14 Agosto 2020 - 17:16:42

Venaria – Borgaro Under 19: Nicola saracinesca, cervotti a -2 dalla vetta

Le più lette

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

Città di Varese Serie D, Matteo Simonetto rinforzo per la difesa. «Tornare qui è un sogno»

Seconda ufficialità della giornata per il Città di Varese che dopo Manuel Romeo annuncia il difensore centrale Matteo Simonetto....

Comitato regionale Piemonte e quel sorteggio che puzza di spot elettorale

Quattro anni fa, quando Christian Mossino era stato eletto da pochi mesi alla guida del Comitato regionale Piemonte Valle...

Ora è tutto riaperto. Sembra ormai lontanissimo il 7 dicembre, data in cui la capolista chiudeva il suo 2019 con una convincente vittoria sull’Ivrea Calcio (4-1). Questo inizio di 2020 infatti si sta rivelando indigesto per i gialloblù, che hanno raccolto solamente 4 punti nelle ultime 5 gare. La sfida con il Venaria poteva essere l’occasione perfetta per ripartire, dando un ulteriore scossone al campionato, e il vantaggio iniziale vantaggio di Cappetta ha per un momento illuso il gruppo di Mantegari, a coronamento di un ottimo primo tempo. Ma i ragazzi di Urbano sono duri a morire e lo hanno dimostrato ancora una volta. Sono le reti di Nicoletti e Consoli a firmare la rimonta arancioverde, lanciando i cervotti a -2 dalla vetta della classifica, che vede ora appaiate Borgaro e Alpignano.

LA PARTITA
Entrambi i tecnici non rinunciano al loro marchio di fabbrica: il 4-3-3. Gli ospiti lanciano il nuovo arrivato Fimognari in mezzo al campo, ma devono far fronte a una carenza di interpreti per quanto riguarda il ruolo di prima punta. Ad adattarsi come falso nueve è Cappetta, che svaria su tutto il fronte d’attacco senza dare punti di riferimento alla difesa arancioverde. Il Borgaro parte meglio, nonostante il pressing forsennato del Venaria guidato da capitan Campanella, oggi schierato vertice basso del centrocampo, che ringhia come un mastino su Cantella per non dare respiro alla manovra gialloblù. Al 21’ arriva il vantaggio del Borgaro: Schiavone calcia da fuori trovando una deviazione fortuita che favorisce Cappetta, che è lestissimo nel bucare Nicola. Poco dopo gli ospiti vanno vicini al raddoppio, quando Mameli fa tremare la traversa con un bolide dai 20 metri. Urbano inverte Furcas e Nicoletti, ed è proprio quest’ultimo a trovare il pareggio: parte da destra, porta la palla sul sinistro e trafigge Dosio con un delizioso interno a giro. Da lì in poi è un Nicola one-man-show. Il portierone arancioverde decide di tirare giù la saracinesca, a cominciare dal 38’, quando toglie dall’incrocio dei pali un destro dalla distanza di Schiavone. Il salvataggio prodigioso anima ancora di più i compagni, che giocano una ripresa memorabile. Pressing, grinta e cuore: questi gli ingredienti principali della miscela vincente di Urbano, che dopo aver azzeccato la mossa Furcas-Nicoletti, pesca dalla panchina l’asso vincente, quando al 19’ decide di inserire Consoli al posto di Scripcaru. È proprio “il nonno” a firmare la rete decisiva al 23’, sfruttando un assist dalla destra di un caparbio Nicoletti e battendo Dosio con un velenoso rasoterra. Non passa neanche un minuto e il Borgaro costruisce un’occasione incredibile per pareggiare con un altro subentrato: è Cavestro a penetrare in area e a calciare a botta sicura, ma tra lui e il gol c’è ancora un sensazionale Nicola, che con un riflesso felino salva i suoi. L’ultima speranza ospite risiede nei piedi di capitan Zunino, ma anche il suo educato sinistro si infrange contro il muro eretto da Nicola, che chiude ancora una volta la porta e fa impazzire di gioia il pubblico di casa. Ora la classifica è cortissima in vetta, e la seconda parte di campionato si profila più avvincente che mai.

IL TABELLINO DI VENARIA-BORGARO UNDER 19

VENARIA-BORGARO 2-1
RETI (0-1, 2-1): 21′ Cappetta (B), 34′ Nicoletti[01] (V), 23′ st Consoli (V).
AMMONITI: 7′ Scardino (V), 3′ st Cirillo (B), 12′ st Idahosa (B), 32′ st Finetti (V), 39′ st Zunino (B), 43′ st Papagno L. (V).

ARBITRO: Marcianò di Torino 6 Manca qualche cartellino giallo.

VENARIA

Federico Nicola
Federico Nicola, saracinesca

All. Urbano 7.5 Pesca la carta vincente Consoli.
Nicola 8 Dopo il gol chiude la porta parando letteralmente di tutto.
Scardino 7 Non si fa condizionare dall’ammonizione ad inizio gara.
Finetti 6.5 Attento nelle diagonali.
Campanella 6 Schierato a uomo su Cantella, si sacrifica da buon capitano. 50′ st Coppola sv
Barcelos 6 Diligente e duttile.
Pipicella 7.5 Salva sulla linea un colpo di testa di Idahosa e si esibisce in un paio di chiusure che esaltano il pubblico.
Furcas 6 Solito brio sulla fascia, anche se gli manca il guizzo finale. 23′ st Mariella 6 Pressing forsennato nel finale.
Vivarelli 6 Fisico e grinta a centrocampo, fa ciò che serve.
Papagno L. 6.5 Prende botte su botte, facendo il classico lavoro sporco ma utilissimo.
Nicoletti 7.5 Eurogol per il pareggio e assist per Consoli: meglio di così è dura. 47′ st Ravo sv
Scripcaru 6 Dà una mano in fase di impostazione. 19′ st Consoli 7 “Il nonno” colpisce di esperienza. Asso nella manica: entra e decide il big match con un chirurgico rasoterra. Golden sub.
Dir: Finetti-Furcas.

borgaro_under_19
Il gruppo di Andrea Mantegari

BORGARO
All. Mantegari 6.5 Il buon primo tempo non basta.
Dosio 6 Non ha particolari colpe sui gol subiti.
Guelfo 6 Argina le folate di Furcas. 28′ st Gigliotti 6 Dentro per l’assalto finale.
Cirillo 6.5 Ottima prima frazione. Cala leggermente nella ripresa. 23′ st Cavestro 6.5 Si costruisce subito l’occasione del pari, ma un super Nicola gli nega la gioia del gol.
Cantella 6.5 Aggira sapientemente il pressing di Campanella.
Grec 6 Lotta senza quartiere con Papagno, che ogni tanto però gli sfugge.
Idahosa 6.5 Fisicamente straripante. Tappa numerose falle.
Fimognari 6 Esordio in chiaroscuro. Dà l’impressione di poter fare di più. 7′ st Lombardi 6 Prova ad incidere.
Mameli 7 La traversa colpita trema ancora. Sarebbe stato un gol da favola.
Cappetta 6.5 Gol da vero rapace d’area. Svaria alla ricerca di spazi.
Zunino 6.5 Il suo mancino è sempre veleno per gli avversari.
Schiavone 6.5 Costringe Nicola al miracolo. 23′ st Leccese 6 Entra per dare ordine.
Dir: Migliorini – Muzzupappa.

Le parole a fine partita di Emanuel Urbano e Andrea Mantegari

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli