27 Gennaio 2021

Vanchiglia – Canelli Under 19: Tatili-Topalovic, fattore T decisivo

Le più lette

I capitani Magné e Cintoi presentano il derby HSL Derthona – Casale

È tempo di derby. E che derby! Domani alle 14:30 al Coppi di Tortona andrà in scena un HSL Derthona...

Tour de force Pinerolo: col Caprera senza storia, ora l’Independiente

Il Pinerolo di Mauro Zummo ha archiviato la pratica Caprera e si appresta ad affrontare la seconda partita in...

Calcio Femminile, la favola del Cascine Vica e tutto il giocato dalla A alla C

Tutto calcio giocato femminile del fine settimana dalla A alla C e una favola che fece la storia del...
Roberto Bucci
Roberto Bucci
"Chi sa solo di calcio non sa niente di calcio"

Si rivela più complicata del previsto la vittoria del Vanchiglia, merito di un Canelli arcigno e messo bene in campo nell’undicesima giornata di Under 19; alla fine per i granata è fondamentale il fattore T con Tatili e Topalovic che firmano il 2-1 intervallato da un colpo geniale di Savina. La capolista allunga a undici risultati utili consecutivi la striscia positiva e si presenta allo scontro diretto di sabato a Gavi ancora davanti, la squadra ha il predominio del gioco con Necchio e Muto che spingono sulle fasce e Tatili che crea dietro le punte; se gli spumantieri non crollano è merito della compattezza e la capacità di non mollare mai trasmessa dal tecnico Moretti, onore a loro considerando che in panchina ci sono solo due giocatori arruolabili, che infatti poi entrano, e la battaglia nel fango di Calamandrana tre giorni prima contro il Real Orione. Sandro Senatore dedica il successo al suo portiere Marco Cariolo, presente in tribuna, che in settimana si dovrà operare.

Le squadre iniziano il match con moduli quasi simili, 4-3-1-2 per Senatore con Martino in porta e Lionello in attacco mentre Moretti si presenta con l’albero di natale che concilia con il periodo. Come detto ad avere il pallino sono i padroni di casa con la prima occasione creata da Tatili che serve Diop, il numero 11 stoppa e tira dalla sinistra ma Sciuto respinge; due minuti dopo Tatili si mette in proprio raccogliendo una palla allontanata male da Kateb ma ancora Sciuto è attento. Cantone è protagonista di una bell’azione personale, mette giù palla con il petto dopo qualche batti e ribatti di testa, avanza e calcia da venti metri ma la palla va alta di poco. Pallone che sembra non voler entrare e primo tempo indirizzato verso lo 0-0 ma Muto tiene in campo una palla respinta lateralmente da Izzo, serve Tatili che fa una finta a un avversario e con un diagonale trafigge Sciuto.

La ripresa inizia ancora forte per il Vanchiglia con Muto che sfonda a sinistra ma Lionello cicca sul dischetto. Moretti inserisce Bresciani e lo mette regista con Mingolla che diventa mezzala destra e la mossa sembra avere degli effetti perché si vede un Canelli più intraprendente con Savina protagonista: prima scheggia la traversa con una punizione da oltre venti metri poi fa uscire il coniglio dal cilindro con un tiro dal fondo destra che bacia il palo prima di insaccarsi. Raggiunto l’1-1 gli astigiani si coprono bene rendendo inutili i tentativi di assalto granata ma è la partita di quelli che hanno il cognome con la T e quindi Topalovic, al primo pallone toccato del match, batte Sciuto di rasoterra dal limite. Il subentrato ritenta il colpo poco dopo dalla stessa posizione ma Sciuto stavolta può intervenire. Il finale dice che il Vanchiglia è una grande squadra perché sa vincere anche partite che diventano difficili da sbloccare mentre il Canelli è un avversario tosto per tutti perché ben organizzato.

IL TABELLINO DI VANCHIGLIA CANELLI SDS UNDER 19

VANCHIGLIA-CANELLI SDS 2-1

RETI: 39′ Tatili (V), 20′ st Savina (C), 31′ st Topalovic (V).
VANCHIGLIA (4-3-1-2): Martino 6.5, Necchio 7, Muto 7 (32′ st Carrino sv), Cantone 6.5 (34′ st Bendezù sv), Fiora 6.5, Laforge 7, Gambino 6.5, Capirone 6.5, Tatili 7.5 (40′ st Mastrogiacomo sv), Lionello 6 (17′ st Topalovic 7), Diop 6.5. A disp. Fiusco, Maculan, Ndedi, Gueye, Bonsaver. All. Senatore 7. Dir. Fiusco.
CANELLI SDS (4-3-2-1): Sciuto 6.5, Izzo 6.5, Cardello 6 (39′ st Bertolo sv), Mingolla 6, Cordero 6, Garro 7, Kateb 6 (4′ st Bresciani 6.5), Savina 7, Dogliero 6.5, Dani 6, Fauli 6. A disp. Pelazzo, Ferlisi, Pernigotti, Gavazza. All. Moretti 6. Dir. Savina.
ARBITRO: Biccai di Torino 6.5. Partita facile da arbitrare poiché non vi sono falli brutti.
AMMONITI: 15′ Muto (V), 32′ st Topalovic (V), 46′ st Bresciani (C), 48′ st Bertolo (C).

Vanchiglia Canelli Under 19
Il Canelli di Franco Moretti al completo

LE PAGELLE DI VANCHIGLIA CANELLI SDS UNDER 19

VANCHIGLIA (4-3-1-2)

All. Senatore 7 Soprattutto da queste vittorie passa la possibilità di vincere il campionato.
Martino 6.5 Tiri in porta non ne riceve; seconda in Under 19 buona perché non fa errori.
Necchio 7 Dà delle grandi risposte a Senatore, parecchi i cross buttati in mezzo.
Muto 7 Il Vanchiglia domina sulle fasce, è uno dei protagonisti della squadra di Senatore.
Cantone 6.5 Fa girare il pallone nel centrocampo granata, imprescindibile.
Fiora 6.5 Bene in coppia con Laforge, tiene a bada Dogliero che è l’unica punta.
Laforge 7 Prova difensiva magistrale, non fa passare una mosca.
Gambino 6.5 Tante le sgroppate sulla destra, un elemento in più.
Capirone 6.5 Non ha paura a tentare la conclusione dalla distanza, propositivo.
Tatili 7.5 Ha il tocco magico, sembra sempre di più la stagione della sua consacrazione.
Lionello 6 L’esordio da titolare lascia qualche dubbio ma comunque ci prova.
17′ st Topalovic 7 Segna al primo pallone toccato, la mossa vincente di Senatore.
Diop 6.5 Primo tempo in cui viene spesso cercato, nella ripresa tocca meno palloni.

CANELLI SDS (4-3-2-1)

All. Moretti 6 La squadra è ben organizzata e fa faticare il Vanchiglia.
Sciuto 6.5 Costretto a tanti interventi che sono fondamentali per evitare la goleada.
Izzo 6.5 Quasi sempre in anticipo, sul pezzo fino all’ultimo.
Cardello 6 Partita ordinata in cui non sbaglia ciò che deve fare.
Mingolla 6 Il centrocampo astigiano soffre il dominio di quello granata ma lui lotta.
Cordero 6 Non gli si possono dare tante colpe sui gol subiti, match discreto.
Garro 7 Maestro della chiusura difensiva, non si fa superare.
Kateb 6 Nè carne nè pesce, più impegnato a difendere che attaccare.
4′ st Bresciani 6.5 Prende il posto di Mingolla in regia e il ritmo cambia un po’.
Savina 7 Si inventa un colpo da funambolo e ridà speranza, si conta anche una traversa.
Dogliero 6.5 Da solo contro i due arcieri della difesa granata, premiato per la caparbietà.
Dani 6 Agisce sulla trequarti cercando di dare supporto a Dogliero.
Fauli 6 Ha lo stesso compito di Dani, la squadra viene però costretta sulla difensiva.

 

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli