6 Agosto 2020 - 03:11:22

Rivoli – Centallo Under 19: Parasca non si ferma più

Le più lette

Un enorme balzo verso il futuro: la Pro Sesto presenta un nuovo logo e progetti innovativi

Un enorme balzo verso il futuro, un passo da gigante. La nuova Pro Sesto si è svelata ufficialmente nella...

Centro Schiaffino, riempita l’ultima casella: Giuseppe Letizia è il nuovo allenatore dell’Under 17

Giuseppe Letizia è il nuovo allenatore dell'Under 17 del Centro Schiaffino. Dopo il dietro-front su Canio Di Perna, passato...

Ripartenza, ecco i gironi di Eccellenza e Promozione

Con un po' di ritardo rispetto alle altre stagioni, il Comitato Piemonte e Valle d'Aosta ha pubblicato i gironi...
Avatar
Daniele Moccia
Eccellenza Girone B, Under 19 Girone C

Il Rivoli chiama e Bogdan Parasca risponde: i gialloblù volano sotto il segno del numero 9, schiantando il Centallo grazie ad un 4-2 ricco di colpi di scena. I ragazzi di Marcello Tonus possono essere tutto tranne che una squadra noiosa da vedere: gol, grandi giocate, emozioni e anche qualche brivido di troppo. Il 4-2-3-1 dei rivolesi è studiato alla perfezione per intrattenere: Roggero e Pisano che dominano il reparto arretrato con chiusure spettacolari, Iezzi che innesca i tagli di Anane e Drago, Braida che illumina e l’ariete Parasca che la butta dentro. Un meccanismo che sembra perfetto, ma non sempre gli ingranaggi girano in modo fluido, e anche contro i rossoblù di Paolo Borgna si è visto qualche lacuna ancora da colmare. La solidità dei cuneesi ha messo a dura prova i padroni di casa, ma quello che è mancato agli ospiti è la freddezza nei momenti clou del match.

Come in quasi tutte le partite giocate al Vavassori, i ragazzi di Tonus iniziano con il freno a mano tirato, studiando l’avversario attraverso qualche sporadica uscita degli elementi di maggiore spicco. Roggero e Pisano pensano a limitare le percussioni di Peano e Murabito, lasciando carta bianca alla tecnica di Braida, che già al 2′ si fa vedere con un azione personale conclusa con un destro di poco alto, e agli scatti di Anane. Il Centallo dalla sua lascia a Brugiafreddo il compito di impostare la manovra dalle retrovie, consentendo a Pelissero e Sordella di proporsi maggiormente in fase offensiva, aiutando la coppia Murabito-Peano nell’arduo compito di scardinare il muro gialloblù.

La miccia scatta al 32′, quando il Rivoli costruisce un’azione da urlo sulla destra con Braida e Anane, con quest’ultimo che si libera sull’out destro, penetra in area, crossa rasoterra verso Parasca che riesce a tirarla alta a pochi centimetri dalla linea di porta. I padroni di casa, al posto di esaltarsi per l’occasione avuta, patiscono il contraccolpo subendo 8′ di un grande Centallo, che sfiora la rete al 36′ con l’esterno destro di Sordella, ben parato da Micelli. Il Rivoli torna in sé e il suo uomo più decisivo fa sentire il suo peso specifico, riscattando subito l’errore commesso poco prima: Parasca raccoglie il lancio di Drago, fa a sportellate con Piola, gli passa davanti e con una zampata anticipa Ariaudo in uscita.

La ripresa è letteralmente il festival delle emozioni: 5 gol, 3 rigori e continui ribaltamenti di fronte. Il Rivoli ci mette 3 minuti a trovare il raddoppio, grazie al rigore calciato alla perfezione dal solito capitan Roggero, ma il Centallo ha l’occasione di dimezzare immediatamente lo svantaggio, con il rigore assegnato a causa del fallo di mano di Pisano. Murabito si presenta sul dischetto ma calcia male e con poca convinzione, consentendo addirittura a Micelli di bloccare il destro dell’attaccante. Il Rivoli si compatta, subendo il pressing sempre più costante del rossoblù che con Brugiafreddo accorciano le distanze al 26′, ma Bogdan Parasca, come un leone che colpisce la preda al momento giusto, riaffonda gli artigli sui cuneesi, raccogliendo ancora un lancio lungo (questa volta di Roggero), scattando verso Ariaudo e saltandolo ancora in velocità ed insaccando a porta sguarnita. Borgna richiama all’angolo del ring il suo Centallo, lo sprona ancora e i rossoblù si rialzano, riprendono a lottare ed infilano con Pelissero (punizione dal limite magistrale) la rete che vale il momentaneo 3-2; a 4′ dalla fine Pisano causa un altro rigore atterrando Sordella, che si incarica della battuta, ma il centrocampista spara alto sopra la traversa. Nei secondi finali di partita i ragazzi di Tonus chiudono i giochi ancora con il fenomenale Parasca, sempre più decisivo in questo Rivoli sempre più pazzo e sempre più divertente da vedere.

IL TABELLINO DI RIVOLI – CENTALLO UNDER 19

RIVOLI-G.CENTALLO 4-2
RETI (2-0, 2-1, 3-1, 3-2, 4-2): 41′ Parasca (R), 3′ st rig. Roggero (R), 26′ st Brugiafreddo (G), 34′ st Parasca (R), 37′ st Pelissero (G), 52′ st Parasca (R).
RIVOLI (4-2-3-1): Micelli 7, Fossi 6 (16′ st Orzi 6), Goffi 6, Iezzi 6 (45′ st Castaneda sv), Pisano 6.5, Roggero 7.5, Anane 6.5 (23′ st Costa 6.5), Drago 6 (12′ st Cicala 6.5), Parasca 8.5, Braida 6 (33′ st Camuso sv), Peluso 6. A disp. Militaru. All. Tonus 7. Dir. Pacifico.
G.CENTALLO (3-5-2): Airaudo 6, Kurti 6, Pelissero 7, Serra 6.5, Piola 5, Brugiafreddo 6, Sordella 6, Massucco 5.5 (16′ st Mellano 6.5), Murabito 5, Bima 6 (42′ st Mestriner sv), Peano M. 5.5. A disp. Gallesio, Monetto, Bertone. All. Borgna 6. Dir. Penta.
ARBITRO: Patergnani di Collegno 6 Giornata impegnativa con 3 rigori assegnati: giusti i due tocchi di mano, molto generoso il fallo di Pisano su Sordella.

LE PAGELLE DI RIVOLI – CENTALLO UNDER 19

RIVOLI
All. Tonus 7 
Qualcosa ancora da rivedere, ma la sua squadra fa davvero divertire.
Micelli 7 Il rigore parato risulta decisivo ai fini dell’incontro.
Fossi 6 Ara la fascia senza mai stancarsi.
16′ st Orzi 6 Entra in campo con il coltello tra i denti.
Goffi 6 Grande impegno in entrambe le fasi.
Iezzi 6 Qualche errore nel primo tempo, più preciso e concreto nella ripresa.
45′ st Castaneda sv
Pisano 6.5 Gara pressoché perfetta, tanta ingenuità nel causare i due rigori.
Roggero 7.5 Ogni partita che fa è un esempio di leadership, cura negli interventi e solidità difensiva.
Anane 6.5 Brillantissimo nei primi 45′, calo fisiologico nel secondo tempo.
23′ st Costa 6.5 Tanta sostanza al servizio dei compagni.
Drago 6 Combina bene con i compagni di reparto.
12′ st Cicala 6.5 Ingresso molto positivo, dona freschezza alla manovra.
Parasca 8.5 Non ci sono più parole per descriverlo: spettacolo di concretezza ed efficacia.
Braida 6 Si accende a tratti, ha tecnica da vendere.
33′ st Camuso sv
Peluso 6 Si inserisce tra le linee avversarie.
Dir: Pacifico.

CENTALLO
rivoli centallo under 19 centallo

All. Borgna 6 La squadra gioca bene e crea molto, ma delle occasioni così bisogna sfruttarle.
Airaudo 6 In tutti i gol subiti su azione si ritrova a fronteggiare Parasca da solo e può far poco per evitare le marcature.
Kurti 6 Inizio folgorante, sente la fatica con il passare dei minuti.
Pelissero 7 La perla su punizione non basta ad evitare la sconfitta ai suoi.
Serra 6.5 Arma in più del centrocampo rossoblù, pericoloso con le sue percussioni.
Piola 5 Fa fatica per tutta la partita, causa il primo rigore della giornata.
Brugiafreddo 6 Anche lui non eccezionale, si riscatta con la rete del 2-1.
Sordella 6 Grande partita macchiata dall’errore dal dischetto.
Massucco 5.5 Poco incisivo nel costruire la manovra.
16′ st Mellano 6.5 29′ di qualità.
Murabito 5 Spento ed isolato, il rigore sbagliato è l’esatta immagine della sua partita.
Bima 6 Ingaggia battaglie a centrocampo con gli avversari.
42′ st Mestriner sv
Peano M. 5.5 A tratti nervoso, da lui ci si aspetta qualcosa in più.
Dir: Penta.

LE INTERVISTE AGLI ALLENATORI DI RIVOLI – CENTALLO UNDER 19

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli