9 Marzo 2021

Juventus-Sassuolo Primavera 1: Chibozo guida verso il poker, Barrenechea e Soule quantità e qualità

Le più lette

Accademia Milanese Esordienti Misti, Luciano Defronzo racconta la sua vita nella società

Ha iniziato solo da un anno all’interno della stimatissima società Accademia Milanese, ma Luciano Defronzo, allenatore, anzi “istruttore", come...

Tritium – Crema Serie D: Salemi e Ferrari portano i bianconeri al terzo posto, Artaria non basta ai biancazzurri

Il Crema si riscattano dopo la sconfitta subita nella scorsa giornata contro il Caravaggio e si impone in rimonta...

Patentino Uefa C, abilitazione per 60 tecnici

Sono 60 i nuovi allenatori abilitati Uefa C, annunciati dalla FIGC il 23 febbraio scorso. Con l’abilitazione di Allenatore...

Sotto gli occhi della dirigenza bianconera, la Juventus Primavera vince e convince 4-0 contro il Sassuolo. Erano infatti presenti a Vinovo Andrea Pirlo, Fabio Paratici, Pavel Nedved, Federico Cherubini, Roberto Baronio e Marco Storari a testimonianza della grande attenzione della società verso il proprio Settore Giovanile.

Un inizio arrembante dei bianconeri con il tiro di Soulè che al 6′ viene parato da Vitale e due minuti dopo lo spunto per Iling-Junior ben murato dalla copertura difensiva di Piccinini. Il Sassuolo prova ad innescare Karamoko con i lanci lunghi nella speranza di saltare la difesa avversaria. Al 14′ vantaggio meritato per la Juventus con il destro chirurgico di Chibozo che non lascia scampo a Vitale per l’1-0. Sale in cattedra Sekulov che per due volte ci prova prima da posizione defilata e poi di potenza ma in entrambe le occasioni non riesce a trovare la via del gol. Al 36′ Bonatti è costretto al primo cambio obbligato visto l’infortunio di Chibozo con Bonetti che rivela l’autore della rete del vantaggio.

La ripresa inizia esattamente com’era iniziata la gara con il predominio territoriale della Juve che dopo qualche timida occasione colpisce il palo con Iling-Junior al quinto minuto. Al 18′ Barrenechea ci prova direttamente da calcio di punizione ma è bravo Vitale ad allungarsi e mettere in angolo. Qualche istante dopo arriva la seconda rete bianconera firmata Nikola Sekulov: al 22′ l’attaccante riceve da Iling-Junior dopo una gran giocata dell’ex Chelsea per poi depositare in rete e allungare le distanze. Al 34′ occasione clamorosa per il Sassuolo ma Aucelli a tu per tu tira sul fondo a pochi passi dalla porta difesa da Garofani. Gol sbagliato, gol subito: al 37′ arriva il primo gol di Yannick Cotter che porta palla per alcuni metri prima di incrociare col mancino portando a tre le reti dei bianconeri. C’è spazio anche per il poker in virtù del rigore guadagnato da Hasa e successivamente realizzato da Fabio Miretti.

Termina con un rotondo 4-0 e la Juventus può festeggiare il ritorno a Vinovo con un poker d’assi che testimonia le intenzioni dei bianconeri: lottare per un posto ai playoff insidiando la Roma e le altre pretendenti al titolo. Gara di resistenza per il Sassuolo che però si deve arrendere quando l’onda d’urto bianconera diventa esagerata.

JUVENTUS-SASSUOLO  – TABELLINO

Reti: 14′ Chibozo, 22′ st Sekulov, 36′ st Cotter e 44′ st Miretti su rigore.

JUVENTUS (4-4-2): Garofani; Leo, De Winter, Nzouango, Ntenda (36′ st Turicchia); Soulé (26′ st Cotter), Barrenechea (36′ st Omic), Miretti, Iling-Junior; Sekulov (36′ st Hasa), Chibozo (27′ st Bonetti). A disp.: Daffara, Fiumanò, Riccio, Ledonne, Sekularac, Maressa, Galante. All. Bonatti.

SASSUOLO (4-3-3): Vitale; Saccani (26′ Crotti), Bellucci, Piccinini, Manarelli; Marginean, Artioli (37′ st Mata), Mercati (26′ st Aucelli); Ripamonti (15′ st Ferrara), Mattioli, Karamoko (15′ Barani). A disp. Zacchi, Uni, Ranem, Pieragnolo, Florentine, Cannavaro, Mata, Arcopinto. All. Bigica.

Ammoniti: 36′ Mercati (S), 15′ st Barrenechea (J)

Arbitro: Cudini di Fermo 6,5 Ammonisce il giusto e si fa rispettare. Scelta corretta quella del penalty assegnato alla Juventus

JUVENTUS-SASSUOLO – PAGELLE

Pagelle Juventus

Garofani 6,5 Sempre molto attento e bravo nelle uscite, quasi mai impegnato ma merita comunque una menzione d’onore

Leo 7,5 Instancabile, fino al 94′ corre su e giù sulla fascia. L’esperienza si fa sentire, tra i miglior in campo

De Winter 7 Attento e vigile, vince il mismatch con Karamoko limitando la punta neroverde

Nzouango 7 Bravo nelle chiusure e nei contrasti, raramente si fa saltare

Ntenda 7 Ricorda molto Singo del Torino per la sua fisicità, i suoi strappi sono poderosi (36′ st Turicchia sv)

Soulé 7 Qualità e tecnica da vendere, una grande padronanza che spesso fa la differenza. Non trova il gol, ma illumina in campo (26′ st Cotter 7 Entra e segna con un bel mancino)

Barrenechea 7,5 Prestazione totale dell’argentino, bravissimo nelle due fasi e nel guidare la squadra dando equilibrio (36′ st Omic sv)

Miretti 7 Cresce giorno dopo giorno, il gol è solo la ciliegina sula torta di una prestazione molto positiva

Iling-Junior 7 Primo tempo leggermente in ombra, ma nella ripresa si scatena colpendo un palo e fornendo un assist

Sekulov 7 Tanto sacrificio e lavoro sporco, presente ancora una volta sul tabellino (36′ st Hasa 6,5 Entra a fine partita ma riesce comunque a conquistarsi il rigore del 4-0)

Chibozo 7 Esce malconcio dopo essere tornato dall’infortunio, nella speranza possa tornare presto non possiamo che apprezzare il suo destro chirurgico che apre al poker della Juve (37′ pt Bonetti 7 Meno esplosivo del compagno, ma molto ordinato e propositivo).

All. Bonatti 7,5 La sua squadra sembra molto più matura di quello che dice la carta d’identità dei suoi ragazzi e il tecnico ha grandi meriti in questo. Molto propositivi e mai domi, mentalità giusta

Pagelle Sassuolo

Vitale 6,5 Prende quattro gol evitandone altrettanti, prestazioni nel complesso positiva

Saccani 6,5 Bella prestazione difensiva con licenza di spingere ogni qualvolta trovi spazio (26′ Crotti)

Bellucci 6 Soffre gli attacchi bianconeri e limita come può le sortite offensive avversarie

Piccinini 6,5 Mura a più riprese le conclusioni di Iling-Junior e compagni

Manarelli 6 Compito difficile quello di oggi ma riesce comunque a disimpegnarsi

Marginean 6 Lotta su ogni pallone per limitare la qualità dei bianconeri

Artioli 6 Esce stremato dopo una prova a tutto campo (37′ st Mata sv)

Mercati 6,5 Mette qualità e quantità nella zona nevralgica del campo (26′ st Aucelli)

Ripamonti 6,5 Si fa vedere e prova ad insidiare la porta di Garofani (15′ st Ferrara 6 Ci prova dalla distanza senza trovar fortuna)

Mattioli 6,5 Qualche fiammata per illuminare la offre, ma offensivamente è una giornata molto difficile

Karamoko 6 Tanta fisicità al servizio della squadra, ma ha vita dura con la retroguardia di Bonatti (15′ st Barani 6 Prova a dare il guizzo giusto dalla panchina)

All. Bigica 6,5 I neroverdi reggono fino a metà del secondo tempo quando la Juve si scatena. Resta una prestazione da rivedere ma con qualche aspetto positivo.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli