Real Orione Acqui Under 19
Tris vincente per la squadra di Marengo (foto Perrone)
Un finale che lascia strascichi quello tra Real Orione e Acqui Under 19, un match parecchio equilibrato con occasioni da ambo i lati fino al vantaggio ospite che ha poi dato il là per lo 0-3 finale. Gli episodi che hanno fatto saltare in aria i locali sono due: il primo è quello che porta al rigore poi sbagliato da Zunino poichè il fallo ai danni di Canu avviene fuori area, il secondo è il raddoppio firmato Canu partito probabilmente in fuorigioco sulla ribattuta di Sbordone; il direttore di gara El Ghrabli è sicuramente andato nel pallone rientrando negli spogliatoi prima ancora dei giocatori. Le due avversarie arrivano da un pareggio dal significato diverso, se per gli alessandrini il 2-2 con l’Ovadese Silvanese è stato una beffa, l’uno pari strappato dai verdi in casa del Vanchiglia è simile ad un’impresa che ha galvanizzato. I bianconeri partono meglio sfruttando le fasce ma a rischiare il vantaggio sono i padroni di casa a causa di un errore di Rapetti che sbaglia passaggio, palla a Nesta che tira di prima dal limite a porta sguarnita ma colpisce il palo; un episodio che avrebbe potuto cambiare il corso della partita. Oltre ad essere una gara veloce è anche maschia con le compagini che non si risparmiano e il gioco spesso interrotto per infortuni. Uno de più positivi per gli alessandrini è il centrale Cela che alla mezz’ora esce dall’area palla al piede, scambia con Spina che gliela ridà di tacco ma il difensore viene murato; sull’azione successiva passaggio da sinistra per Spina che trova l’opposizione di Sbordone. I ragazzi di Lorusso aumentano l’intensità e nel finale vanno vicini all’1-0: prima Pampino si sposta sulla destra e prova un cross che si trasforma in un tiro e a momenti non beffa Rapetti, poi Riccardo Arduca si accentra da sinistra e punta l’incrocio con Rapetti che la toglie via con un volo eccezionale. Nella ripresa l’Acqui spinge maggiormente: Morbelli dribbla un avversario e mette in mezzo da destra per Canu che strozza il tiro; alla mezz’ora invece la palla entra con Pastorino che va via bene a sinistra e mette rasoterra sul secondo palo dove Alberti colpisce; al primo attacco vero alla porta i bianconeri passano. Poco dopo si rischia la replica del gol di tacco di Roberto Mancini al Parma nel 1999, al posto dell’attuale Ct della Nazionale c’è Pampino che purtroppo non trova lo specchio; ancora da corner il Real Orione sfiora il pari con Gallo che di testa viene stoppato da un difensore. Un minuto dopo l’episodio che fa esplodere la polemica: Canu sfugge sulla sinistra e viene atterrato, l’arbitro assegna il rigore ma il fatto avviene poco prima dell’ingresso in area, dal dischetto Zunino si fa ipnotizzare da Sbordone che indovina l’angolo. Lo 0-2 arriva nel giro di 60 secondi: Cela a tu per tu con Sbordone non riesce a superarlo, prende palla Canu che dribbla e mette a porta vuota. La chiosa finale ce la mette Marengo che, servito da Morbelli, batte Sbordone con un diagonale.
TABELLINO DI REAL ORIONE ACQUI UNDER 19
REAL ORIONE-ACQUI 0-3
RETI: 28′ st Alberti, 37′ st CanU, 50′ st Marengo A.
REAL ORIONE (4-3-1-2): Sbordone 6.5, Spinella 6, Allarchi F. 6.5, Arduca Federico 5.5 (8′ st Gandiglio 6), Gallo 6 (49′ st Clemente sv), Marengo 6, Nesta 6.5, Arduca 6.5, Campaner 6 (38′ st Zirbano sv), Pampino 6.5 (44′ st Gagliano sv), Justin 5.5 (1′ st Allarchi M. 5.5). A disp. Hamza, Vento D., Viticchiè. All. Lorusso 6.5.
ACQUI (4-3-3): Rapetti 6 (21′ st Lequio 6), Massucco 6 (21′ st Pastorino 6.5), Lodi 6.5, Gurgone 6 (9′ st Di Vita 6), Cela 7, Mulargia 6, Alberti 6.5, Botto 6 (9′ st Morbelli 6.5), Marengo Alessandro 6.5, Zunino 6, Spina 5.5 (1′ st Canu 7). A disp. Bistolfi, Celenza. All. Marengo 7.
ARBITRO: El Ghrabli di Nichelino 5.
AMMONITI: 47′ Arduca R. (R), 35′ st Allarchi (R), 37′ st Sbordone (R).
Real Orione Acqui Under 19
Buona prova, nonostante la sconfitta, per il Real Orione (foto Perrone)
PAGELLE DI REAL ORIONE ACQUI UNDER 19
Real Orione (4-3-1-2)
Sbordone 6.5 Ipnotizza gli avversari più di una volta, la più importante il rigore di Zunino che sarebbe potuto costare lo 0-2 momentaneo.
Spinella 6 Primo tempo nel quale si occupa discretamente della fase difensiva; nella ripresa Canu lo fa faticare di più.
Allarchi F. 6.5 Perennemente in anticipo, si fa vedere anche in avanti con qualche sovrapposizione; prestazione positiva.
Arduca F. 5.5 Non parte male nel centrocampo di Lorusso ma si oscura con il passare dei minuti e viene sostituito a inizio ripresa.
8′ st Gandiglio 6 Contribuisce come può ma non risulta molto decisivo nell’economia del gioco.
Gallo 6 Vicino al gol che sarebbe valso l’uno pari; in difesa così e così nel finale come tutti i compagni di reparto.
Marengo 6 Tutto liscio fino al vantaggio ospite che fa perdere gli equilibri, non può comunque ritenersi insufficiente.
Nesta 6.5 Ha sui piedi il vantaggio dopo cinque minuti ma centra il palo a porta vuota; si muove molto e crea grattacapi.
Arduca R. 6.5 Fa notare la sua presenza al centro del campo, prova l’eurogol all’incrocio ma Rapetti non è d’accordo.
Campaner 6 Poco servito, non vive la sua miglior partita in avanti; l’eroe in casa del Vanchiglia stavolta non timbra.
Pampino 6.5 Il capitano si muove bene tra le linee impensierendo la difesa ospite, buoni passaggi.
Justin 5.5 Parte bene sulla sinistra ma poi non si vede più; cambiato all’intervallo.
1′ st Allarchi M. 5.5 Non si ricordano delle azioni importanti da parte sua.
All. Lorusso 6.5 Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto ma nel calcio vince chi la butta dentro; serve più cinismo ma la squadra c’è.
Acqui (4-3-3)
Rapetti 6 Pronti via regala palla a Nesta che per sua fortuna non lo punisce; non ha paura ad uscire e in un’occasione si fa male alla spalla.
21′ st Lequio 6 Non compie parate perché nell’occasione più nitida dei torinesi nella ripresa, lo sostituisce un suo difensore.
Massucco 6 Ci si aspetterebbe di più da lui in fase di spinta, sta dietro tenendo gli attacchi avversari.
21′ st Pastorino 6.5 La palla dello 0-1 la confeziona lui per Alberti, un’azione insistita dove ha la meglio.
Lodi 6.5 Si vede di più in avanti a sostenere la manovra offensiva.
Gurgone 6 Agisce come regista ma non è attivo come vorrebbe anche il suo tecnico.
9′ st Di Vita 6 Quasi tutto il secondo tempo per mettersi in mostra, vive alti e bassi.
Cela 7 Difensore tuttofare, abile anche con i piedi; ha un’eleganza palla al piede da sottolineare.
Mulargia 6 Meno in mostra del compagno di reparto ma l’importante è non aver subito rete.
Alberti 6.5 Sblocca il match facendosi trovare al posto giusto nel momento giusto.
Botto 6 Primo tempo un po’ sottotono come tutti i compagni di reparto.
9′ st Morbelli 6.5 Serve la palla a Marengo per il tris finale.
Marengo A. 6.5 In ombra per buona parte della partita, si riscatta all’ultimo minuto con la rete dello 0-3 definitivo.
Zunino 6 Si fa ipnotizzare da Sbordone in occasione del rigore, macchia di un match positivo.
Spina 5.5 Inizialmente ficcante, poi non ci prova più e Marengo se ne accorge.
1′ st Canu 7 Il suo ingresso mette in disordine la difesa del Real Orione, mette la firma sul raddoppio che taglia le gambe.
All. Marengo 7 Pronto riscatto dopo il pari con l’Ovadese; il match è più complicato di quanto ci si aspetta ma nella ripresa cambia marcia.