso per reazione. 38′ st Lasagna 6.5 Freschezza giusta al momento giusto.
Guala 7 Ci crede in ogni azione.
Pasini 7.5 L’uomo in più per grinta e ripartenze a testa bassa.
All. Ponzi 7 Cambia tutto quello che può e alla fine ha proprio ragione lui.

ALICESE ORIZZONTI
Pegorin 6 Gol presi non per colpa sua, ma si fa sentire poco nelle uscite.
Russo 6 Sorpreso da Cortese un paio di volte. 38’ st Carra: sv.
Castellina 6.5 Non fa passare nessuno a sinistra.
Zambuno 5.5 Un po’ spento in mezzo al campo. 13′ st Lanza: 6 Nuove energie per gestire la partita.
Pelle 6 A volte lacunoso e soprattutto troppo nervoso.
Franchin 6.5 Bravo nella scelta sul momento di giocare o spazzare via.
Boggero 6 Meno ficcante della settimana precedente. Salta poco l’uomo. 7′ st Zorzi 6 Un po’ troppo largo per incidere.
Gallico 6.5 Bella palla per il raddoppio. Sempre nel vivo.
Anselmino 7 Un bel gol da attaccante d’area da ricordare.
Bazzano 6.5 Favorito da un errore avversario sul gol, partita comunque frenata. 16′ st Morello: 5.5 Non aiuta molto in attacco.
Raffa 5.5 Incursioni con il contagocce.
All. Vachino 6.5 Si è spenta la luce con 10’ di anticipo quanto tutto era in pugno. Capita con ragazzi di questa età.