12 Agosto 2020 - 00:49:58

Pro Eureka – Vda Charvensod Under 19: Jorrioz è un muro, un solido Charva vince a Settimo

Le più lette

Calcio femminile, un bagno di sangue: cadono Biellese, Femminile Juventus, Novese, Canelli, Sedriano e Luserna

Per fortuna che l'obiettivo dovrebbe essere il professionismo, ma senza una base, senza il calcio dilettantistico, può esserci il...

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta...

Fossano, Sangare saluta e continua l’intrigo Aloia

La telenovela Aloia continua. L'attaccante 2000 della Giovanile Centallo ha fatto parlare di sé andando a fare il primo...

La fortuna aiuta gli audaci. E i tifosi del Vda Charvensod di Edi Volpone un piccolo aiuto dalla dea bendata oggi l’hanno ricevuto, quando per tutto il secondo tempo hanno visto i loro beniamini resistere ai ripetuti assalti della Pro Eureka. Fortunati ma appunto audaci, perchè bisogna essere bravi a portare la buona sorte dalla propria parte. E i valdostani non sono stati bravi, di più: la fase difensiva, guidata da un monumentale Philippe Jorrioz e da un sempre attento Simone Antonin, è stata decisiva ai fini della vittoria finale per 2-1, che permette allo Charva di staccare di tre lunghezze proprio la Pro e di portarsi a -3 dal venaria terzo. Il gruppo di Alessio Billia non ha nulla da rimproverarsi, come conferma il tecnico a fine partita: se le prestazioni continueranno ad essere di questo livello, le soddisfazioni per i settimesi saranno sicuramente molteplici.

LA PARTITA
A partire forte sono proprio i padroni di casa, che nel giro di 10 minuti costruiscono due nitide palle gol: la prima clamorosa con Viziale che al volo su cross di Luz Dos Santos sfiora il palo, la seconda con uno scatenato Carnazza, che dalla destra trova Moriello che da buona posizione calcia a lato. Al 18′ il primo squillo valdostano: è Mazzotta a far tremare i tifosi settimesi con un bolide di destro dalla distanza che lambisce il legno alla destra di Mattiello. L’occasione mancata sembra dare la scossa agli ospiti, che pressano alto con determinazione, guidati da un indemoniato Ciavorella. E alla mezz’ora il pressing dà i suoi frutti: punizione dalla sinistra proprio di Ciavorella, Mattiello sbaglia l’uscita alta e Mazzotta lo anticipa di testa portando in vantaggio gli ospiti. Neanche cinque minuti e arriva il raddoppio: bell’azione impostata da Bisi, Mazzotta con una sponda geniale manda in profondità Cavallero, il cui cross teso mette nuovamente in difficoltà Mattiello, che respinge corto sui piedi di Bianquin, al quale non resta che appoggiare in rete. Subito dopo i blucerchiati potrebbero accorciare le distanze, ma il colpo di testa di Longo su assist di Luz Dos Santos trova la traversa, complice un leggero ma decisivo tocco di Antonin. Sarebbe un primo tempo perfetto per lo Charva, ma a due minuti dall’intervallo arriva il gol della Pro: Regaldo ruba palla a Romeo aiutandosi con una spallata forse eccessiva, per poi puntare Antonin e servire Viziale, che a porta vuota non può sbagliare. La ripresa è invece un monologo settimese. A parte un’occasione iniziale di Bianquin, su cui si riscatta parzialmente Mattiello, gli ospiti si chiudono, incapaci di reagire davanti alle rabbiose folate dei padroni di casa. Alla Pro però mancano due cose: la lucidità giusta negli ultimi 20 metri e, come dicevamo in precedenza, un pizzico di fortuna. Il più ispirato per la Pro è Regaldo, che prima vede un suo bel tiro respinto da Antonin, per poi vedere due suoi compagni andare ad un soffio dal pareggio di testa, serviti dai suoi cross chirurgici. Ad andare a millimetri dal gol del 2-2 sono capitan Rolle e Monti, che negli ultimi minuti fa la punta a tutti gli effetti. ma è tutto vano: i valdostani resistono e colgono tre punti di importanza capitale nell’economia del campionato.

IL TABELLINO DI PRO EUREKA-VDA CHARVENSOD UNDER 19 1-2

RETI (0-2, 1-2): 30′ Mazzotta (V), 33′ Bianquin (V), 43′ Viziale (P).

PRO EUREKA (3-5-1-1): Mattiello 5, Carnazza 7, Rolle 6, Monti 6, Brataj 6, Segretario 6, Regaldo 7, Longo 6.5 (19′ st Actis Grande 6), Viziale 6, Luz Dos Santos 6.5 (26′ st Zotti 6), Moriello 6 (37′ st Boeri sv). A disp. Petruzzella, Gaudino, Tufarulo. All. Billia. Dir. Chiarle – Zito.

VDA CHARVENSOD (4-3-1-2): Antonin S. 6.5, Bisi 6.5, Cordì 6, Jorrioz P. 8, Romeo 6, Sirianni 6.5, Cavallero 6.5, Ciavorella 7, Mazzotta 7.5 (11′ st Maruca 5.5), Bonomo 6 (19′ st Tomis), Bianquin 7 (32′ st Giuliano sv). A disp. Calacoci. All. Volpone. Dir. Bonomo – Gazzera.

AMMONITI: 5′ Moriello (P), 20′ Bonomo (V), 25′ st Regaldo (P), 33′ st Sirianni (V), 34′ st Cordì (V), 46′ st Romeo (V), 48′ st Bisi (V).

ARBITRO: Assenza di Torino 7 Direzione senza sbavature, tiene saldamente in mano le redini dell’incontro.

PRO EUREKA
All. Billia 7.5 Sfortunato. I suoi giocano un calcio piacevole e spettacolare. Purtroppo il calcio è beffardo e talvolta anche un’ottima prestazione può farti andare a casa senza punti.
Mattiello 5 Buon intervento su Bianquin nella ripresa, ma il doppio errore nel primo tempo è fatale.
Carnazza 7 Spinge come un treno senza mai esaurirsi. Autentica spina nel fianco per gli ospiti.
Rolle 6 Sfiora il pareggio con un’incornata imperiosa.
Monti 6 Nel finale fa la punta aggiunta e sfiora il palo di testa.
Brataj 6 Non ha particolari colpe sui gol subiti.
Segretario 6 Lavora bene in cabina di regia, gestendo in maniera sapiente un paio di contropiedi.
Regaldo 7 Caparbio nel rubare palla a Romeo e altruista nel servire Viziale. Nella ripresa mette sulla testa di Rolle e Monti l’occasione per pareggiare.
Longo 6.5 Coglie la traversa piena nel primo tempo. Si produce in un paio di progressioni palla al piede niente male. 19′ st Actis Grande 6 Dentro per l’assalto finale.
Viziale 6 Non può fallire a porta vuota. Per il resto non combina granchè, sbattendo spesso e volentieri contro il muro Jorrioz.
Luz Dos Santos 6.5 Uno dei più propositivi ad inizio gara. Cala alla distanza e viene sostituito. 26′ st Zotti 6 Prova ad incidere sul match alla ricerca del pareggio.
Moriello 6 Viene ammonito dopo cinque minuti, ma è bravo a non farsi condizionare e rimane lucido per quasi tutta la partita. 37′ st Boeri sv
Dir: Chiarle – Zito.

Pro Eureka Under 19
La Pro Eureka di Alessio Billia

VDA CHARVENSOD

Philippe Jorrioz
Philippe Jorrioz, un muro

All. Volpone 7.5 Parola d’ordine: cinismo. Prepara un pressing forsennato e i suoi rispondono presente, aggredendo la Pro in fase di impostazione. Tre punti d’oro.
Antonin S. 7 Deviazione decisiva sul colpo di testa di Longo. Si conferma attento sulla conclusione dalla distanza di Regaldo.
Bisi 6.5 Da una sua verticalizzazione parte l’azione del 2-0.
Cordì 6 Bada più a difendere che ad offendere, e oggi serve proprio quello.
Jorrioz 8 Letteralmente insuperabile! Dalle sue parti non passa neanche uno spiffero, prestazione monumentale.
Romeo 6 Leggermente ingenuo quando Regaldo gli ruba palla per l’1-2, ma poi contribuisce ad erigere il fortino nella ripresa.
Sirianni 6.5 Partia convincente del classe 2003, che non butta mai via il pallone.
Cavallero 6.5 Il suo cross mette in difficoltà Mattiello, portando Bianquin a siglare il raddoppio.
Ciavorella 7 Indemoniato. Trascina i suoi in fase di pressing, togliendo respiro alla manovra blucerchiata. Serve a Mazzotta l’assist per l’1-0.
Mazzotta 7.5 Gli basta un tempo per mettersi in mostra: un gol sfiorato, un gol segnato e la sponda decisiva per il gol del 2-0. 11′ st Maruca 5.5 Incide poco sul match. Viene battuto anche nel gioco aereo, fondamentale in cui con le sue doti fisiche dovrebbe dominare.
Bonomo 6 Illumina a tratti il proscenio, esce stremato. 19′ st Tomis 6 Dentro per aiutare in fase difensiva.
Bianquin 7 Freddo e lesto ad approfittare dell’errore di Mattiello, che poi impegna anche con un bel sinistro a giro. 32′ st Giuliano sv
Dir: Bonomo – Gazzera.

Le parole a fine partita di Alessio Billia

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli