21 Giugno 2021

Venaus, allenatore dei 2006 si dimette. Il movito? La data di un recupero

Le più lette

Castellanzese-Folgore Caratese Serie D: Chessa, Ghilardi e Fusi segnano il secondo posto dei neroverdi, Longo saluta definitivamente i playoff

Castellanzese per continuare a sognare e a ottenere la miglior posizione in classifica, Folgore Caratese per provare ancora a...

PDHAE-Borgosesia Serie D: la fotogallery della partita

Un tiro da fuori di Areco fa esplodere di gioia i granata, ma Filip e Varvelli la ribaltano nel...

Torneo Eusalp, tris in rimonta della Lombardia al Sudtirol: i ragazzi di Medici volano alla finale per il terzo posto

Non sarà come giocare quella valevole per il primo posto, ma l'accesso alla finale 3ª/4ª posto vale oro per...

Cambio in panchina tra le fila del gruppo degli Esordienti 2006 del Venaus: nel corso della scorsa settimana Enzo Marzo, allenatore della squadra, ha infatti rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili alla società rossoblù. La causa all’origine di questa importante decisione è la data fissata per il recupero della gara contro il Don Bosco Rivoli, incontro dell’ottava giornata di campionato, non disputato prima delle festività a causa del maltempo. Il match ha subito continui rinvii a partire dal 16 dicembre, data originariamente prevista per il regolare svolgimento della partita, fino alla sua data definitiva, o per lo meno così la pensava il tecnico Marzo, fissata per lunedì 22 gennaio. Non tutti, però, erano d’accordo con la decisione, a partire da alcuni ragazzi del gruppo, nonché dai loro genitori e da alcuni dirigenti della squadra. La decisione, infatti, è stata comunicata dall’allenatore ai suoi ragazzi sabato 20. E ad alcuni questo preavviso è sembrato troppo breve, una scelta che ha fatto storcere il naso di qualcuno. Le lamentele rivolte a Marzo, che hanno seguito la notizia dell’imminente recupero, hanno fatto sì che l’allenatore, nella giornata di lunedì, rassegnasse le proprie dimissioni al responsabile della Scuola calcio, Maicol Sibille, quando ormai le richieste dei genitori contrari a disputare la partita di lunedì erano state soddisfatte (la partita è stata poi rinviata altre due volte prima di venire finalmente disputata giovedì 25).

Il presidente del Venaus, Francesco Bailo, parla di buoni rapporti con il tecnico nonostante il passo indietro: «Dispiace che Enzo ci lasci, andiamo avanti ringraziandolo per il grande lavoro che in questi due anni e mezzo ha svolto con questo gruppo. Abbiamo provveduto immediatamente a cercare un sostituto, e lo abbiamo trovato nella persona di Fabrizio Vigna che, oltre a essere un allenatore di riconosciute capacità, è di casa qui a Venaus, avendo allenato dal 2012 al 2015 la prima squadra, portandola dalla Terza alla Prima categoria. Fabrizio sarà coadiuvato da Luca Caffo, giocatore della prima squadra che si è generosamente messo a disposizione della società per aiutare il neo-istruttore a gestire il gruppo. Dopo tutto qua al Venaus siamo una grande famiglia, dove vecchie e nuove leve collaborano le une con le altre per il bene dei ragazzi».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli