Coppa Brianza: Atalanta di rigore, Milan domato

1161
Atalanta Matteo Ruggeri
Atalanta Matteo Ruggeri

Tanta, troppa Atalanta per un Milan spento e poco convincente sul piano del gioco, nell’ultima sfida di oggi della Coppa Brianza. La risolve nella ripresa il destro di Ruggeri, che sfrutta il rigore conquistato da Repa e manda i suoi a giocarsi il primo posto contro lo Sporting. Primo tempo dove prevale la formazione di Lorenzi. L’Atalanta domina in lungo e in largo nel possesso palla e nel gioco mancando però di cinismo concretizzando poche palle gol. Dall’altra parte è carente la prestazione dei rossoneri che vengono di fatto schiacciati nella propria metà campo per gran parte dei primi 35’ minuti mancando poi di idee nella costruzione di gioco. Apre al minuto 2’ l’incursione sulla sinistra di Carrá che tenta la conclusione sul primo palo parata da Paloschi. Ci riprovano i bergamaschi al 12’ con l’ottimo scambio in area tra Manfredi e Renault con la conclusione proprio di quest’ultimo che però si spegne sull’esterno della rete. Timida risposta del Milan con una delle poche note positive che porta il nome di Signorile, il migliore del reparto offensivo, che ci prova con un tiro da fuori che si spegne sul fondo. È ancora il numero 15 del Milan a confezionare l’ultima palla gol del primo tempo con la sventagliata precisa per Costanzo, cross sul primo palo per l’anticipo di Robotti che va sul fondo. È lo stesso Signorile ad iscriversi per primo a referto ad inizio ripresa con una bella conclusione di sinistro che sibila l’incrocio dei pali. I cambi effettuati da Lorenzi aumentano la forza offensiva dell’Atalanta che grazie ad un Milan più coraggioso trova maggiori spazi per ferire. Al 15’ è Repa a fornire una grande palla gol a Sidibe che solo in posizione centrale temporeggia per andare sul destro e si vede deviare in corner il tiro dal recupero di Malinverno. Il match si sblocca al 17’ quando Repa devia di testa trovando le mani di Cattaneo che portano al rigore in favore dei nero azzurri con il gol siglato da Ruggeri che spiazza Paloschi. Gol che chiude i conti e spegne definitivamente l’armata di Terni che rimangono a zero punti abbandonando i sogni di conquista del terzo posto.

ATALANTA 1
MILAN 0
RETE: 17’ st rig. Ruggeri (A).
ATALANTA (4-4-2): Pisoni, Renault C. (35’st Scanagatta), Cittadini, Debrau, Bona, Manfredi (6’st Repa), Ruggeri, Viviani, Panada (6’st Giovane), Sidibe (23’st Renault G.), Carrá (6’st Mallamo). A disp. Norza, Fane, Giovane. All. Lorenzi.
MILAN (4-3-1-2): Paloschi, Angeli, Bosisio, Cattaneo, Galardi (14’ Grassi), Di Gesú, Malinverno (23’st Cretti), Robotti (17’st Magli), Cudjoe, Signorile (17’st Palmieri), Costanzo (6’st Luscietti). A disp. Vismara. All. Terni.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati