25 Giugno 2021

Monza-Cremonese Primavera 2: Bia e Ghisolfi regalano il trionfo ai grigiorossi, ai brianzoli non basta il gol di Dalmiglio

Le più lette

Vanchiglia-Lucento All Stars Under 16: Amrhar fa una magia, i granata volano in semifinale

Quando trovare gli spazi è difficile, quando nessuno vuole mollare un centimetro e quando due squadre con due difese...

Casale-Legnano Serie D: Lewandowski nega i playoff al Legnano all’ultimo respiro

Il calcio a volte sa essere crudele, lo sa bene il Legnano da oggi, che si vede negare l’accesso...

Eccellenza, bomba di mercato: Niang lascia la Pro Dronero e va al Settimo

Come un fulmine a ciel sereno. Il Settimo Calcio acquista Niang Atou dalla Pro Dronero e si candida di...

È la Cremonese ad aggiudicarsi il derby lombardo con il Monza grazie soprattutto a un buon primo tempo e continua la sua corsa di alta classifica inaspettata rispetto ai pronostici di inizio stagione. Il Monza ha provato a rimontare dopo il gol di Dalmiglio a fine partita, sfruttando la stanchezza degli ospiti alla sesta partita in tre settimana ma il pareggio è stato soltanto sfiorato da Cattaneo allo scadere dei minuti di recupero. Tre punti meritati dai ragazzi di Elia Pavesi, anche se un pareggio finale non sarebbe stato scandaloso, vista la reazione dell’undici di Riccardo Allegretti.
Fuga grigiorossa
La prima emozione del derby lombardo è firmata dalla Cremonese, che ha meglio cominciato il match rispetto al Monza, abbinando delle buone trame di gioco a una altrettanto buona dinamicità; siamo già al 19′ e di testa Bia impegna Mazza. Sul capovolgimento di fronte si invola in velocità Dalmiglio che però da posizione favorevole manda il pallone sul fondo. Trascorrono pochi secondi e la Cremonese passa in vantaggio: cross dal settore di sinistra per Ghisolfi, piattone destro a colpo sicuro da distanza ravvicinata, Mazza compie un miracolo ma non un secondo su Bia apostato sull’altro palo che insacca facilmente di destro. Ancora gli ospiti vicino alla segnatura al 27′, su calcio d’angolo Rancati anticipa tutti di testa e colpisce un legno clamoroso a Mazza battuto. Contropiede ospite al 33′, Rancati entra in area, contrasto con Cattaneo e Bordin fischia il rigore, contestato dai monzese: sul dischetto si presenta Ghisolfi, il quale non sbagli per il doppio vantaggio della Cremonese. Il Monza non si perde d’animo e cerca subito di accorciare le distanze con un destro al volo dal limite di Amato, traversa sfiorata. Momento favorevole per i ragazzi guidati da Allegretti, altra rete sfiorata al 40′: De Paoli mette sul fondo da pochi metri dalla porta difesa da Scarduzio. Il n. 1 grigiorosso aiuta il Monza a rientrare in gioco con una parata difettosa su un destro di Dalmiglio dai venti metri, il pallone finisce in porta e punteggio a metà di 2 a 1 a favore della Cremonese. Qualche occasione in più per la Cremonese, comunque il Monza ha reagito e ha saputo restare agganciato alla partita nonostante l’uno-due grigiorosso.
Pareggio sfiorato
Il Monza prova a sfruttare l’entusiasmo del gol nel finale di primo tempo e non va lontano dalla rete del 2-2 con un diagonale di De Paoli, un metro troppo largo rispetto al palo di sinistra della porta difesa da Scarduzio. Al 7′, è ancora il Monza a essere sugli scudi, colpo di testa di Signorile, anche questo finisce fuori di poco. Un minuto dopo c’è la risposta della Cremonese, affidata a un sinistro da dentro l’area di Bernasconi, troppo alto. Va più vicina all’1-3 la Cremonese pochi secondi più tardi, su un rimessa laterale lunga Schirone anticipa tutti e spara a botta sicura, pallone centrale e Mazza blocca. A questo punto le due formazioni in campo rifiatano un po’ e ciò va a vantaggio dei più stanchi ospiti, così le opportunità da gol latitano e si deve attendere il 43′ per annotarne un’altra, punizione a rientrare di Valtulin per la Cremonese e traversa. Sembra che la Cremonese abbia messo al sicuro il risultato ma all’ultimo secondo dei sei minuti di recupero Cattaneo di testa va a un soffio dalla rete di testa del 2-2, sull’ultimo calcio d’angolo a favore del Monza. La Cremonese tira un sospiro di sollievo e torna a casa con i tre punti, contro un Monza che ha saputo reagire al doppio svantaggio, però non è riuscito a completare il recupero e a conquistare almeno un punto.

IL TABELLINO

MONZA-CREMONESE 1-2
RETI (0-2, 1-2): 21′ Bia (C), 33′ rig. Ghisolfi (C), 45′ Dalmiglio (M).
MONZA (4-3-3): Mazza 6.5, Amato 6.5, Falzoni 6, Pio Loco 6.5 (1′ st Calabrò 6.5), Cattaneo 6, Vallisa 6.5, De Paoli 6.5, Salducco 6 (28′ st Magli 6), Colferai 6.5 (28′ st Longo 6), Signorile 7, Dalmiglio 6.5 (15′ st Riva 6.5). A disp. Priori, Cusati, Savino, Donati Sarti, Mento. All. Allegretti 6.5.
CREMONESE (3-4-2-1): Scarduzio 5.5, Agazzi A. 6.5, Scaringi 6, Regazzetti 6, Bia 7, Bernasconi 6.5 (28′ st Arpini 6.5), Berto 6 (1′ st Valtulini 6.5), Schirone 6.5, Lauciello 6.5 (28′ st Niang 6), Ghisolfi 6.5 (19′ st Roncalli 6), Rancati 7 (38′ st Zoppi sv). A disp. De Bono, Rocchetta, Grechi, Ballarini. All. Pavesi 7.
ARBITRO: Bordin di Bassano del Grappa 6.5.
ASSISTENTI: Torresan di Bassano del Grappa e De Nardi di Conegliano.

LE PAGELLE

MONZA
Mazza 6.5 Prima di arrendersi ce ne vuole, vedi l’azione del primo gol della Cremonese; portiere sicuro.
Amato 6.5 Presidia il lato destro difensivo biancorosso con ottimo piglio.
Falzoni 6 Troppo timido nel proporsi nel primo tempo, meglio nell’arrembante ripresa.
Pio Loco 6.5 Si fa valere sia nella fase di impostazione del gioco sia in quella di contenimento del gioco avversario.
1′ st Calabrò 6.5 Entra dal primo minuto della ripresa e diventa subito la fonte di gioco biancorossa.
Cattaneo 6 Non ha in Rancati un cliente facile, sul rigore doveva essere più attendista. Nel finale sfiora il pareggio.
Vallisa 6.5 Si dimostra più sicuro del compagno di reparto in mezzo alla difesa, non ama i fronzoli.
De Paoli 6.5 La sua velocità è una della armi migliori a disposizione di Allegretti; bel duello con Agazzi.
Salducco 6 Non è sempre precisissimo negli appoggi e nei servizi ai compagni, però si dà sempre da fare.
28′ st Magli 6 Non ha molto tempo a disposizione, fornisce comunque grinta per l’assalto finale.
Colferai 6.5 Un vero e proprio capitano che mostra doti tecniche non indifferenti.
28′ st Longo 6 Vale lo stesso discorso di Magli, anche lui entra subito nel vivo e prova a impensierire Scarduzio.
Signorile 7 Produce lui le migliori cose tecniche dei monzesi, è il condottiero soprattutto nella ripresa.
Dalmiglio 6.5 È fortunato nell’occasione del gol, però non era la prima volta che concludeva verso la porta difesa da Scarduzio.
15′ st Riva 6.5 Giocatore molto mobile, la difesa ospite fa fatica a contenere le sue folate.
All. Allegretti 6.5 La sua squadra gioca bene anche se è nelle zone basse della classifica; manca il colpo del kappao.

CREMONESE
Scarduzio 5.5 È l’unica insufficienza di giornata, il suo errore sulla conclusione di Dalmiglio è grossolano.
Agazzi 6.5 Difensore che sa abbinare le qualità in marcatura con quelle di costruzione del gioco.
Scaringi 6 Perno centrale della difesa a tre disputa una partita equilibrata.
Regazzetti 6 Come Scaringi si occupa con giudizio della fase difensiva grigiorossa e regge l’urto nei secondi 45 minuti.
Bia 7 Uomo ovunque del centrocampo di Pavesi, è infatti al posto giusto quando si tratta di sbloccare il risultato.
Bernasconi 6.5 Fa il pendolo tra centrocampo e difesa a seconda delle esigenze della partita.
28′ st Arpini 6.5 Deve entrare a freddo e butta in campo tutta la grinta che ha a disposizione per difendere il vantaggio.
Berto 6 Giocatore poco appariscenti, comunque si guadagna la pagnotta fino a quando resta nella partita.
1′ st Valtulin 6.5 Buon secondo tempo e dimostra di avere un ottimo piede quando colpisce la traversa su punizione.
Schirone 6.5 Conduce la stessa partita dell’altro centrale Berto, ma con qualche iniziativa in più.
Lauciello 6.5 Giostra con Ghisolfi alle spalle di Rancati, con degli interessanti inserimenti.
28′ st Niang 6 Porta sostanza quando è gettato nella mischia, va anche alla conclusione senza efficacia.
Ghisolfi 6 Qualche errore tecnico banale per uno come lui, però ha il grande ha il merito di realizzare il calcio di rigore del doppio vantaggio.
19′ st Roncalli 6 Si piazza al fianco di Rancati e dà solidità all’attacco in un momento di difficoltà.
Rancati 7 Giostra da unica punta centrale ed è la spina nel fianco della difesa biancorossa; si procura il rigore. (38′ st Zoppi s.v.).
All. Pavesi 7 Meccanismo che gira a meraviglia nel primo tempo, poi calano le forze alla sesta gara in tre settimane.

ARBITRO
Bordin di Bassano del Grappa 6.5 Dirige con buon piglio e senza errore tecnici una gara nel complesso corretta.

L’INTERVISTA

Pavesi (Cremonese): Un ottimo primo tempo permette alla Cremonese di espugnare il campo del Monza e di difendere la posizione di alta classifica che occupa, con sorpresa, dall’inizio della stagione e soddisfa a pieno il tecnico grigiorosso Elia Pavesi. «Un primo tempo discreto, ottimo mi sembra un po’ esagerato – ha detto Pavesi -, comunque, i miei ragazzi vanno elogiati perché sono alla sesta partita in tre settimane, perché a causa del Covid abbiamo avuto molti recuperi in calendario. Nel secondo tempo era evidente che le nostre energie stavano per finire e di fronte avevamo un Monza che stava cercando in tutti i modi di raggiungere almeno il pareggio. Siamo riusciti a difendere il gol di vantaggio, però con un po’ più accortezza nel primo tempo avremmo potuto soffrire di meno». Il gol monzese di Dalmiglio alla fine del primo tempo ha cambiato le carte in tavolo: «Purtroppo gli abbiamo dato una mano a segnare – spiega Pavesi – per prima cosa con un errore di piazzamento della difesa e per seconda con l’infortunio, chiamiamolo così, del nostro portiere Scarduzio. Ripeto, se non avessimo subito il gol avremmo avuto un secondo tempo più tranquillo». Il traguardo della Cremonese da qui a fine stagione? «Siamo in una posizione di classifica in cui mai avremmo pensato di essere – ha concluso il tecnico grigiorosso – le energie stanno per finire ma possiamo provare lo stesso a lottare per entrare nei playoff. Visto che siamo tra le prime perché mollare il colpo? Divertiamoci e stiamo a vedere cosa arriva».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli