7 Agosto 2020 - 20:59:40

Monza-Giana Erminio Berretti: zero reti ma grande intensità

Le più lette

Calcio femminile, un bagno di sangue: cadono Biellese, Femminile Juventus, Novese, Canelli, Sedriano e Luserna

Per fortuna che l'obiettivo dovrebbe essere il professionismo, ma senza una base, senza il calcio dilettantistico, può esserci il...

Città di Varese Serie D, altro colpo in attacco: ecco Andrea Addiego Mobilio

Il Città di Varese comunica di aver raggiunto l'accordo con Andrea Addiego Mobilio, esterno d'attacco in arrivo dai liguri...

Rovato Eccellenza, tra i pali arriva Manuel Felotti dal Brusaporto

Nuovo portiere per il Montorfano Rovato, società impegnata nel campionato di Eccellenza, che si è assicurata il classe 2002...

Partita a reti bianche ma di grande intensità al Monzello tra il Monza e la Giana Erminio. I ragazzi di mister Monguzzi mostrano fin da subito le loro intenzioni, prendendo il controllo del pallone e abbassando gli avversari. I due centrali più il portiere giocano sempre la palla dal basso, insieme a Lombardi che si abbassa per aiutare a saltare la prima linea di pressione. Le mezzali si alzano fin da subito, i terzini si preparano a ricevere oltre la linea di centrocampo e il trequartista più le due punte giocano stretti e alternano movimenti a ricevere tra le linee a scatti in profondità. Questo è il modo in cui i biancorossi provano ad attaccare la Giana, che però si difende bassa e compatta e prova a ripartire velocemente appoggiandosi agli attaccanti: il piano riesce a metà, perché se la difesa del centro funziona le ripartenze vengono stroncate sul nascere dal Monza, molto efficace nella riaggressione alta. Le occasioni arrivano da tiri da fuori o su calco da fermo, ma i portieri non sono chiamati a grandi parate. Anche nel secondo tempo l’andamento della partita è molto simile, con i biancazzurri che per alcuni fasi di partita sono meno passivi. Inoltre la squadra di Chiappella per qualche minuto a provato a muovere il pallone in modo più ragionato per disordinare la struttura avversaria, che però ha retto. Il Monza chiude la partita con il maggior numero di palloni giocati nella trequarti avversaria, il maggior possesso palla e un predominio territoriale netto, non riuscendo però a creare occasioni di qualità, sia per imprecisione negli ultimissimi metri si per bravura della Giana, che gli ultimi minuti è andata anche vicina al clamoroso gol vittoria.

MONZA-GIANA ERMINIO 0-0
Monza (4-3-1-2): Cristini 6.5, Perego 6.5, Falzoni 6.5 (25’st Barra 6), Bernacchi 7, Lombardi 7, Sacchini 6.5, Calabrò 6 (35’st Caronni sv), Robbiati 6 (18’st Pio Loco 6), Locati 6 (18’st Folla 6), Goffi 6.5, Colferai 6 (35’st Carlino 6). All. Monguzzi 6.5
Giana Erminio (3-4-1-2): Tota 6, Benatti 7, Stanzione 6.5, D’Elia 6, Martelli 7, Marcandalli 6, Bonella 6.5 , Arnanno 6 (25’st Colleoni 6), Dilernia 6 (25’st Cobucci 6), Ferrigno 6 (15’st Panzeri 6), Amoruso 6 (25’st Maspero 6). All. Barzaghi 6
Arbitro: Sig. Bassi di Cremona 7

PAGELLE MONZA
Cristini 6.5
Bene nel palleggio basso, deve effettuare pochissime parate.
Perego 6.5
Si alza fin da subito oltre la linea laterale, mette diversi cross.
Falzoni 6.5
Propositivo palla al piede, prova a saltare l’uomo.
25’st Barra 6 Qualche sgroppata laterale.
Bernacchi 7
Bene sia con che senza palla, accorcia bene sugli attaccanti permettendo alla squadra di rimanere alta.
Lombardi 7
Fondamentale in prima costruzione, aggressivo senza palla. Quando la squadra alza il baricentro gioca molti palloni anche negli ultimi metri.
Sacchini 6.5
Sicuro nella costruzione bassa, è anche grazie a lui che la riaggressione del Monza funziona.
Calabrò 6 Si muove bene sul centro sinistra (Dal 35’st Caronni sv).
Robbiati 6
Alterna movimenti sull’esterno a inserimenti interni (Dal 18’st Pio Loco 6).
Locati 6
Si muove in profondità (Dal 18’st Folla 6).
Goffi 6.5
Si sbatte per ricevere dietro la linea di centrocampo avversaria, negli ultimi minuti della partita alza la qualità delle sue giocate velocizzando la manovra.
Colfieri 6
Anche lui prova diversi movimenti in profondità. In area di rigore c’è poco spazio (Dal 35’st Carlino sv).
All.Monguzzi 6.5 La squadra fa la partita che aveva preparato, chiudendo con il maggior numero di palloni giocati nella trequarti avversaria, il maggior possesso palla e un predominio territoriale netto, ma oggi i suoi ragazzi sono poco incisivi sotto porta.

PAGELLE GIANA ERMINIO
Tota 6
Qualche buona parata primo tempo.
Benatti 7
Difende bene l’area di rigore.
Stanzione 6.5
Attento sulle diagonali difensive e negli uno contro uno.
D’Elia 6
Schermo davanti alla difesa. Si prende poche responsabilità con la palla.
Martelli 7
Recupera diversi palloni oscurando le linee di passaggio centrali. Nel secondo tempo sale ulteriormente di livello, effettuando diverse chiusure e salvando in area di rigore.
Marcandalli 6
Tiene abbastanza bene negli uno contro uno difensivi, difende con fisico l’area di rigore.
Bonella 6.5
Partita prevalentemente di copertura, infatti effettua numerosi rientri difensivi fin dentro l’area di rigore.
Arnanno 6
Si occupa prevalentemente di difendere il centro.
Dal 25’st Colleoni 6 Va vicino al gol nel finale.
Dilernia 6
Cercano lui per risalire il campo (Dal 25’st Cobucci sv).
Ferrigno 6
Intenso nelle rare fasi di pressione alta della squadra un pallone. Nel secondo tempo poteva gestire meglio una ripartenza importante (Dal 25’st Panzeri 6).
Amoruso 6
 Uno degli appoggi verticali della squadra.
Dal 25’st Maspero 6 Gioca subito in verticale appena entra in possesso della palla, non ha paura a provare la giocata.
All. Barzaghi 6 Punto guadagnato grazie alla buona organizzazione difensiva.

ASCOLTA MONGUZZI (MONZA)
ASCOLTA BELTRAMI (VICE GIANA ERMINIO)


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli