Campionato Primavera, dalla prossima stagione cinque fuoriquota

Le più lette

Lascaris – Venaria Promozione: Zampata di Lavalle, la bomba di Parente fa X

Una partita intensa, quella giocata da Lascaris e Venaria in Promozione, terminata sul punteggio di 1-1. Le due formazioni...

Real Milano – La Dominante Under 17: Tabù biancorosso per la Domi

Nella più classifica delle gare post-sosta salta fuori il risultato che non ti aspetti. Non che il successo biancorosso...

Dove saremo Provinciali – Le partite del fine settimana

Dove saremo Provinciali, in attesa che riprendano regolarmente i campionati, ecco i recuperi che seguiremo: Torino • Under 16 Pro Collegno...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

Cambia la regola dei fuoriquota nel Campionato Primavera. Manca ancora l’ufficialità da parte delle Leghe, ma la direzione è tracciata: dalla prossima stagione si potranno schierare 5 calciatori fuoriquota. Il cambio di normativa era nell’aria e arriva anche per l’introduzione del campionato Under 18, al quale nella prossima stagione potranno iscriversi le formazioni di Serie A e B, uscendo quindi dalla Berretti nella quale rimarranno solamente i club di Serie C. La partecipazione al campionato Under 18 (Milan, Inter, Sassuolo, Torino, Genoa, Ascoli, Roma e Atalanta già hanno dato il loro ok) comporterà al massiccio utilizzo dei classe 2002, e da qui la necessità di far partecipare qualche fuoriquota in più rispetto al passato.

PRIMAVERA FUORIQUOTA – CLASSE 2000

La prossima stagione sarà quella dei classe 2001 (e 2002). A entrare invece nella categoria “fuoriquota” saranno i nati dal 2000 in poi. Il regolamento prevederà che se ne possano impiegare cinque in totale, uno dei quali senza limiti di età. La Figc ha emesso il suo Comunicato, ora la palla passa alla Lega Serie A e alla Lega Serie B per dare l’ultima ufficialità al cambiamento.

PRIMAVERA FUORIQUOTA – COMUNICATO FIGC

«La Lega Nazionale Professionisti Serie A organizza il Campionato Primavera 1, riservato a 16 squadre, individuate tra le società di Serie A ed eventualmente Serie B della stagione sportiva di riferimento, secondo i criteri di ammissione definiti dal regolamento della competizione, la Coppa Italia Primavera, riservata alle società partecipanti al campionato di Serie A e Serie B, e la Supercoppa Primavera. La Lega Nazionale Professionisti Serie B organizza il Campionato Primavera 2, riservato alle rimanenti società di Serie A e di Serie B della società sportiva di riferimento, che non partecipano al Campionato Primavera 1, secondo i criteri di ammissione definiti dal regolamento della competizione. Al Campionato, alla Coppa Italia e alla Supercoppa Primavera possono partecipare calciatori che abbiamo compiuto anagraficamente il 15° anno e che nell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva non hanno compiuto il 19° anno di età. A discrezione della Lega può essere consentita la partecipazione di un numero massimo di cinque “fuori quota”, di cui non più di uno senza limiti di età e i rimanenti che non abbiano compiuto il 20° anno di età nell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva».


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Indietro
Privacy Policy Cookie Policy