24 Novembre 2020 - 16:50:52

Inter, Franco Carboni decisivo contro il Monza: l’argentino classe 2003 segna il gol vittoria in amichevole

Le più lette

Ardor San Francesco Under 17, Matteo D’Alise bomber giallorosso

Iniziamo il viaggio alla scoperta dei nuovi talenti del nostro calcio provinciale, di quei ragazzi che ogni domenica sono...

Mozzo Under 16, Alberto Capoferri: «L’aspetto mentale gioca tanto in una squadra»

Alberto Capoferri inizia la sua avventura da tecnico alla Polisportiva Berbenno, con i gialloblù passa i primi due anni...

Sprint e Sport Podcast: intervista ad Arturo Di Napoli, trascinatore di Messina e Salernitana e ora tecnico del Cologno

È ora online il quarto appuntamento con "Le Interviste di Sprint e Sport" che vede come protagonista Arturo Di...

I week-end di sosta del campionato non sono amati dagli appassionati di calcio soprattutto quando le Nazionali sono impegnate in gare poco avvincenti. È però proprio durante le amichevoli di allenamento tra i club che i giovani talenti possono mettersi alla prova contro i compagni più esperti e spesso per la prima volta. Proprio nell’amichevole di Appiano Gentile contro il Monza del tecnico Brocchi, l’Inter vince per 1-0 grazie allo splendido gol di un ragazzo appena arrivato nel suo vivaio, Franco Carboni. Il gol decisivo del giovane talento arriva al 64′ con un gran tiro da lontano. Franco Carboni, complici le assenze per i tanti giocatori nerazzurri impegnati con le proprie Nazionali, riesce a farsi spazio e con un’ottima prestazione decide l’amichevole, dimostrandosi pronto a cogliere la prima grande occasione che gli offre il tecnico Antonio Conte. L’attaccante argentino ha un cognome familiare per i tifosi di Serie A. Il classe 2003 è il figlio di Ezequiel Carboni, giocatore del Catania tra il 2008 e il 2011. Carboni è mancino e gioca abitualmente da punta centrale. La sua dinamicità e forza fisica gli permettono di fare anche più ruoli, tanto che spesso lo si può vedere giocare anche sulle corsie esterne o come trequartista. Un giocatore versatile quindi che sa abbinare alle qualità tecniche anche un ottimo senso del gol. L’Inter si è assicurata il figlio d’arte nello scorso gennaio, quando lo ha acquistato dal Catania. La società rossazzurra l’aveva infatti portato in Italia quando militava nel vivaio del Lanus, club argentino di cui suo padre Ezequiel è stato allenatore. Negli ultimi anni il vivaio del club granata è stato infatti uno dei più apprezzati per il lavoro svolto. Arrivato a Milano, l’Inter lo mette subito a disposizione delle giovanili nerazzurre nella categoria Under 17 in cui colleziona qualche presenza prima dello stop dei campionato. Le buone prestazioni gli hanno consentito un rapido passaggio in Primavera, a conferma delle grandi aspettative che il club ha su di lui.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli