Novara Serie C: la favola di Banchieri, da San Mauro allo Scudetto e…

1158
Novara Serie C Banchieri nuovo allenatore
Novara Serie C Banchieri nuovo allenatore

Novara Serie C: quando si dice che il calcio è un sogno che a volte si realizza! Come nel caso di Simone Banchieri, allenatore nato e cresciuto a San Mauro e al San Mauro, che attraverso un lungo e illuminato percorso di anni, ha coronato in pochi giorni due grandi sogni per ogni tecnico. Vincere uno Scudetto e approdare sulla prestigiosa del Novara in Serie C.

Tutto questo è accaduto ed è Simone Banchieri. Portiere di buon livello e poi soprattutto allenatore precoce e illuminato. Avvio al RivoliCollegno per poi approdare in Promozione al Rivara a casa sua, a San Mauro, in Promozione. Poi la parentesi al Canavese, con una Berretti da favola che nel girone arrivò davanti al Milan di De Sciglio e non solo…

Allenatore che ha sempre sposato progetti e mai ceduto a finte lusinghe e oasi presunte. E così arriva la parentesi alla Pro Patria Berretti. Squadre giovanili che poi lascia per sposare l’avventura del derthona, dove scrive pagine importantissime in una fase societaria più che delicata per i Leoni.

Risultati, divertimento e grande empatia costruita con la piazza che poi lascia per approdare alla vicina Novese (che però paga situazioni e incertezze societarie). Dopo Novi il primo ‘incrocio’ con la famiglia De Salvo, diventando tecnico della Folgore Caratese in Serie D a stagione in corso nel 2015/2016, compiendo un piccolo-grande miracolo sportivo e forse mettendo proprio in quella stagione le basi di cosa poi sarà il suo destino fatto a sogno…

A Carate fa faville, non solo salvando ma facendo molto di più con una quadra in situazione delicata, giovane che però stupisce tutti (e prendendosi giustamente anche il riconoscimento di SprinteSport per il miglior tecnico della D di quella stagione). A Carate però si apre il ciclo e l’era Criscitiello e le strade si dividono (anche se la famiglia De Salvo non dimentica e non dimenticherà ciò fatto da Banchieri).

Arriva poi la proposta che sembra allettante del Legnano, avventura che purtroppo si rivela troppo complicata, dentro e fuori dal campo, per poter lavorare serenamente. E dopo la parentesi non bellissima Simone Banchieri decide di aspettare l’occasione giusta e il progetto giusto. Senza voler allenare a tutti i costi qualsiasi cosa giusto per allenare, ma aspettando e sapendo che nel calcio, ci sono ancora persone riconoscenti e di parola. E proprio il dottor De Salvo, quando si presenta l’opportunità, gli offre la possibilità di entrare nel mondo Novara giovanili.

Lo scorso anno alla guida dell’Under 16 che è arrivato alle finali nazionali e tra le migliori otto d’Italia (uscendo solo ai quarti con la Juventus), per poi vedersi confermato sulla categoria in questa stagione dove si supera insieme ai suoi ragazzi: vittoria dello Scudetto senza mai perdere una partita tra campionato e finali! E poi, qualche giorno dopo il sogno che si avvera, un altro sogno ancora più grande fatto ad occhi aperta: la nomia e la promozione in prima squadra al Novara. Sarà lui il condottiero dei blues in Serie C nella stagione 2019-2020. Un (altro) sogno che si avvera… Un’altra sfida da prendere con la solita professionalità, di chi sa da dove arriva e sa benissimo dove vuole arrivare. Tra un sogno e l’altro…