10 Agosto 2020 - 21:19:12

Il Chievo rimonta tre gol, harakiri Milan: un punto per Giunti

Il Milan butta via la vittoria dopo essere stato in vantaggio di tre reti all'intervallo. Il Chievo rinasce nella ripresa e pareggia con l'ex interista D'Amico

Le più lette

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

Novara, è ufficiale: Sergio Zanetti nuovo allenatore della Berretti

Mancava solo l'ufficialità per l'approdo di Sergio Zanetti al Novara. L'argentino allenerà la Berretti prendendo il posto di Giacomo...

Verbano, lascia il direttore sportivo Enzo Genco: «Non mi vedevo più in certe situazioni»

Notizia inaspettata da Besozzo dove, nelle scorse ore, il direttore sportivo Enzo Genco ha rassegnato le dimissioni. «Non mi...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

Il Milan butta via la vittoria dopo essere stato in vantaggio di tre reti all’intervallo. Il Chievo rinasce nella ripresa e pareggia con l’ex interista D’Amico.

Punto perso o punto guadagnato? Stavolta non c’è dubbio: punto perso. Il Milan, che all’intervallo era in vantaggio di tre reti, si fa rimontare dal Chievo in una partita i cui tre punti ormai sembravano in ghiacciaia. Alla fine il Diavolo porta a casa un punto sicuramente utile, ma che per come è arrivato non può far altro che lasciare tanto amaro in bocca a Federico Giunti e al suo staff. Perché nel primo tempo si è visto sicuramente il miglior Milan di tutta la stagione: difesa impeccabile retta da Merletti e Tiago Djalò, centrocampo ben assortito con le incursioni di Sala, la regia di Brambilla e la sostanza di Brescianini, e con un tridente offensivo decisamente in palla. Talmente in palla che dopo 7 minuti il Milan è già sul 2-0. Ad aprire le danze è Daniel Maldini: Capanni crossa da sinistra, Tsadjout fa la sponda di testa e il trquartista classe 2001 fa secco Malaguti. Il raddoppio porta invece la firma di Alessandro Sala: azione straripante ancora di Capanni che lascia sul posto Martires e cross basso che il centrocampista, da mezzo metro, insacca agevolmente a porta vuota. Uno-due terribile per un Chievo irriconoscibile, la cui unica palla gol del primo tempo è un colpo di testa di Juwara (schierato falso nueve al posto di Rovaglia) che finisce a lato. Al 43′ arriva quello che doveva essere il colpo di grazia ed è un capolavoro assoluto di Tsadjout: l’assist è ancora di Capanni, la giocata è tutta dell’attaccante rossonero che con un tocco delicato manda al bar Farrim facendogli un pallonetto e mette alle spalle di Malaguti col mancino.

Partita finita? Neanche per sogno. Quella di Mandelli è una squadra che non muore mai, e lo aveva già dimostrato settimana scorsa vincendo 4-3 sul campo del Cagliari recuperando il passivo di 3-0 nell’ultimo quarto d’ora. Stavolta la rimonta comincia 7 minuti prima, e cioè al 23′ quando Rabbas gira nell’angolino basso con il destro il cross rasoterra dalla destra di Pavlev. I mussi volanti a questo punto ci credono e al 37′ la riaprono: angolo da sinistra e cross di Ndrecka, sponda volante di Soragna e Rovaglia beffa Soncin deviando in rete di petto. Il Milan comincia a sudare freddo, Giunti puntella la mediana con Mionic ma il Chievo al 40′ pareggia: ancora Pavlev devastante a destra, traversone sul secondo palo dove c’è D’Amico, stop e tiro al volo che si infila alle spalle di un Soncin non impeccabile.

CHIEVO-MILAN 3-3
RETI (0-3, 3-3): 2′ Maldini (M), 7′ Sala (M), 43′ Tsadjout (M), 23′ st Rabbas (C), 37′ st Rovaglia (C), 40′ st D’Amico (C).
CHIEVO (4-3-3): Malaguti 6, Pavlev 6.5, Ndrecka 6.5, Zuelli 6, Kaleba 5, Martires 5 (1′ st Soragna 6.5), Tuzzo 5 (1′ st Rovaglia 6.5), Karamoko 5.5 (17′ st Rabbas 7), Juwara 6, D’Amico 7, Bertagnoli 6. A disp. Boseggia, Raffa, Salvaterra, Enyan, Metlika, Rossi, Italeng, Corti. All. Mandelli 6.
MILAN (4-3-1-2): Soncin 5.5, Bellanova 6, Negri 5.5, Brambilla 6.5 (26′ st Mionic 6), Merletti 6, Tiago Djalò 6.5, Sala 7 (15′ st Frigerio 6), Brescianini 6, Tsadjout 7.5, Maldini 7 (40′ st Haidara sv), Capanni 7.5. A disp. Guarneri, Abanda, Barazzetta, Martimbianco, Ruggeri, Michelis, Tonin, Torrasi, Desplanches. All. Giunti 6.
ARBITRO: Moriconi di Roma 7.
AMMONITI: Pavlev (C), Sala (M).

PROGRAMMA GARE CON ORARI, CAMPI E PALINSESTO TV

CLICCA QUI PER SCARICARE LA NOSTRA APPLICAZIONE DOVE PUOI CONSULTARE RISULTATI E CLASSIFICHE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli