Ciurleo
Tutta la gioia di Ciurleo

Tutta questione di carattere: è questo l’attributo principale che porta il Lucento a vincere una partita che valeva una stagione intera. Il carattere che serve a ribaltare situazioni nelle quali tutto sembra perduto, che ha permesso al Lucento lontanissimo dalla vetta di arrivare a giocarsela per il primato. Il Lascaris si presenta al Riconda con la voglia di fare il colpaccio e sperare ancora, ma i padroni di casa partono fortissimo e passano subito in vantaggio con Ciurleo, abile nel girare di testa in porta il cross di Ciliberti. I rossoblù però vanno ancora una volta in difficoltà e in un attimo si ritrovano sotto: il tiro dalla distanza di Mastromonaco trova una deviazione beffando Cecconello e subito dopo Saglimbeni abbatte in area Perga, con Racca che trasforma il rigore. Come detto però il Lucento ha carattere da vendere e non muore mai, così Ciurleo da calcio di punizione pesca il jolly del 2-2. Partita ancora una volta ribaltata, con la squadra di Maione che riprende a spingere e trova anche il contro sorpasso prima dell’intervallo, con ancora Ciliberti a trovare in area questa volta la testa di Salerno che non sbaglia. Nella ripresa i ritmi calano, con i padroni di casa che si abbassano cercando di contenere gli avversari. Romano e Marginean dialogano bene al limite dell’area, con quest’ultimo che calcia trovando la risposta di Cecconello. Le proposte offensive bianconere però non sono delle migliori, con il Lucento che così chiude la pratica a metà frazione: Salerno da calcio da fermo complice una deviazione della barriera trova Ricci in area piccola, il quale fredda Ruggeri. Nel finale la squadra di Maione potrebbe anche arrotondare il risultato prima con Matteo Gerardi, il quale riceve una grande palla di Salerno ma spreca davanti al portiere avversario, poi con Totaro, che clamorosamente sbaglia sempre tutto solo davanti a Ruggeri.

Lucento: (4-3-3)
All. Maione 7 Vittoria di carattere, cercata fin da subito.
Cecconello 6.5 Beffato sull’1-1.
Vittorioso 6.5 Limita alla grande Romano. 30′ st Borin 6 Diligente.
Ciliberti 8 Treno a sinistra, sforna cross a ripetizione. Assistman.
Ricci 7.5 Roccioso dietro, trova il gol che chiude la contesa.
Saglimbeni 6 Irruento sul rigore.
Spione 7 Giganteggia in mezzo.
Ciurleo 8 Doppietta fondamentale nel primo tempo, immenso. 23′ st Sacco 6.5 Morde ogni pallone.
Concilio 6.5 Ritmi sempre alti.
Salerno 7.5 Decisivo come sempre, infallibile. 31′ st Avellone sv
Epifani 6.5 Aiuta molto la squadra in avanti. 38′ st Totaro sv
Gerardi M. 6.5 Spinge molto sull’esterno ma spreca anche tanto. 40′ st Diallo sv A disp. Guidi, Lo Monaco, Nania.
Dir: Pesce.

Lascaris: (4-3-3)
All. Balice 6 Troppo poco per impensierire il Lucento.
Ruggeri 6.5 Può poco sui gol subiti, reattivo tra i pali.
Polito 5.5 Dal suo lato gli avversari sono troppo pericolosi. 12′ st Colosi 6 Controlla meglio.
Musso 6 Ci mette tanta grinta.
Vailati 6 Non sfigura ma Salerno bisogna marcarlo più stretto.
Mastromonaco 6.5 Solita diga in mezzo, non ha paura a mettere il piede. 15′ st Medda 6 Fa il suo.
Zoino 6.5 Preciso negli interventi in difesa, ringhia su Epifani.
Ventura 6.5 Crea più di un grattacapo. 17′ st Nacu 5.5 Non incide.
Perga 6 Cala nella ripresa.
Racca 6.5 Freddo dal dischetto. 23′ st Chiriu 6 Ci prova come può.
Romano 6 Poco per uno come lui.
Marginean 5.5 Non cambia ritmo, può fare di più. A disp. Chiodi.
Dir: Ruggeri.