24 Settembre 2020 - 10:38:59
sprint-logo

Gozzano-Renate Berretti: tutto in 3 minuti, Olivato espulso e Tramutoli gela i rossoblù

Le più lette

Gassino SR – La Chivasso Coppa Prima Categoria: Gazzera da applausi, biancorossi travolti

Quando ad una gara di sacrificio e di lotta abbini anche due gol, difficile che i compagni non si...

Junior Pontestura – Don Bosco At Coppa Prima Categoria: Abou Idriss incanta, la Junior travolge gli ospiti

I primi dieci minuti trascorrono all'insegna dell'equilibrio le due squadre, con schemi speculari, giocano entrambe con scambi rapidi a...

Real Milano-Sesto2012 Under 19: Bombini superstar, successo per Rubino

Sorride il Sesto 2012 che cala il poker al Real Milano, grazie alla tripletta di Bombini, gelido dal dischetto...

La gara viene decisa nei primi tre minuti della ripresa, quando Olivato viene espulso e Tramutoli segna la rete del 3-1 per il suo Renate. Il Gozzano, che era partito molto bene, vede così tramontata la possibilità di rimontare il gol di svantaggio. Poi un finale completamente folle ha portato il risultato sul definitivo 3-5 a favore dei lombardi, con quattro gol messi a segno dal 39′.

Eppure l’avvio di gara sembrava preannunciare a una partita combattuta ed equilibrata. Il Gozzano, schierato con il consueto 4-3-1-2, ha affiancato il nuovo arrivato Alessandro Rampin (attaccante preso dal Vicenza) a bomber Olivato. La coppia offensiva, coadiuvata da Vasil Pasku sulla trequarti, ha guidato il pressing a tutto campo dei ragazzi di Lisa. Il Renate, in campo con il classico 4-3-3, nonostante qualche difficoltà a uscire dalla proprio metà campo ragionando palla a terra, ha messo da subito in mostra una buona proprietà di palleggio.

Proprio il pressing ultra offensivo dei rossoblù, porta il padroni di casa a creare la prima occasione della partita, ma Olivato non riesce a sfruttare una buona palla davanti a Proverbio. Passa poco tempo e il Gozzano mette in mostra anche i propri limiti. I ragazzi di Lisa perdono palla malamente sulla trequarti difensiva dopo un’uscita palla troppo lenta e incerta, il Renate serve bene Bianchi sulla destra, che si perde però in una serie di dribbling e perde l’appuntamento con il gol. Il Renate comprende le difficoltà degli avversari nella fase di impostazione nella propria metà campo e iniziano a pressare i rossoblù fino alla loro area di rigore. Così nasce il vantaggio. Pasku si abbassa per ricevere palla, ma serve un brutto retropassaggio su Oioli, che lascia scorrere per Bertinotti, l’estremo difensore non accenna neanche minimamente l’uscita, perché alle spalle del difensore c’è Nespoli. Il portiere rossoblù, però, non chiama l’avversario al compagno di squadra e in questa totale incertezza, ne approfitta la punta del Renate. Il Gozzano, però, c’è ed è ben messo in campo e così riprende a fare la propria partita fatta di intensità e pressing altissimo. Al 21′ arriva il meritato pareggio dei padroni di casa e i protagonisti sono le due punte. Olivato riceve sulla trequarti, protegge la sfera e la serve in profondità per Rampin, che se la porta avanti, regge l’urto dei difensori avversari e supera Proverbio con un bel diagonale. Con il passare dei minuti la gara sembra destinata a finire in pareggio prima del duplice fischio, ma ancora una leggerezza del Gozzano costa ai rossoblù lo svantaggio. Colombo calcia dal limite di mancino, la sua conclusione è angolata, ma debole, eppure Bertinotti non riesce a bloccare una conclusione tutt’altro che imprendibile.

Al rientro dagli spogliatoi, bastano appena 17 secondi per vedere il match cambiare definitivamente, perché Olivato viene espulso. La motivazione sarebbe un calcio a dato a un avversario a terra a palla lontana, una situazione che non si è mai verificata (lo stesso arbitro a fine partita ha ammesso l’errore e ha chiesto scusa). Il rosso all’attaccante e capocannoniere del Gozzano non è l’unica brutta notizia per Lisa e i suoi ragazzi, perché al 3′ Tramutoli trova il 3-1 su tap in, dopo una conclusione di Senes. Il gol chiude anticipatamente i conti, nonostante i rossoblù provino in ogni modo a finire il match a testa alta dando il massimo. Il Gozzano, infatti, fino alla fine prova in ogni modo a risollevare le sorti di una partita che sembra ormai persa e anche i cambi di Robbiati dimostrano quanto i ragazzi di Lisa abbiano provato a mettere in difficoltà il Renate. Al 29′, infatti, gli ospiti dal 4-3-3 passano al 3-5-2. Nei minuti finali, con le squadre spaccate in due, inizia una clamorosa girandola di gol. Tra il 39′ e il 48′ ci sono ben 4 reti, due del Renate con Fadda (su rigore conquistato proprio da lui) e con Cisternino, mentre il Gozzano con Riginelli e il neo arrivato Bottazzi (appena acquistato dal Verbania).

Ai padroni di casa, che escono comunque penalizzati da questa partita, vanno fatti i complimenti per non aver gettato la spugna sul 3-1 a sfavore con l’uomo in meno. Soprattutto perché l’inferiorità numerica non ha pesato sulla prestazione del Gozzano, anzi li ha rinvogoriti. Agli ospiti, invece, vanno i tre punti e gli applausi per la bravura con cui hanno saputo gestire una partita complicata.

Gozzano-Renate 3-5

RETI (0-1, 1-1, 1-4, 2-4, 2-5, 3-5): 14′ Nespoli (R), 21′ Rampin (G), 36′ Colombo (R), 3′ st Tramutoli (R), 39′ st rig. Fadda (R), 41′ st Riginelli (G), 44′ st Cisternino (R), 48′ st Bottazzi (G).

GOZZANO (4-3-1-2): Bertinotti 5.5, Scotto 6, Brollo 6 (10′ st Cervizzi 6), Oioli 5.5, Geno 6.5 (35′ st Ricca sv), Maiorino 5.5, Pasku 5.5 (35′ st Bottazzi 6), Genesini 6 (10′ st Riginelli 6), Olivato 6, Antonioli 6, Rampin 6.5. A disp. Pedretti, Boffa, Diana. All. Lisa 6.

RENATE (4-3-3): Proverbio 6.5, Iovine 7 (30′ st Frigerio 6), Senes 7, Cazzaniga 6.5 (22′ st Galatà 6), Venier 6, D’Ovidio 6, Fischetti 6.5, Colombo 6.5, Tramutoli 7 (17′ st Fadda 6.5), Bianchi 7 (30′ st Tirinzoni 6), Nespoli 7 (22′ st Cisternino 6.5). A disp. Glionna, Tagliabue, Doumbia. All. Robbiati 7.

ARBITRO: Framba di Torino  5 Dopo un primo tempo tutto sommato diretto positivamente, nel secondo sbaglia tanto. L’errore più grave è l’espulsione a Olivato, reo secondo il direttore di gara di aver dato un calcio in faccia a un avversario. A salvarlo è il mea culpa a fine partita con tanto di scuse.

ESPULSO: 1′ st Olivato (G).

Gozzano Berretti

GOZZANO

Bertinotti 5.5 Grosse responsabilità sui due gol subiti nel primo tempo, cresce (anche in personalità) nel secondo. Per poco non prende il rigore di Fadda al 39′.

Scotto 6 Tiene bene la posizione e alza spesso il pressing.

Brollo 6 Come Scotto è molto bravo ad alzare la presisone sugli avversari. 10′ st Cervizzi 6 Entra con il giusto piglio e subito si mette in mostra con un’ottima diagonale.

Oioli 5.5 Protegge con superficialità la palla che porta al primo vantaggio del Renate, complice insieme a Bertinotti e Pasku.

Geno 6.5 Recupera un’infinità di palloni e prova a giocarli sempre con qualità. Il vertice basso del centrocampo di Lisa è assoluto protagonista positivo della partita. 35′ st Ricca sv.

Maiorino 5.5 Causa il rigore del 4-1, sufficiente fino a quel momento la sua prestazione.

Pasku 5.5 Una media tra la prestazione del primo tempo e quella del secondo. Dopo gli errori iniziali, si riprende positivamente. Giocatore utilissimo soprattutto nel pressing ultra offensivo. 35′ st Bottazzi 6 Esordio con gol per l’ex Verbania, buon inizio.

Genesini 6 Fa bene il lavoro sporco, più in difficoltà nel giro palla. 10′ st Riginelli 6 Entra in un momento complicato, ma lui gioca con la giusta determinazione.

Olivato 6 Espulsione ingiusta. Spreca comunque troppo sotto porta, ma è bravo in occasione del gol di Rampin.

Antonioli 6 Bene quando si deve costruire la manovra, a volte mette in mostra anche grande personalità palla al piede.

Rampin 6.5 Esordio assolutamente positivo. È un giocatore di alto livello e lo fa subito vedere.

Lisa 6 Il Gozzano è una squadra molto organizzata e con idee ben precise. Fin qui il suo gruppo è stato penalizzato da amnesie che rovinano l’ottimo lavoro svolto in settimana e nella stessa partita. È riuscito comunque a creare un gruppo con la giusta mentalità, perché dopo aver subito il 3-1 potevano mollare, ma i suoi ragazzi non hanno mai voluto mollare la presa. Una volta eliminati i momenti di black out, il Gozzano potrà togliersi soddisfazioni.

RENATE

Proverbio 6.5 Molto bravo a chiudere lo specchio ai giocatori del Gozzano quando si presentano davanti a lui.

Iovine 7 Spinta, carattere e determinazione. Senza dimenticare la bravura nel gestire la palla in fase di impostazione. 30′ st Frigerio 6 Nei minuti finali serve attenzione e lui si impegna.

Senes 7 Il gol del 3-1 arriva da una sua sgroppata portentosa sulla fascia sinistra.

Cazzaniga 6.5 Bravo a gestire e dettare i tempi della manovra neroazzurra. Fondamentale per il giropalla del Renate. 22′ st Galatà 6 La partita è già indirizzata quando lui entra, ma la spinta del Gozzano è comunque da arginare, cosa che gli riesce positivamente.

Venier 6 Tiene bene su Olivato, difficile chiedergli di più.

D’Ovidio 6 Ottimo lavoro in copertura, soprattutto nel costringere gli attaccanti avversari a giocare sul piede debole.

Fischetti 6.5 È un torello con i piedi buoni. Ottime le sue transizioni.

Colombo 6.5 Gol importante e fortunato. Non fa mai mancare la sua grinta.

Tramutoli 7 Deve fare a sportellate con Oioli e Maiorino. Sfrutta l’occasione migliore. 17′ st Fadda 6.5 Entra, si conquista un rigore e lo trasforma.

Bianchi 6.5 Quando si accende, fa vedere grandi numeri. Ancora un po’ intermittente, ma assolutamente positivo. 30′ st Tirinzoni 6 Con il suo ingresso il Renate passa alla difesa a 3.

Nespoli 7 Primo gol stagionale e lo fa da vero rapace. 22′ st Cisternino 6.5 Anche lui subentra e trova la gioia del gol.

Robbiati 7 Il Renate gioca bene dal basso e lo fa con personalità, non arrendendosi al pressing avversario. Bene anche quando la partita sembra ormai decisa, in quei momenti ha tenuto alta la concentrazione dei suoi ragazzi.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli