5 Luglio 2020 - 07:27:31

Juventus-Parma Under 17: Chibozo e Cerri non bastano, primo stop per Pedone

Le più lette

Disciplina: scudetto al Fossano, Franceschina top in Piemonte

Dalla Serie D all'Under 19 provinciale: dopo i verdetti particolari decretati in merito a promozioni e retrocessioni è ora...

Trevigliese Under 19, guida tecnica affidata a Manuel Biffi

Sarà Manuel Biffi il nuovo allenatore dell'Under 19 della Trevigliese. Biffi la scorsa stagione era al timone dell'Under 16 biancoceleste,...

Città di Opera, definiti tutti gli allenatori del Settore Giovanile 2020-2021: ecco tutti i nomi

Anche il Città di Opera ha ultimato di ufficializzare tutte le panchine e il quadro dirigenziale per la stagione...

Dopo ben sedici vittorie con quarantotto punti ottenuti sui quarantotto disponibili, la Juventus viene infine fermata sul pari: a pensarci è l’ottimo Parma di Gabetta, capace di una partita aggressiva, e ben gestita nei momenti chiave. I ducali sanno resistere e poi anche reagire alle reti bianconere, mettendosi alla ricerca della vittoria nell’emozionante fase finale. La difesa fa bella figura contro gli attaccanti della Juventus, dinamici e dotati di una grande sintonia, sia sulle fasce presidiate da Bonetti e da un vivacissimo Chibozo, sia al centro, dove imperversano Miretti e Cerri. Il Parma inizialmente si affida alle ripartenze, guidate da Traorè (tra i migliori in campo), poi sfrutta anche il grande lavoro svolto da Lusha e la rinnovata verve del secondo tempo per creare molti problemi alla difesa di casa. Il primo gol di giornata è proprio di marca gialloblu: ci pensa lo stesso Traorè ad approfittare di un retropassaggio di Saio, che non si intende con Senko. È una formalità, per l’esterno, superare il portiere juventino e insaccare nella porta vuota. Il vantaggio a 10′ dall’intervallo è quasi inaspettato, perchè arriva dopo una buona mezz’ora controllata dalla Juventus, che pianta le tende nella metà campo parmense, facendo girare il pallone velocemente e sfiorando più volte il gol; dopo 10′ viene respinto un doppio tentativo di Ferraris e Bonetti, poi sale in cattedra Turk, che salva i suoi in due occasioni, respingendo due conclusioni di Miretti destinate in fondo al sacco. Dopo l’incomprensione tra Saio e Senko che genera il gol gialloblu, è il Parma a spingere, almeno fino all’ultimo minuto del primo tempo, quando Bonetti e Chibozo si inventano una bella combinazione ad alta velocità, conclusa dallo stesso Chibozo con una rasoiata vincente a fil di palo, che vale l’1-1. Gabetta e i suoi ragazzi capiscono che l’approccio aggressivo paga, e il Parma inizia la ripresa con questo piglio, cercando l’anticipo e attaccando più alto; le qualità dei bianconeri, capaci finora di segnare quasi settanta reti in sedici gare, vengono però fuori, producendo il 2-1. Ci pensa Cerri, in collaborazione con Miretti: quest’ultimo conclude l’uno-due con il compagno di reparto con un tiro che Turk può solo respingere, e il centravanti è svelto a realizzare in tap-in la dodicesima rete stagionale. Non ci sta il Parma, e il pari si fa attendere per soli 6′, quando il tiro di Vaglica da fuori, dopo un calcio d’angolo, viene respinto sui piedi di Lusha, che non sbaglia: è 2-2. Negli ultimi, concitati minuti, le due squadre sono allungate a dismisura, entrambe alla ricerca dei tre punti. È la Juventus, però, ad andarci più vicino, soprattutto con una grande azione solitaria di Chibozo in pieno recupero, conclusa dal tiro Omic, che manca di pochi centimetri il palo.

IL TABELLINO DI JUVENTUS – PARMA UNDER 17

JUVENTUS-PARMA 2-2

Reti (0-1, 1-1, 2-1, 2-2): 35′ Traorè (P), 45′ Chibozo (J), 14′ st Cerri (J), 20′ st Lusha (P).

Juventus (4-2-3-1): Senko 6.5; Savona 7 (32′ st Fiumanò 7), Saio 6.5, Giorcelli 7.5, Turicchia 7.5; Omic 7, Ferraris 7 (23′ st Bevilacqua 6.5); Bonetti 7.5 (15′ st Pisapia 7), Miretti 8 (32′ st J. Ribeiro 7), Chibozo 8; Cerri 8 (32′ st Mauro 7). A disp.: Oliveto, Sekularac, Gagliardi. All. Pedone 7.

Parma (4-3-3): Turk 7.5; Di Bella 7, Farucci 7, Ruggeri 7, Vaglica 7; Ferrari 7 (21′ st Adu-Mintah 6.5), De Rinaldis 7.5 (35′ st Bonacini 6.5); Lopes Silva 7 (42′ st Di Monaco sv), Lusha 8, Traorè 8. A disp.: Frattini, Ghisoni, Utieyin, Aissaoui, Lasagni, Perdicchia. All. Gabetta 7.5.

Arbitro: Sicurello di Seregno 7 In controllo, tiene in mano la gara. Giudica non da rigore un intervento su Traorè, da cui poi nasce il pari juventino.

AMMONITI: 16′ Ferrari (P), 27′ Omic (J), 40′ st J. Ribeiro (J).

LE PAGELLE DI JUVENTUS-PARMA UNDER 17

JUVENTUS

Senko 6.5 Sempre attento e sul pezzo; l’errore in compartecipazione con Saio causa il gol di Traorè.

Savona 7 Più intraprendente nel primo tempo, anche dietro fa molto bene. 32′ st Fiumanò 7 Entra per aiutare dietro, si avventura e conclude in porta.

Saio 6.5 Errore decisivo per il risultato, ma poi si riprende e non demerita.

Giorcelli 7.5 Emana sicurezza, grande interpretazione del ruolo.

Turicchia 7.5 Uno dei più instancabili, è fondamentale nella costruzione dell’azione dalla fascia.

Ferraris 7 Ordine e precisione forniti in grande quantità. 23′ st Bevilacqua 6.5 Gioca molti palloni e fa tanta legna in mezzo.

Omic 7 In crescendo durante la gara, fa da metronomo

Bonetti 7.5 Quando sprinta, crea. Assist per il gol di Chibozo e tante chances costruite. 15′ st Pisapia 7 Prova molte infilate e inserimenti in momenti importanti.

Miretti 8 Dal suo piede solo palloni preziosi: fondamentale per il raddoppio, coordina le azioni e sfiora due volte la gioia personale. 32′ st J. Ribeiro 7 Aggiunge rapidità in fascia. Volenteroso.

Chibozo 8 Domina il suo lato, inventa e conclude. Gol bello e importante per il pareggio.

Cerri 8 Quello che ogni vera punta dovrebbe fare. Collaborazione di qualità con i compagni, spietato sottoporta. 32′ st Mauro 7 Aggiunge molto dinamismo in fascia sinistra.

All. Pedone 7 Primo stop, ma l’avversario è tosto. Juventus comunque più che positiva.

PARMA

Turk 7.5 Parate molto belle e difficili, entrambe su Miretti. C’è nelle altre occasioni.

Di Bella 7 Non sfigura contro un Chibozo in giornata di grazia. Anzi, si fa notare.

Farucci 7 Contiene come può i forti attaccanti juventini, nessuna sbavatura grave.

Ruggeri 7 Come il compagno di reparto, tiene bene la posizione e ne esce bene.

Vaglica 7 Prova completa, da un suo gran tiro il gol del 2-2 di Lusha.

Ferrari 7 Grande raccordo tra difesa e attacco, molto attento nei ripiegamenti. 21′ st Adu-Mintah 6.5 Si vede nel finale, partecipa al tentativo di portare i tre punti a casa.

De Rinaldis 7.5 È davvero ovunque, e sempre con qualità. Macchina da inserimenti. 35′ st Bonacini 6.5 Presenza in chiusura che si fa sentire.

Lopes Silva 7 Parte in sordina, nella ripresa è uno dei più in palla. Crea chances dal suo lato, il destro. 42′ st Di Monaco sv.

Lusha 8 Come il collega Cerri, interpreta il ruolo come meglio non si può. Aiuta nel contenimento, lotta e macina gioco, poi non sbaglia davanti a Senko.

Sementa 7 Uno dei più partecipi in avanti, perno della fase offensiva.

Traorè 8 Rapidissimo e sempre tra i più pericolosi del Parma. Molto svelto ed astuto a guadagnarsi il gol dello 0-1.

All. Gabetta 7.5 Il Parma è la prima squadra a fermare la Juventus, e lo fa con una gara aggressiva. Prestazione da ricordare.

LE INTERVISTE DI JUVENTUS – PARMA UNDER 17

LE PAROLE A FINE GARA: Pedone (Juventus)

LE PAROLE A FINE GARA: Gabetta (Parma)

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli