Monza-Renate Berretti
La festa del Renate negli spogliatoi

Dopo aver trovato i primi tre punti del Campionato Berretti contro il Gozzano, il Renate centra la seconda vittoria consecutiva e raggiunge a sei punti proprio il Monza, ancora battuto in casa. In quel di Peschiera è partita vera, “maschia”, con i nerazzurri a far la voce grossa nel primo tempo e i padroni di casa che iniziano a giocare solo nella seconda metà del secondo tempo. Il 4-3-3 di Robbiati nel primo tempo incarta ogni mossa dei ragazzi di Monguzzi, incapaci di creare occasioni e di porre un freno agli inserimenti e alle avanzate dell’undici ospite. Gli inserimenti di Fischetti sono letali, mentre Confalonieri, Donadio e Bianchi sono letteralmente imprendibili e, nel giro di 12 minuti, creano ben tre palle gol importanti. Due volte Confalonieri, però, e una Bianchi non riescono a sbloccare il punteggio. La catena di destra funziona a meraviglia, le due mezzali nerazzurre svolgono un ottimo lavoro di pressing che soffoca le iniziative dei padroni di casa, costretti spesso a lanci lunghi che sono facili prede di Frigerio e D’Ovidio. La supremazia del Renate si concretizza al 23’. Lancio lungo di Fischetti, Confalonieri brucia un distratto Brusa, salta Cristini – uscita avventata la sua – e segna a porta vuota. Confalonieri è indiavolato e al 41’ salta tutta la difesa del Monza prima di concludere a lato. In grande spolvero anche Donadio che, sulla destra, sfrutta una giornata non fortunata di Perego per creare il panico nella difesa casalinga. Prima del duplice fischio sfiora il gol anche Cazzaniga che spreca da pochi passi un assist dell’ottimo Iovine. A inizio secondo tempo Monguzzi sostituisce Longo e Dalmiglio e inserisce Barra e Locati passando a un 4-4-2 a trazione anteriore. Il doppio cambio ha il merito di riordinare le idee del Monza, ora più compatto e con i reparti meno distanti, e di arginare le avanzate di un Renate che, dopo 45 minuti ad alta intensità, rifiata. I nerazzurri abbassano il proprio baricentro e si affidano molto alle ripartenze di Donadio e Confalonieri sulle fasce. Il Monza è ben messo in campo, grazie anche all’ingresso di Robbiati che porta fisicità in mezzo, ma non riesce a creare grandi occasioni. Di fronte, infatti, i due centrali Frigerio e D’Ovidio giocano una partita perfetta per tutti i 90 minuti. Al 23’ i padroni di casa hanno la prima vera occasione del match, ma il tiro a botta sicura di Locati trova la ribattuta di Frigerio. Il Renate, pur non avendo più il dominio del primo tempo, appare sempre in controllo del match e tra il 35’ e il 40’ sfiora il raddoppio in contropiede, ma i neo-entrati Nespoli e Galatà sono poco lucidi davanti a Cristini. Gli errori non pesano sul risultato finale, che, dopo cinque minuti di recupero, rimane 0-1 e consente al Renate di trovare la prima gioia fuori casa. Nel complesso il Renate merita i tre punti finali e legittima il risultato finale con una prova di grande spessore. Continua, invece, la maledizione casalinga per il Monza, ancora a secco tra le mura amiche.

PAGELLE MONZA
Cristini 5.5: ha sulla coscienza l’uscita sbagliata sul gol di Confalonieri.
Falzoni 6: Confalonieri è un avversario tosto e lo mette in seria difficoltà.
Perego 6: nel primo tempo non riesce a fermare gli attacchi avversari.
Brusa 5.5: sul gol si perde completamente Confalonieri, che lo supera troppo facilmente.
Principi 6: il pressing del Renate non gli consente di far girare la squadra come vorrebbe.
Tumino 6: finché è in campo gioca ordinato, ma deve chiedere il cambio.
37′ Bernacchi 6: fa il suo con diligenza.
Caronni 6: non riesce a prendere le misure del centrocampo del Renate. Migliora da esterno. (17′ st A. Robbiati 6).
Calabrò 6: viene oscurato dall’intensità dei centrocampisti avversari. (17′ st Ranzetti 6).
Longo 6: prova a mettersi in mostra, ma è poco servito dai compagni.
1′ st Barra 6: prova a dare la scossa, ma non riesce a rendersi pericoloso.
Corti 6: non riesce a essere efficace nella marcatura su Cisternino.
Dalmiglio 5.5: viene sempre anticipato dalla difesa avversaria. Giornata storta.
1’ st Locati 6: giornata difficile anche per lui, che riceve pochi palloni.
All. Monguzzi 6: i suoi ragazzi partono male e si svegliano tardi.
A DISP.: Landi, Sacchini, Maffongelli, Pio Loco, Colferai, Ahtemaj.

PAGELLE RENATE
Colnago 6: non viene mai impegnato dagli avversari.
Iovine 7.5: spinge come un treno sulla destra e quando punta fa molto male.
Senes 7: spinge meno di Iovine e si preoccupa di più della fase difensiva. Dà molte garanzie.
Cisternino 7.5: fa girare la squadra con qualità ed è bravo anche nel recuperare i palloni.
Frigerio 8: un suo intervento su Locati nega il pareggio al Monza. Fa molto bene anche in marcatura.
D’Ovidio 8: bravo negli anticipi e abile a mantenere la posizione. Oggi è perfetto.
Fischetti 8: da un suo lancio nasce il gol-vittoria di Confalonieri. (30 st Nespoli 6.5).
Cazzaniga 7.5: in mezzo al campo offre corsa e dinamismo. Peccato per l’errore sottoporta nel primo tempo. (17’ st Galatà 6.5).
Confalonieri 9: sulla sinistra è imprendibile. Gioca con tranquillità e regala momenti di grande classe. Il gol è il giusto premio.
Bianchi 7.5: gioca un grande primo tempo, mostrando un’ottima intesa con Confalonieri.
Dal 10’ st Colombo 6: fa il suo.
Donadio 8.5: con i suoi tagli e le sue accelerazioni fa venire il mal di testa ai difensori monzesi.
All. Robbiati 8: organizza i suoi ragazzi in modo perfetto.
A DISP.: Proverbio, Tagliabue, Doumbia, Sironi, Maffia, Tramutoli, Trinzoni, Venier.

MONZA 0-1 RENATE
RETI: 23′ Confalonieri (R).
Monza (4-3-1-2): Cristini 5.5, Falzoni 6, Perego 6, Brusa 5.5, Principi 6, Tumino 6 (37′ Bernacchi 6), Caronni 6 (17′ st A. Robbiati 6), Calabrò 6 (17′ st Ranzetti 6), Longo 6 (1′ st Barra 6), Corti 6, Dalmiglio 5.5 (1′ st Locati 6). All. Monguzzi 6. A disp.: Landi, Sacchini, Maffongelli, Pio Loco, Colferai, Ahtemaj.
Renate (4-3-3): Colnago 6, Iovine 7.5, Senes 7, Cisternino 7.5, Frigerio 8, D’Ovidio 8, Fischetti 8 (30′ st Nespoli 6.5), Cazzaniga 7.5 (17′ st Galatà 6.5), Confalonieri 9, Bianchi 7.5 (10′ st Colombo 6), Donadio 8.5. All. G. Robbiati 8. A disp.: Proverbio, Tagliabue, Doumbia, Sironi, Maffia, Tramutoli, Trinzoni, Venier.
AMMONITI: 27’ Corti (M), 44’ Longo (M), 14’ st Bernacchi (M), 42’ st Confalonieri (R), 47’ st Donadio (R), 49’ st Brusa (M).
ARBITRO: Cravero di Busto Arsizio 7.5 personalità nel gestire una gara molto dura.

LE INTERVISTE: ASCOLTA MONGUZZI

LE INTERVISTE: ASCOLTA ROBBIATI


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.