Traore, Atalanta
Traore, Atalanta

Prova di forza, capolavoro, chiamatelo come volete. Fatto sta che con questo 3-0 l’Atalanta sbanca il Vismara, allunga sulla Fiorentina e mette in vetrina una volta per tutte il suo nuovo gioiello, Amad Diallo Traore. Il classe 2002, non certo una novità per chi segue questi campionati, tocca il picco più alto della sua stagione: è lui che guida la Dea alla vittoria, segnando uno dei gol più belli dell’anno. Poi c’è Colley. Mezzala, trequartista, esterno e ora anche “falso nueve”: è lui l’altra nota lieta di una squadra che continua a sfornare talenti e che porta a casa tre punti senza tre colonne portanti come Kulusevski, Del Prato e Zortea. Una doppietta importantissima per Colley, che apre e chiude un match nel quale il Milan ha tenuto bene per mezzora, ma che una volta andato in svantaggio non ha più saputo ritrovare le fila del discorso. Eppure i ragazzi di Federico Giunti avevano cominciato bene, tenendo il campo in maniera anche più convincente rispetto alla capolista. E con un Tiago Djalò insuperabile, autore di un salvataggio pazzesco su Ta Bi (15’) e capace di farsi anche tutto il campo palla al piede fino ad arrivare nell’area avversaria. I rossoneri giocano bene, e l’occasione buona arriva con Maldini che però spara alto da buona posizione al 27’. Cinque minuti dopo, il black-out di Tiago Djalò che liscia clamorosamente e manda in porta Colley, che davanti a Soncin non perdona. E’ il momento clou, che affossa il Diavolo e fa decollare l’Atalanta. Traore a un soffio dall’intervallo colpisce la traversa dopo un gioco di prestigio al limite dell’area, e nella ripresa dà luogo al suo show personale. Siamo al 10’ quando l’esterno si inventa il capolavoro: colpo di tacco smarcante di Colley, ruleta che lascia sul posto Merletti, dribbling secco su Brambilla e sinistro a rubare il tempo a Soncin. Il Milan è tutto in Bellanova e Tsadjout, che al 12’ si accendono: il primo imbecca il secondo, ma Carnesecchi tocca e manda sul palo il diagonale dell’attaccante. Il colpo del ko arriva a metà ripresa: Traore salta il diretto avversario e imbecca Colley, che rientra sul destro e fredda Soncin per il 3-0 finale.

MILAN-ATALANTA 0-3
RETI: 32′ Colley (A), 10′ st Traore (A), 23′ st Colley (A).
MILAN (4-3-3): Soncin 6, Bellanova 6.5, Negri 5 (45′ st Abanda sv), Brambilla 5.5 (18′ st Mionic 5), Merletti 5, Tiago Djalò 5.5, Torrasi 6 (1′ st Frigerio 5.5), Brescianini 6, Tsadjout 6.5, Maldini 6 (28′ st Tonin 6), Haidara 5 (28′ st Olzer sv). A disp. Guarneri, Martimbianco, Ruggeri, Robotti, Capanni, Moleri, Colombo. All. Giunti 5.
ATALANTA (4-3-3): Carnesecchi 7.5, Bergonzi 6.5, Brogni 6.5, Ta Bi 7.5 (45′ st Louka sv), Okoli 6, Guth 6, Traore 8 (40′ st Cortinovis sv), Gyabuaa 7, Colley 8, Colpani 6.5, Cambiaghi 6.5 (35′ st Peli sv). A disp. N’Diaye, Girgi, Heidenreich, Da Riva, Pina Gomes. All. Brambilla 7.
ARBITRO: Gualtieri di Asti 6.5.
AMMONITO: Bellanova (M).

PAGELLE MILAN
Soncin 6 Dargli colpe? Assurdo.
Bellanova 6.5 Non copre sul 3-0 di Colley, ed è l’unica macchia di un match ad alto ritmo. Il migliore.
Negri 5 Traore lo fa impazzire.
Brambilla 5.5 Comincia bene, ma alla lunga si fa risucchiare.
18′ st Mionic 5 Non cambia il passo.
Merletti 5 Colley e Traore lo lasciano sul posto. Giornata negativa.
Tiago Djalò 5.5 Partita fantastica fino al clamoroso e decisivo errore che porta al primo gol di Colley.
Torrasi 6 Tutto sommato tiene.
1′ st Frigerio 5.5 Poca sostanza.
Brescianini 6 Non irreprensibile, ma almeno conclude e si sbatte.
Tsadjout 6.5 Ci prova in tutti i modi, ma Carnesecchi è insuperabile.
Maldini 6 Un paio di giocate di classe, poi però si normalizza.
Haidara 5 Fa rimpiangere Capanni, non trova mai gli spazi giusti.
All. Giunti 5 Fino al gol dell’1-0 se la gioca alla pari, poi il crollo.

PAGELLE ATALANTA
Carnesecchi 7.5 Tre grandi parate, quella su Tsadjout è fondamentale.
Bergonzi 6.5 Maldini danza sulle sue zolle: gli mette il bavaglio.
Brogni 6.5 Partita di grandissima attenzione sulla corsia mancina.
Ta Bi 7.5 Gli sono bastati 134 minuti per convincere tutti. “Spoiler alert”: nuovo gioiellino in arrivo.
Okoli 6 Tsadjout trova troppi spazi.
Guth 6 Regge bene dietro, seppure con qualche brivido di troppo.
Traore 8 Il gol del 2-0 è una perla assoluta. Prima colpisce una traversa, poi regala l’assist per il Colley-bis.
Gyabuaa 7 Lavora bene nell’ombra.
Colley 8 Entra in tutti i gol della Dea. Due sono suoi, su quello di Traore si inventa un tacco fantascientifico.
Colpani 6.5 Svolge i compiti da regista con la consueta lucidità.
Cambiaghi 6.5 Buoni spunti, non facile contro un Bellanova così.
All. Brambilla 7 Creatura perfetta, primo posto in cassaforte.

GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.