Inter-Napoli Primavera: tripletta di Mulattieri e risultato in cassaforte già nel primo tempo

Le più lette

Mirafiori – SG Derthona Under 14: Botto e Pacelli ispirano, leoncelli senza freni

Il Derthona appartiene all’Olimpo delle grandi. Il cammino dei ragazzi di Giovanni Monfredini evidenzia come questa squadra, imbattuta dal...

Dove siamo stati Regionali, le partite del weekend

Dove siamo stati Regionali, scontro al vertice per l'Under 17 tra Cbs e Pozzomaina, nell'Under 16 La Biellese ha...

Serie D, nel Girone A rinviata Caronnese-Verbania

Il file del sito LND nazionale è in costante aggiornamento per quanto riguarda le partite rinviate a causa del...

L’Inter liquida la pratica Napoli, non pervenuto, già nel primo tempo. Pronti via e l’Inter, di fatto, si porta subito in vantaggio alla prima palla gol della gara. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Kinkoue prova una conclusione in girata, svirgolando il pallone e mettendolo fortuitamente sui piedi di Mulattieri, che non ci pensa due volte e calcia diretto verso la porta con una girata da rapinatore d’area di rigore infilando Daniele per il gol dell’1-0. E’ la decima rete stagionale in campionato per il centravanti nerazzurro. Al 16′ i padroni di casa trovano il raddoppio su una punizione diretta in porta non trattenuta da Daniele, che permette a Kinkoue di ribattere verso la porta e realizzare il 2-0, ma il guardalinee ferma tutto segnalando la posizione di fuorigioco di Mulattieri sul tiro del difensore nerazzurro. Il fantasista dell’Inter sembra, però, in giornata di grazia; al 21′ infatti dopo un triangolo a centrocampo, scaglia un missile dal limite dell’area che centra la traversa a Daniele battuto. E’ un assedio dei padroni di casa che ci provano nuovamente alla mezzora con una botta secca di Schirò dal limite dell’area, deviata in qualche modo in angolo dal povero Daniele, costretto costantemente agli straordinari per tenere in piedi la baracca. Sugli sviluppi del corner, girata di prima sul secondo palo di Attys che, purtroppo per lui, dà solamente l’illusione del gol ai propri tifosi. Tanta sfortuna per i nerazzurri che centrano un’altra traversa al 38′ con un colpo di testa a scavalcare Daniele di Fonseca, che sul tap in sotto porta fallisce clamorosamente il 2-0 calciando sopra la traversa da pochi passi. Il raddoppio arriva nel finale di primo tempo su un traversone preciso di Persyn che viene convertito in rete da una splendida girata di testa di Mulattieri, che trova l’angolino dove Daniele non poteva mai arrivare. Ad inizio ripresa, l’Inter cala il tris. Dagli sviluppi dell’ennesimo corner, Fonseca risolve una diatriba in area di rigore fulminando Daniele da pochi passi. Lo strapotere degli uomini di Madonna sembra non fermarsi mai. Al 17′, per l’appunto, i nerazzurri imbastisco una manovra di gioco in velocità che portano Mulattieri a servire splendidamente Gnonto in area di rigore, ma questa volta Daniele riesce a respingere coi piedi la conclusione del centrocampista. Dai calci piazzati, l’Inter continua a rendersi pericolosa. Come al 23′ quando un traversone di Gnonto viene colpito di testa da Fonseca, che però non riesce ad angolare la conclusione e permettendo a Daniele di bloccare la sfera in due tempi. Mulattieri, poi, incornicia la sua giornata di grazia con un gioiello dai 20 metri che si spegne all’incrocio dei pali. Un 4-0 che non cala definitivamente il sipario sulla gara. Già perché Ntube realizza un gran gol, sempre da calcio d’angolo, con una volèe stupenda dove Daniele può solo guardare la sfera spegnersi in fondo alla rete: da segnalare l’assist di testa di Martin Satriano, attaccante uruguaiano classe 2001 prelevato nell’ultima finestra di merca dal Nacional. L’Inter domina e convince davanti ai propri tifosi, ritrovando la vittoria dopo 3 gare sottotono e conservando il proprio terzo posto in classifica. Per il Napoli, invece, è notte fonda.

INTERVISTE: ASCOLTA ARMANDO MADONNA (INTER)

INTER-NAPOLI 5-0
RETI: 8′, 44′ e 30′ st Mulattieri (I), 9′ st Fonseca (I), 39′ st Ntube (I).
INTER (3-4-1-2): Pozzer 6, Moretti 7, Vezzoni 7 (24’st Burgio 6), Kinkoue 7,5, Schirò 6,5, Ntube 7, Persyn 7 (35’st Cortinovis sv), Attys 6 (1’st Gianelli 6.5) , Mulattieri 9 (31’st Satriano 6.5), Gnonto 7 (25’st Boscolo Chio 6), Fonseca 7,5. A disp. Tononi, Alcides, Dimarco, Casadei, Bonfanti, Vergani. All. Madonna 8.
NAPOLI (4-3-3): Daniele 6, Zanoli 5,5, Zedadka 5 (4’st Labriola 6), Ceparano 5,5, Senese 5, Costanzo 5,5, Vrikkis 5 (24′ st Sgarbi 6), Sami 5,5, Vianni 5 (13’st Cioffi 6), Zanon 5,5, Palmieri 5. A disp. Idasiak, D’Onofrio, Marrazzo, D’amato, Virgilio, Vrakas. All. Angelini 5.
AMMONITI: Attys (I), Senese (N), Palmieri (N).

PAGELLE INTER

Pozzer 6 Nessun pericolo dalle sue parti.

Moretti 7 Dà equilibrio alla manovra di gioco retrocedendo spesso in fase difensiva.

Vezzoni 7 Si spinge spesso in avanti alla ricerca del traversone giusto per i compagni.

Kinkoue 7.5 Chiude qualsiasi varco dalle sue parti. Prestazione superlativa la sua.

Schirò 6.5 Dirige il centrocampo con eleganza e sicurezza, fungendo da metronomo davanti alla difesa.

Ntube 7 Ci prova a più riprese senza inquadrare la porta prima del gol stupendo il 5-0.

Persyn 7 Splendido traversone per la testa di Mulattieri sul gol del raddoppio casalingo.

Attys 6 Foga negli interventi.

Mulattieri 9 Sblocca le marcature con una girata volante da vero attaccante di razza. Il raddoppio di testa e il gioiello dei 20 metri certificano la sua superiorità assoluta in questa categoria.

Gnonto 7 Lavora tra le due linee senza dare punti di riferimento agli avversari.

Fonseca 7.5 Sfortuna a centrare la traversa a Daniele battuto. Sul tap in, però, fallisce un gol facile facile. Si fa perdonare nella ripresa con un gol da rapinatore d’area di rigore.

All. Madonna 8 I suoi uomini padroneggiano nella prima frazione di gioco, mettendo subito in cassaforte il risultato.

La formazione di Armando Madonna

PAGELLE NAPOLI

Daniele 6 Non può nulla sulla rete di Mulattieri che apre le marcature. Cerca di limitare le reti degli avversari lì dove può.

Zanoli 5.5 Personalità in uscita dalla linea difensiva. Fatica, però, a contenere le folate di Gnonto. Tra i pochi a non mollare fino al 90′.

Zedadka 5 Dalle sue parti, arrivano i cross più pericolosi dell’Inter. Esce per infortunio ad inizio ripresa. Partita da dimenticare.

Ceparano 5.5 Prova a guidare la squadra nel tentativo di rispondere ai colpi dell’Inter. Purtroppo i compagni non lo supportano.

Senese 5 Rischia il cartellino rosso per un’entrata scomposta su Gnonto. Perde spesso la marcatura di Fonseca.

Costanzo 5 Non riesce a contenere la vivacità straripante di Mulattieri. Nessuno, in ogni caso, ci sarebbe riuscito.

Vrikkis 5 Qualche spunto di qualità. Cala col passare dei minuti.

Sami 5.5 Lavora duramente alla ricerca del pallone, provando a limitare le ripartenze dell’Inter.

Vianni 5 Pochi palloni giocabili in area di rigore. Si limita a tenere alta la squadra, con poco successo.

Zanon 5.5 Si inserisce dalle retrovie per dar manforte alla manovra offensiva.

Palmieri 5 Ogni suo tentativo di penetrazione viene costantemente bloccato dalla difesa nerazzurra.

All. Angelini 5 Prestazione da dimenticare. L’Inter fa ciò che vuole nell’arco dei 90 minuti, facendo soccombere gli azzurri, inconcludenti in fase offensiva.

Le scelte di Giuseppe Angelini

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy