Orizzonti United
I titolari di Vachino

Non varrà la salvezza, ma non si può che applaudire la prestazione e la grande prova d’orgoglio degli Orizzonti United, che superano il Gassino, condannandolo. Era un appuntamento da non fallire, ma crolla miseramente sul più bello il gruppo di Piconeri, che retrocede ai provinciali al pari dei diretti avversari. E dire, col senno di poi, che sarebbe bastata una vittoria ai rossoblù per ribaltare l’esito di una giornata storta, dal momento in cui il contemporaneo pareggio tra Arona ed Atletico li avrebbe rispediti al primo posto del girone, garantendo la permanenza ai regionali. Poteva essere ma non è stato, ed il merito va tutto all’Orizzonti: pur consapevoli della necessità di un miracolo, i ragazzi di Vachino onorano al meglio l’impegno, conquistando con grande merito una vittoria giustificata da grande compattezza difensiva che ben si abbina alla fantasia degli interpreti offensivi. Quanto alla cronaca, la gara parte sotto una pioggia battente, così come battenti sembrano essere gli attacchi di capitan Avanti e compagni. Il Gassino spinge forte e prova subito ad imporre ritmo al match occupando la metacampo avversaria e portando i primi pericoli con Bullaro, il quale al 5’ mette un pallone insidioso che attraversa l’area piccola e finisce sui piedi di Gagliardi, ma il 10 temporeggia eccessivamente mancando la conclusione. La pressione continua ma ecco che, al primo contropiede, passano gli Orizzonti: Crupi parte palle al piede e, al termine di una splendida percussione, serve Darelli, con il 9 che davanti a Carrera non può sbagliare. Il gol non cambia il copione di gara, anche se il Gassino continua a faticare nel creare occasioni fino al finale di frazione, quando è Mastrorillo a salire in cattedra. Al 41’, Aguzzi pennella da fermo, Battistello colpisce in incornata a botta trovando però le manone del portiere sia un primo intervento che sulla successiva ribattuta; e dal seguente corner, è ancora Mastrorillo ad imporsi su Dall’Omo a colpo sicuro. Il portierone salva gli Orizzonti, ed è ben ripagato al 74’ quando Darelli, imbeccato da Verna, mette dentro trovando la deviazione vincente di Crupi. Il 2-0 spezza le gambe agli avversari, ma nel finale c’è ancora tempo per le ultime emozioni. La gara si innervosisce, Bullaro cerca e trova una più che giusta espulsione; mentre Mastrorillo trova ancora modo di rendersi protagonista con una splendida uscita bassa sui piedi di Avanti, conservando l’inviolabilità e permettendo a Vachino di chiudere la stagione con una prova degna di nota.

Orizzonti United 4-3-3
Mastrorillo 7.5 Mantiene la rete inviolata con alcuni prodigi.
Corinaldesi 6.5 Copre bene.
Trandafir 6 Bullaro è cliente difficile, lo ferma a fasi alterne.
Arciero 6.5 Svetta di testa.
Verna 7 Rilancia il raddoppio e macina km: infaticabile.
Pelle 6 Disimpegni rischiosi.
Crupi 7.5 Dal cilindro gli escono prodezze, incontenibile per 90’.
Zallo 6.5 Grande sostanza.
Darelli 7 Firma il vantaggio e mette in costante apprensione la retroguardia avversaria.
Curcelli 6.5 Quando ha campo rischia di fare male.
25′ st Cordera 6 Partecipe nel raddoppio, un po’ macchinoso.
Raffa 6.5 Lo si trova ovunque.
All. Vachino 7 Grande accortezza e abilità nel saper sfruttare i momenti della gara.

Gassino SR 4-2-3-1
Carrera 7 Trasmette grande sicurezza e salva tutto più volte.
Mattiocco 6 Luci e ombre.
21′ st Bava 5 Buco pesante in occasione dello 0-2.
Aguzzi 6 Prova a proporsi.
30′ st Emmanuello sv
Giannini 5.5 Sovrastato.
Battistello 6.5 Arcigno nell’1 vs 1, va anche vicino al gol.
Dall’Omo 5.5 Lascia praterie agli avversari. 39′ st Mina sv
Avanti 6 Anima del Gassino.
Piconeri 5 Spreca un gol fatto.
Bullaro 5 Uno dei migliori finchè in campo, poi perde la testa.
Gagliardi 5.5 Colpo in canna.
14′ st Cocozza 5.5 Non incide.
Ferro 5.5 Si vede a sprazzi.
10′ st Colucci 6 Ci prova.
All. Piconeri 5 L’occasione era ghiotta, il suo gruppo la fallisce piuttosto malamente.

Gassino SR
Brutta sconfitta per il Gassino