26 Novembre 2020 - 22:44:44

Milan – Pordenone Primavera: Maldini la apre, Tonin sigilla. Spettacolo rossonero!

Le più lette

Tritium – Caravaggio Serie D: Granillo doppia gioia, qualcuno fermi Lorenzo Caferri, secondo 2-2 consecutivo per Nordi

Un pareggio che forse non serviva a nessuna delle due: nel recupero della sesta giornata del Girone B Tritium...

Andrea Angeli e un cuore che batte da sempre per l’Ivrea, da due stagioni guida i 2006

Andrea Angeli e l'Ivrea si sono sempre ritrovati. Un legame con radici lontane, che risalgono a quando il tecnico...

Marcello Marina e Bruinese, un legame che dura una vita

Si torna sempre dove si è stati bene. Ne è un esempio Marcello Marina che quest’anno è tornato a...

Bei gol, bel gioco e il Milan porta a casa la nona vittoria consecutiva contro un Pordenone in evidente difficoltà. I rossoneri comandano la partita conquistando per 6-0 tre punti fondamentali che li portano a proseguire l’inizio del girone di ritorno a testa alta. Quasi da subito i padroni di casa mettono in mostra le loro doti dettando i tempi di gioco e mettendo immediatamente le cose in chiaro.

Per i primi minuti i neroverdi sembrano in grado di arginare in qualche modo la spinta degli uomini di giunti ma non si fanno mai propositivi in fase offensiva. Il Milan ci prova con insistenza con Pecorino che per poco non sfiora la rete dopo solo 4 minuti: la sua spizzicata di testa finisce solo di poco a lato del portiere Ronco. I rossoneri sono molto attivi e fanno girare bene palla riuscendo ad arrivare al gol al 16’: uno splendido tiro su punizione che supera la barriera e si insidia in rete. Un inizio da incorniciare per i diavoli, soltanto all’inizio di quella che sarà poi la loro goleada. Poco più tardi ancora occasionissima con Maldini che serve Pecorino un po’ in difficoltà per la marcatura stretta di Carraretto e Sautto: prova a girarsi ma il pallone non prende la velocità giusta. Il Pordenone dall’altro lato ci prova con Basso dalla distanza, ma la conclusione è debolissima. Al 25’ prodezza di Mionic che, su assist di Maldini, centra la rete. I neroverdi provano a rispondere facendosi vedere dalle parti di Jungdal con Cotali ma la sua conclusione è lontana dallo specchio della porta. Siamo solo all’inizio ed è nel secondo tempo che i rossoneri vengono veramente fuori non lasciando alcuno scampo ai ragazzi del tecnico Favaretto.

Dopo solo tre minuti Capanni si mangia le mani dopo che il suo colpo di prima sbatte violentemente sul palo interno e rimbalza fuori. Ma il gol era nell’aria e al 5’ Pecorino da solo a due passi dalla porta la butta dentro, favorito dal lancio lungo di Brescianini. Capanni ha però voglia di rifarsi ed è ora lui a buttarsi in avanti a caccia della conquista personale. La sua caparbietà lo porta a realizzare una delle reti più belle di giornata: il numero 11 ci prova con il “cucchiaio” e non sbaglia. Grande entusiasmo per i compagni e per lui che corre ad abbracciare il mister in panchina. Una manciata di minuti dopo arriva il quarto gol e la doppietta personale per il centravanti che a tu per tu con il portiere non può che buttarla in rete. La partita si direbbe conclusa, il Milan molla un po’ la presa ormai felice di aver conquistato una vittoria mentre il Pordenone continua ad assistere al match da spettatore. Agli sgoccioli della gara il direttore concede un calcio di rigore, procurato da Tonin e che lui stesso calcia dritto in porta senza troppi convenevoli. Sì conclude qui una giornata importantissima per i padroni di casa che affrontano settimana prossima il Venezia con una marcia in più, consapevoli di non poter sbagliare a caccia del decimo successo consecutivo e con il sogno di approdare in Primavera 1.

Il tabellino di Milan Pordenone Primavera

MILAN – PORDENONE 6-0
RETI: 16’ Maldini (M), 25’ Mionic (M), 5’ st Pecorino (M), 17’ st e 21’ st Capanni (M), 46’ st rig. Tonin (M)

MILAN (4-3-3): Jungdal (28’ st Moleri), Barazzetta (15’ st Oddi), Merletti, Michelis, Stanga, Brescianini, Brambilla, Mionic (15’ st Sala), Maldini, Pecorino (8’ st Tonin), Capanni (28’ st Olzer). A disp: Paloschi, Tahar, Haidara, Frigerio, Capone. All: Giunti

PORDENONE (4-3-3): Ronco, Basso (15’ st Trentin), Yabre, Cotali, Carraretto, Sautto (26’ st Feltrin), Sbaraini, Pinto, Osayande (21’ st Banse), Sanzovo (21’ st Secli), Bertoli (15’ st Spader). A disp: Passador, Mandato, Toffoli. All: Favaretto

AMMONITI: Cotali (P)
ARBITRO: Arace sez. Luogo di Romagna 7 partita composta, gestita molto bene e con rispetto dell’avversario. Assistenti: Allocco, Tinello

Milan Pordenone Primavera foto azione
Il Milan in attacco

Le pagelle di Milan Pordenone Primavera

PAGELLE MILAN
All. Giunti 6.5 Gara ben pensata che mette in mostra la grande volontà dei suoi di sognare in grande
Jungdal 6 Giornata relax per lui, non tocca neanche un pallone merito del suo team e di un Pordenone fiacco (28’ st Moleri sv)
Barazzetta 6.5 Si muove lesto sulla fascia, arrivando sempre in profondità e facendo proseguire la manovra di gioco (15’ st Oddi 6)
Stanga 6.5 Tranquillità nonostante sia poco impiegato quest’oggi
Brambilla 7 Bene soprattutto nei passaggi e non sbaglia un colpo
Merletti 6.5 Non viene chiamato a fare gli straordinari ma è sempre sul pezzo e attento
Michelis 6.5 Poco da fare per lui quest’oggi ma non resta a guardare
Mionic 7.5 Uno splendido secondo gol e una gara al servizio dei suoi compagni (15’ st Sala 6).
Brescianini 6.5 Assist interessanti e attivo nel centrocampo di Giunti
Pecorino 7 Arriva alla rete ed è sempre presente in tutte le circostanze
8’ st Tonin 7 Entra in campo ed è subito a suo agio, grande partita
Maldini 7.5 Gol che apre i giochi e assist man fondamentale per tutto il Milan
Capanni 7.5 Doppietta strepitosa con un gol più bello dell’altro (28’ st Olzer sv)

PAGELLE PORDENONE
All. Favaretto 6 Sembrava un match già scritto e la partita era impostata sulla difensiva, ma non fa funzionato
Ronco 5 Cinque gol sono pesantissimi ma non è solo per suo demerito. Qualche parata spettacolare non è mancata
Basso 5.5 In campo è un po’ un pesce fuor d’acqua, anche se da quel lato è difficile avere scampo (15’ st Trentin 5.5)
Yabre 6 Ha un’occasione dalla distanza ma spreca non credendoci abbastanza
Cotali 6 Il capitano è quello che cerca di più di rendersi pericoloso, avvicinandosi all’area protetta da Jungdal ma da solo non può fare miracoli
Carraretto 5.5 La difesa oggi stenta a fare il suo, ma il tridente d’attacco rossonero fa paura
Sautto 5.5 Come il compagno non riesce a imporsi contro un avversario strepitoso (26’ st Feltrin sv)
Sbaraini 5.5 Un po’ assente a centrocampo, non riesce a imprimere senso al gioco
Pinto 5.5 Disattento e poco incisivo, non si intende con i suoi
Osayande 6 Insieme al capitano è quello che ci prova di più ma le sue giocate sono sporche (21’ st Banse 6)
Sanzovo 5.5 Batte un po’ la fiacca ma c’è da dire che il Milan non ha dato modo di giocare (21’ st Secli 5.5)
Bertoli 6 Sul finire del primo tempo sembra poter accorciare le distanze ma non succede (15’ st Spader 5.5)

L’INTERVISTA AL TECNICO GIUNTI

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli