27 Settembre 2020 - 03:11:32
sprint-logo

Villarbasse-Villadossola: Villarbasse arancia meccanica, Villadossola blue sunday

Le più lette

Lumezzane-Ciliverghe Eccellenza: X factor fra Lume e Cili, prima Caracciolo poi Valotti

Il volo dell’Airone, la variante impazzita di bomber Valotti: una copertina per due. A dividersi la posta in palio...

Spal-Inter Primavera: Ellertsson e Seck incontenibili, Scurto dà scacco matto a Madonna

Tantissima Spal, pochissima Inter. Risultato a sorpresa al "Paolo Mazza" di Ferrara, lo stadio dei "grandi" degli estensi, con...

Rhodense Under 15, Casella prima dell’esordio in campionato: «Conosciamo bene il Seguro, ma non sarà facile»

È cominciata il 27 agosto l’ottava stagione del giovanissimo allenatore Mattia Casella che, dopo anni tra Bresso ed Enotria,...

“E lo sguardo dritto e aperto nel futuro”. Così immaginava il suo guerriero “senza patria e senza spada”, il buon Pierangelo Bertoli. Proprio come Gabriele Pignataro, l’MVP della gara, “a muso duro” per tutti e novanta i minuti. Il centravanti orange, pur non segnando, è riuscito a vincere l’Oscar come migliore attore protagonista per questa partita, con una gara da underdog. Ne è un esempio l’assist per il terzo gol di Federico Miraglio, al 17′ del secondo tempo; o la sua stupenda punizione a giro, finita fuori di pochissimo, al 21′ della prima fazione di gara, a chiudere una partita che il Villar ha dominato dall’inizio alla fine. I blues di Massoni partono con grinta, sfiorando il vantaggio al 3′ con la punzione di Calloni; il primo squillo degli oranges, invece, arriva al 10′, con Miraglio che avanza in area pericoloso, sfodera il destro ma trova il guantone di Olmi a sbarrargli la strada. Ad accendere la partita è il brillante assist di Luca Milone, che serve sul piede di Promio il pallone dell’1-0; i primi 45′ del match scivolano via all’insegna del dominio del Villarbasse. Nella ripresa, il gap tra le forze in campo si allarga ulteriormente, e i ragazzi di Lucibello prendono il totale sopravvento sul campo. Il raddoppio arriva dal dischetto, col rigore trasformato da Stefano Berti, che manda in visibilio gli spettatori. Il Villadossola, non demorde, e anche se sotto di tre reti, cerca comunque di reagire, la grande occasione si presenta al 40’ quando il lesto Calloni, ipnotizzando tutti col suo dribbling in area, cerca la conclusione, sfumata dal non aver trovato il giusto sostegno dai suoi compagni di reparto. Gli orange, non ancora sazi, tentano la via della quarta rete, un brillante Pignataro, si avvicina malintenzionato in area a cercare il colpo grosso, che fallisce, non riuscendo a spiazzare il più attento Olmi, ponendo fine ai sogni di speranza dei blues. I ragazzi di Antonio Lucibello, vincono la Coppa Piemonte, concludendo una stagione impeccabile nel migliore dei modi.

Virtus Villadossola 0
Villarbasse 3
RETI: 32′ Promio, 15′ st Berti, 17′ st Miraglio[95].
VIRTUS VILLADOSSOLA (4-4-2): Olmi 7, De Pani 6.5, Martinetti M. 6.5, Sesto 6.5, Tortora Thomas 6 (12′ st Gorla 6), Valci 6, Pirone D.[96] 6, Savoia 6.5, Bellotti[94] 6 (9′ st Bariletta 6), Calloni 6.5 (33′ st De Regibus I. 6), Tomola 6. A disp. Pavesi, Rota, Gaboli, Baccaglio. All. Massoni 7.
VILLARBASSE (3-5-2): Dalmasso 6.5, Milone 7, Fugalli[94] 7 (31′ st Fugalli 6.5), Pisano 6.5, Giordano E. 7, Miraglio 7.5, Berti 7.5 (25′ st Russo D.[94] 6.5), Russo 7 (12′ st Nicosia 6.5), Pignataro 9 (42′ st Cavallini sv), Miraglio[95] 8, Promio 8 (38′ st Malcangi sv). A disp. Trovò, Cairola, Zocco, Ortoncelli[93]. All. Lucibello 9.
Arbitro: Andeng di Cuneo 7

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli