Milan-Sassuolo: carattere e brividi, rossoneri ancora vivi

411
Frank Tsadjout, classe 1999
Frank Tsadjout, classe 1999

Il Milan è vivo più che mai. Il Diavolo batte il Sassuolo e si prende, con forza e determinazione, tre punti a dir poco vitali. Tre punti che passano per la classe di Maldini, gli strappi di Sala, la dirompenza di Tsadjout e i guantoni di Plizzari. Tre punti che per ben tre volte hanno rischiato di volare via: la prima dopo l’1-1 di Scamacca, un eurogol dalla distanza immediatamente dopo il 2-0 gettato alle ortiche da Maldini (colpo di testa debole che Turati blocca), la seconda a inizio ripresa quando Raspadori si fa ipnotizzare dagli undici metri mancando il 2-2, la terza nel finale, quando viene annullato – giustamente, per fuorigioco – un gol a Pellegrini. Tre brividi spazzati via da Tsadjout, che nei minuti di recupero scaccia via tutte le paure segnando il 3-1 che chiude i conti e rilancia i rossoneri. Il Sassuolo si mangia le mani, ma il Milan la vittoria l’ha meritata eccome. Perché fin dall’inizio la formazione di Federico Giunti si mostra determinata a fare suo il match, riuscendo anche a superare il momento di difficoltà arrivato dopo il gol di Scamacca. Un gol che aveva tolto tutte le certezze a un Milan efficace, bello da vedere e che era andato vicino al gol altre due volte dopo il vantaggio di Maldini (sgasata di Capanni sulla sinistra, palla per Daniel che arriva a rimorchio e batte Turati col mancino): prima con lo stesso Capanni – miracolo del portiere nervoerde al 18’ – poi sempre con Maldini, che tutto solo davanti ala Turati spreca l’assist di Bellanova. A riportare la gara sui binari rossoneri è il gol di Sala, che indovina il destro da lontano sul quale l’estremo difensore ha di che rimproverarsi. Nella ripresa l’ingenuità di Negri manda Raspadori sul dischetto, ma Plizzari bissa il miracolo nel derby e para il suo secondo rigore consecutivo. Episodio che rilancia il Milan, che torna padrone del match e sfiora più volte il terzo gol: con un gran tiro a giro di Capanni respinto (13’), con un doppio liscio Capanni-Maldini (18’) e con un tiro da lontano di Brescianini che sibila di poco a lato (32’). Il gol annullato a Pellegrini provoca l’ultima reazione, con Tsadjout che mette la parola fine sul match.

MILAN-SASSUOLO 3-1
RETI (1-0, 1-1, 3-1): 9′ Maldini (M), 28′ Scamacca (S), 43′ Sala (M), 48′ st Tsadjout (M).
MILAN (4-3-1-2): Plizzari 7.5, Bellanova 7, Negri 5.5 (16′ st Abanda 6.5), Brambilla 6.5 (26′ st Mionic 6), Merletti 6, Tiago Djalò 6, Sala 7, Brescianini 7, Tsadjout 7.5, Maldini 7 (38′ st Frigerio sv), Capanni 7 (38′ st Haidara sv). A disp. Soncin, Barazzetta, Martimbianco, Ruggeri, Colombo, Olzer, Zanellato, Tonin. All. Giunti 7.
SASSUOLO (4-3-3): Turati 6, Joseph 5.5 (26′ st Fiorini 6), Aurelio 6, Ghion 7 (44′ st Manzari sv), Pilati 5.5, Ferraresi 5.5, Oddei 7.5, Viero 5.5 (1′ st Steau 5.5), Scamacca 7, Ahmetaj 6 (26′ st Pellegrini 6.5), Raspadori 5 (44′ st Mattioli sv). A disp. Campani, Agnelli, Bellucci, Merli, Artioli, Masangu, Marginean. All. Turrini 5.5.
ARBITRO: Perenzoni di Rovereto 7.

GLI HIGHLIGHTS DI SPORTITALIA


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.