Alessandro Sala, centrocampista del Milan
Alessandro Sala, centrocampista del Milan

Una beffa atroce, quando già il pareggio poteva sembrare un risultato stretto. Non tanto per le occasioni create, perché anche Soncin ha avuto il suo bel da fare, ma per quanto fatto vedere sotto il profilo del gioco e della presenza agonistica. Un bel Milan, che crolla a cinque minuti dalla fine contro una Fiorentina che trova il jolly con una magia pazzesca di Kukovec, pescato dalla panchina da Bigica. Una sconfitta che fa male, perché immeritata e perché dare seguito alla vittoria con la Sampdoria sarebbe stato importante per Federico Giunti, all’esordio al Vismara. L’albero di Natale con Capanni e Maldini alle spalle di Tsadjout funziona, e dopo 70 secondi il Milan ha già calciato due volte verso la porta (Torrasi alto e Tsadjout, para Ghidotti). La Fiorentina non trova le misure, con Vlahovic costretto ad allargarsi sulla zona di Negri per provare ad incidere. Come nel peggiore degli incubi, dopo un’altra di parata di Ghidotti su Tsadjout, la Fiorentina passa al primo tiro in porta: punizione di Maganjic, Vlahovic tutto solo colpisce di testa e insacca. I rossoneri accusano il colpo, e solo un miracolo di Soncin su Antzoulas tiene il Diavolo in partita. Passato il pericolo, il Milan torna a produrre palle gol: Marchetti non concede un rigore netto per un fallo di mano di Ponsi, poi Sala trova il pari con un tap-in vincente dopo la respinta corta di Ghidotti sul colpo di testa di Tsadjout. A portare il Milan sul pari all’intervallo però è ancora una volta Soncin, che smanaccia il meraviglioso “arcobaleno” mancino di Vlahovic dalla destra. Nella ripresa a livello di occasioni le acque si calmano, ma le due formazioni se la giocano a viso aperto. E quando il pareggio sembra cosa fatta (e giusta), ecco l’episodio decisivo: lancio di Gillekens, palla che arriva sul destro di Kukovec che indovina un tiro al volo fantastico che si infila all’incrocio mandando all’inferno il Milan.

PAGELLE MILAN
Soncin 7 Miracoleggia su Antzoulas prima e sul sinistro a girare di Vlahovic poi. I gol sono imparabili.
Barazzetta 6 Gara attenta su Koffi, ma avrebbe potuto spingere di più.
Negri 5.5 Vlahovic si mette dalla sua parte e fisicamente lo soffre. Poi buca il lancio di Gillekens.
Torrasi 7 Geometrie e conclusioni.
Merletti 6.5 Due belle chiusure.
Ruggeri 6 Tiene senza fare danni.
Sala 7 Zampata vincente per il pareggio, ha ritrovato il ritmo.
Brescianini 6.5 Giocate efficaci.
Tsadjout 6.5 Non segna ma apre spazi e tiene impegnata la difesa.
Maldini 6.5 Si muove bene tra le linee e fa sempre la scelta giusta.
Capanni 6.5 Semina il panico.
All. Giunti 6 Ko immeritato.

PAGELLE FIORENTINA
Ghidotti 6.5 Tre parate prima di capitolare incolpevolmente.
Ferrarini 6 Un paio di buone uscite palla al piede, ma con Capanni soffre.
Ponsi 5.5 Graziato da Marchetti sul fallo di mano, vita dura con Maldini.
Gillekens 6.5 Non benissimo, ma il lancio del gol della vittoria è suo.
Antzoulas 6 Che lotta con Tsadjout.
Beloko 6.5 Comincia male, poi cresce tanto con il passare dei minuti.
Koffi 5.5 Non salta Barazzetta.
Lakti 6 Prestazione scolastica la sua.
Vlahovic 7 Farlo giocare in questa categoria dovrebbe essere illegale.
Maganjic 6.5 Pericoloso sui piazzati.
17′ st Kukovec 7.5 Indovina nel finale il gol della vita che vale i tre punti.
Meli 5.5 Ci si aspetta di più da lui.
All. Bigica 6.5 Vittoria di platino.

MILAN-FIORENTINA 1-2
RETI (0-1, 1-1, 1-2): 18′ Vlahovic (F), 30′ Sala (M), 40′ st Kukovec (F).
MILAN (4-3-2-1): Soncin, Barazzetta (33′ st Bellanova), Negri, Torrasi, Merletti, Ruggeri, Sala (26′ st Frigerio), Brescianini, Tsadjout (40′ st Colombo), Maldini (33′ st Mionic), Capanni (26′ st Olzer). A disp. Zanellato, Basani, Martimbianco, Brambilla, Haidara, Tonin, Vigolo. All. Giunti.
FIORENTINA (4-3-3): Ghidotti, Ferrarini (17′ st Simonti), Ponsi, Gillekens, Antzoulas, Beloko, Koffi (33′ st Hanuljak), Lakti, Vlahovic, Maganjic (17′ st Kukovec), Meli. A disp. Chiorra, Pierozzi E., Pierozzi N., Fiorini, Longo, Tourè, Nannelli, Simic. All. Bigica.
ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido.
AMMONITI: Meli (F), Beloko (F).