Torneo 4 Nazioni Under 17: un pareggio e due sconfitte per l’Italia

627
torneo 4 nazioni U17: Zoratto
Foto del tecnico U17 Zoratto durante un allenamento degli azzurrini

Torneo 4 Nazioni difficile per l’Italia Under 17 di Daniele Zoratto, che si porta sempre in vantaggio sia sul piano territoriale che nel risultato nella fase iniziale del primo tempo, per poi concedere la rete del pareggio o anche della vittoria alle squadre avversarie nei minuti di recupero. Gli Azzurrini hanno esordito nella manifestazione contro Israele, perdendo per 3-2: i ragazzi di Zoratto gestiscono la partita per la prima ora di gioco, trovando la rete due volte, prima con il centrocampista atalantino Federico Zuccon dal dischetto (36′), poi con il raddoppio del centrocampista interista, Cesare Casadei (52′).
La partita sembrava ormai vinta, ma i coetanei israeliani si sono resi protagonisti di una rimonta pazzesca, trovando infine il gol della vittoria al 93′. Nel secondo impegno è arrivato uno scoppiettante 3-3 contro la Germania: a segno ancora Zuccon (29′), raddoppio dell’attaccante interista Willy Gnonto al 56′ e il gol del ko della punta atalantina De Nipoti 10 minuti dopo. Sembra fatta, ma i tedeschi trovano la rete al 39′ con Herold e completano la rimonta nel finale con un’incredibile doppietta di Gedikli (86′ e 92′). Nell’ultima partita del Torneo 4 Nazioni Under 17 l’Italia affronta l’ormai vincitore del torneo (dopo le vittorie con Israele e Germania) Belgio, ed ancora una volta si vede sfilare i 3 punti allo scadere. Azzurrini sempre in vantaggio alla fine del primo tempo grazie alla rete di N’Gbesso (attaccante del Milan) al 23′, ma poi vengono beffati sul finale da un autogol di De Nipoti al 91′, che in mezzo alla mischia di un calcio d’angolo infila la palla alle spalle del proprio portiere, concedendo il 7° punto ai “diavoletti rossi” che allargano cosi la distanza con i pari età tedeschi.

CLASSIFICA FINALE: Belgio 7, Germania 4, Israele 3, Italia 2

Queste le parole del CT azzurro Daniele Zoratto, data anche la prima fase di qualificazione al Campionato Europeo in programma il 24 ottobre in Lussemburgo, in cui l’Italia sfiderà l’Irlanda e la Turchia: «Sono moderatamente soddisfatto. nel primo tempo abbiamo fatto bene per poi calare nella ripresa, anche perché i ragazzi non sono ancora al meglio della condizione. Peccato per le rimonte subite, resta il fatto che, dopo aver perso in maniera rocambolesca con Israele, abbiamo giocato alla pari con due nazionali di valore come Germania e Belgio». (fonte FIGC)


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.