giovedì 4 Giugno 2020 - 14:17:27

Il “Mister dei Miracoli” alla ricerca di una nuova sfida

Le più lette

Sovere, ufficiale la conferma di Fiorenzo Giorgi: guiderà la squadra anche in Prima categoria

Fiorenzo Giorgi sarà l'allenatore del Sovere anche nella stagione 2020-2021. Conferma praticamente scontata per il tecnico camuno, che prima...

Castanese Eccellenza, Alfio Garavaglia confermato: «Sognare e vincere sono i miei verbi preferiti»

Alfio Garavaglia guiderà la Castanese anche nel campionato 2020-2021. Subentrato a metà novembre a Emiliano Palazzi, l'ex tecnico del...

Verbano, lascia il responsabile del Settore Giovanile Angelo Dal Piva

Angelo Dal Piva non sarà il responsabile del Settore Giovanile del Verbano. La separazione dopo due stagioni

Terminata poco più di due settimana fa l’esperienza con il “gruppo bianco” dei Pulcini 2008 del Rosta, Vincenzo Incardona, in arte “Il Cigno”, è pronto a ripartire.

Il giovane istruttore, per motivi di lavoro, ha deciso di lasciare la guida del gruppo. La separazione è arrivata consensualmente dopo un colloquio con la dirigenza rostese. A confermarlo è lo stesso Incardona: «Abbiamo deciso di interrompere la nostra collaborazione in modo cordiale, senza alcun rancore da ambo le parti – e aggiunge- La decisione è stata presa pensando al bene del gruppo, i ragazzi necessitano di una presenza costante, cosa che io, al momento, non posso garantire».

Che questo gruppo e tutto il Rosta siano speciali per Vincenzo è risaputo, ma lui ci tiene a ribadirlo: «Voglio ringraziare di cuore il Rosta e tutti i miei ragazzi per l’affetto che mi hanno trasmesso in questi bellissimi mesi».

Ma si sa, chiusa una porta si apre un portone e il Cigno non vede l’ora di aprirlo, perché Vincenzo è un uomo che vive di calcio e il non poter allenare lo fa sentire un leone in gabbia. Ma Vincenzo non è solo un istruttore capace e voglioso, a queste due caratteristiche aggiunge anche una passione infinita e principi solidi che lui stesso racchiude in questa frase: «Vedere un bambino che ti abbraccia e vuole farsi un selfie è una vittoria migliore dei 3 punti di una partita».

Infine, sul buon operato del Cigno si è espresso anche Maurizio Andriani, dirigente del Rosta, che ha condiviso lo stesso gruppo dell’istruttore: «Purtroppo Vincenzo a causa di impegni lavorativi ha dovuto lasciare il Rosta. Mi dispiace ma capisco le sue motivazioni. Ad Incardona va riconosciuto il gran lavoro svolto con questi ragazzi, li ha risollevati e ha dato loro la grinta che mancava. Spero che con Barone (nuovo istruttore del gruppo) i ragazzi continuino il percorso fin qui intrapreso».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy