Renate-Gozzano Berretti
L'esultanza del Renate nello spogliatoio

Renate e Gozzano si presentano alla terza giornata del Campionato Berretti ancora con 0 punti in classifica. La voglia di muovere la classifica è evidente da parte di entrambe le squadre, e questo comporta un’innalzamento quasi al limite dell’asticella dell’agonismo. Due rigori, due espulsi e cinque gol: la partita è stata un’altalena emozionale in cui gli episodi hanno fatto continuamente cambiare lo spartito della gara.

Il gol dei padroni di casa arriva dopo appena 5 minuti. La squadra di Robbiati va in pressione sull’inizio azione del Gozzano, Confalonieri sradica il pallone dai piedi di Antonioli vicino al limite dell’area, poi scarica sul centrodestra per l’accorrente Cisternino che con il primo controllo si sposta la palla sul sinistro e lascia partire una conclusione che finisce alla sinistra del portiere. Dopo il gol entrambe continuano ad attaccare con i propri strumenti, senza che nessuna prenda il predominio sull’altra. A fare meglio, però, sono i padroni di casa che giocano palla a terra costruendo azioni soprattutto nella catena di destra, con Iovine, Colombo e Bianchi. Proprio dai piedi di Bianchi passano le migliori accelerazioni della manovra, grazie alle sue giocate ad un tocco e alla sua qualità. Il Gozzano prova ad attaccare più velocemente la porta avversaria, calciando lungo sulle punte, e da un lancio nasce il gol del pareggio al 26′ del primo tempo: il portiere Proverbio esce per anticipare l’attaccante e prende la palla con le mani appena fuori dall’area di rigore. L’arbitro fischia una punizione a due che Olivato insacca con una conclusione a filo d’erba all’angolo basso. Il gol è adrenalina per la squadra di Lisa, che attacca con ancora più ferocia in ripartenza approfittando del momento di sbandamento del Renate. Al 35′ però il punteggio cambia ancora a favore dei padroni di casa. Bello sviluppo con la palla che passa da sinistra, Confalonieri entra in area e viene steso, calcio di rigore che lui stesso realizza. La partita si innervosisce pochi minuti dopo, quando al 43′ il 9 del Renate, Pieragostini, viene espulso. Brutto gesto di reazione dell’attaccante, che stava facendo una buona gara soprattutto nel gioco spalle alla porta. Si va a riposo sul 2-1.

Pronti via è c’è un altro rigore, questa volta per gli ospiti. Con la superiorità numerica il Gozzano vuole esasperare ancora di più il lancio lungo, attaccando la linea difensiva avversaria con tanti uomini. Da un lancio di Maiorini per Brollo si arriva in area di rigore dove il pallone rimbalza sulla mano di Iovine. Dal dischetto va Riginelli, che tira all’angolino basso sinistro ma il portiere si allunga e mette fuori. In 10 i padroni di casa si dispongono con un 4-4-1, con Bianchi riferimento avanzato. Nonostante l’uomo in meno continuano ad attaccare tenendo bassa la palla, questa volta con salite meno elaborate e più dirette. Al 57′ arriva il doppio vantaggio, da un’azione in cui i padroni di casa portano tanti uomini sulla destra per poi giocare il pallone in mezzo per l’inserimento tra il terzino e il centrale di Bianchi, che segna al volo con il sinistro. La partita prosegue sugli stessi ritmi, con tanti contrasti dettati dalle numerose contese della seconda palla dopo i lanci del Gozzano, che continua ad attaccare per il pareggio. Gli ospiti riescono ad accorciare le distanze con Riginelli al 67′, sfruttando una dormita generale del reparto difensivo casalingo. Il Gozzano produce qualche altra occasioni negli ultimi minuti ma i padroni di casa resistono, conquistando i primi tre punti della stagione.

TABELLINO DI RENATE-GOZZANO

MARCATORI (1-0, 1-1, 2-1, 3-1, 3-2): 5′ Cisternino (R), 26′ Olivato (G), 36′ Confalonieri (R), 12′ st Bianchi (R), 23′ st Riginelli (G)
RENATE (4-3-3): Proverbio 7, Iovine 7, Venier 6.5, Cisternino 7 (40’st Maffia sv), Tirinzoni 6.5, D’Ovidio 6.5, Confalonieri 7 (24’st Donadio 6), Colombo 6 (36′ Cazzaniga 6), Pieragostini 5, Bianchi 7 (27’st Fischetti 6), Nespoli 6. All: Robbiati 7.
GOZZANO (4-3-3): Pedretti 6, Scotto 6 (40’st Cervizzi sv), Brollo 6,5, Maiorino 6,5 (20’st Genesini sv), Antonioli 6, Rebuffi 6, Boffa 6 (1’st Geno 6), Pasku 6, Olivato 6.5 (20′ st Piccalunga 6), Riginelli 6.5, Vido 6. All: Lisa 6.5.
ARBITRO: De Pascalis di Milano 6

PAGELLE RENATE
Proverbio 7:
Ingenuità in occasione del rigore concesso quando prende la palla fuori area, ma va segnalato che le righe dell’area di rigore si vedevano a fatica. Protagonista in occasione del rigore parato e nelle diverse uscite alte.
Iovine 7: buona partita anche per il terzino destro. Sempre propositivo con la palla, partecipa allo sviluppo e alla costruzione della manovra, mette l’assist in occasione del terzo gol.
Venier 6,5: terzino sinistro, rimane più bloccato per equilibrare la squadra. Nel secondo tempo gioca una grande partita in fase difensiva.
Cisternino 7: realizza il primo gol della stagione del Renate grazie ad una catena di scelte di gioco intelligenti. Si alza in fase di pressing e si propone sul centro destra, controlla bene e calcia ancora meglio verso la porta avversaria (dal 40’st Maffia sv).
Tirinzoni 6,5: buona partita difensiva, attento a coprire le linee di passaggio avversarie.
D’Ovidio 6,5: spesso vincente nei duelli con la punta avversaria.
Confalonieri 7: è presente in due dei tre gol. Nel primo porta il pressing alto e ruba palla, nel secondo conquista il rigore e lo realizza.
Dal 24’st Donadio 6: partecipa alle transizioni offensive della squadra.
Colombo 6: è costretto a uscire per infortunio dopo una buona mezz’ora giocata in modo intelligente sul centro destra, muovendosi bene in relazione ai movimenti dei compagni
Dal 36′ Cazzaniga 6: presente sia nei numerosi contrasti a centrocampo sia nella gestione del pallone.
Pieragostini 5: stava giocando una buona gara, soprattutto nel lavoro spalle alla porta, quando si fa espellere per avere tirato una pallonata ad un avversario a gioco fermo.
Bianchi 7: il più creativo della squadra. Porta qualità nella manovra e segna il terzo gol con un bell’inserimento in area di rigore.
Dal 24′ st Fischetti 6: tante corse sula fascia.
Nespoli 6: Non tocca moltissimi palloni ma la sua percentuale di errore è molto bassa. Gioca una partita di sacrificio nel secondo tempo.
Dal 24′ Tramutoli 6: da centimetri e fisicità alla squadra.
All.Robbiati 7: la squadra gioca palla a terra fin da subito. Cerca di farlo in modo più elaborato quando è in 11 e in maniera più diretta quando rimane in inferiorità numerica.

PAGELLE GOZZANO
Pedretti 6: forse si poteva fare meglio sul primo gol perché la conclusione non sembrava fortissima, ma sugli altri due gol non ha colpe particolari.
Scotto 6: partita giocata prettamente in fase difensiva per il terzino destro (dal 40’st Cervizzi 6 sv).
Brollo 6,5: lui prova qualche incursione sulla sinistra, e si conquista il rigore attaccando la linea difensiva avversaria su un lancio lungo.
Maiorino 6,5: preciso nelle chiusure sui palloni alti, si incarica di quasi tutti i lanci da dietro (dal 20’st Genesini sv)
Antonioli 6: perde un pallone in uscita dalla metà campo che costa il primo gol, poi la sua distribuzione del pallone è prudente.
Rabuffi 6: fa valere in più di un’occasione il suo fisico ed effettua diverse diagonali difensive efficaci, viene espulso per un fallo di mano che ferma un avversario lanciato a rete verso il 90′.
Boffa 6: si dedica prevalentemente ai rientri difensivi e all’attacco delle seconde palle.
Dal 1’st Geno 6: attacca più volte la linea difensiva avversaria nel secondo tempo.
Pasku 6: molto più presente in fase difensiva, con rientri profondi fin dentro l’area di rigore.
Olivato 6,5: uno dei principali referenti dei palloni alti, realizza un gran gol su punizione con un destro a filo d’erba all’angolino
Dal 20’st Piccalunga 6: combatte nelle situazioni di calcio da fermo.
Riginelli 6,5: sbaglia il rigore, nonostante un tiro angolato, ma si riscatta con il gol che accorcia le distanze.
Vido 6: stoppa bene i diversi lanci sulla sua fascia e fa progredire la manovra.
All.Lisa 6,5: il piano di gioco è attaccare la linea difensiva con tanti uomini utilizzando il lancio lungo e andando alla conquista della seconda palla. La squadra c’è.

LE INTERVISTE

ASCOLTA ROBBIATI (RENATE)
ASCOLTA LISA (GOZZANO)


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.