7 Marzo 2021

Italia Under 19, le impressioni di Maurizio Viscidi dopo lo stage: «Dopo circa un anno di inattività, un incontro positivo»

Le più lette

Inter-Napoli Serie A Femminile: Popadinova e Marinelli pericolose; tante occasioni che però non portano a una risalita della classifica

Si conclude senza reti il match di ritorno tra l’Inter e il Napoli Femminile sul campo del Centro Sportivo...

Lonate Under 16, Roscelli: «Ci deve essere sintonia tra i ragazzi»

Squadra che mette l'intesa e il gruppo al centro del proprio progetto è il Lonate Under 16 allenato da...

Piacenza-Giana Erminio Serie C: la difesa dei Lupi resiste, Brevi non passa al Garilli nonostante la superiorità numerica

I ragazzi della Martesana non colgono l'occasione offertagli dall'arbitro Frascaro e da De Respinis e, nonostante i Lupi rimangano...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

Al termine dello stage dell’Italia Under 19 andato in scena a Coverciano da domenica a mercoledì, ha parlato Maurizio Viscidi, coordinatore delle Nazionali giovanili: «Un’occasione di confronto per verificare insieme lo stato dell’arte, dopo più di undici mesi di inattività. In più, abbiamo avuto la possibilità di rivedere lo stato di forma dei nostri ragazzi e debbo dire che, compatibilmente alla grave situazione che stiamo vivendo, sono abbastanza soddisfatto». Insieme al coordinatore, erano presenti Bernardo Corradi, allenatore della Under 17, Daniele Franceschini per la Under 18 e Alberto Bollini, titolare della panchina Under 20.

Da segnalare l’esordio in Azzurro di Mattia Pagliuca, attaccante del Bologna e figlio di Gianluca, portiere di Inter, Sampdoria e Nazionale. «Mi considero un bolognese doc – le sue parole rilasciate a www.figc.it – e varcare i cancelli di Coverciano due giorni fa per me è stata un’emozione grandissima. Un sogno che si è realizzato e farò del tutto per continuare a coltivarlo. Calcare i campi di Coverciano, gli stessi calpestati tante volte da mio padre, mi riempie d’orgoglio. Mio padre cominciò da attaccante per poi scegliere di stare tra i pali e diventare un grande portiere. Io, nelle giovanili del Bologna, ho cominciato da portiere ma poi ho deciso che i gol era meglio farli che prenderli».

ITALIA UNDER 19 – I CONVOCATI

PORTIERI: Matteo Carnelos (Udinese), Leandro Pratelli (Empoli), Filippo Rinaldi (Parma).

DIFENSORI: Nicolò Bertola (Spezia), Leonardo Bia (Cremonese), Alessandro Carosso (Pro Vercelli), Lorenzo Moretti (Inter), Luca Stanga (Milan), Stefano Piccinini (Sassuolo), Alessandro Pio Riccio (Juventus), Riccardo Turicchia (Juventus), Mattia Viti (Empoli).

CENTROCAMPISTI: Michael Brentan (Sampdoria), Enrico Di Gesu’ (Milan), Matteo Ghisolfi (Cremonese), Tommaso Pantaleo Milanese (Roma), Nikola Sekulov (Juventus), Filippo Fiumanò (Juventus), Simone Trimboli (Sampdoria), Filippo Tripi (Roma), Federico Zanchetta (Spal).

ATTACCANTI: Alessandro Mercati (Sassuolo), Riccardo Ciervo (Roma), Stephane Henoc N’Gbesso (Milan), Mattia Pagliuca (Bologna), Auron Vranovci (Cittadella); Tommaso Baldanzi e Mirco Lipari (Empoli).

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli