16 Gennaio 2021

Crocevia Juve con l’Udinese tifando… Toro!

Le più lette

CG Bresso, il Responsabile delle Attività di Base Antonio Lesma Sindona: «Nella nostra società nessuno viene escluso»

Antonio Lesma Sindona è il Responsabile delle Attività di Base della squadra del Circolo Giovanile Bresso, ma anche l'allenatore...

Santenese Under 14: Enrico Petruzzelli, la ripartenza come punto di svolta

Squadra ricca di talento, la Santenese del tecnico Enrico Petruzzelli non vede l’ora di riprendere la stagione per invertire...

Lucento Under 16, Beppe Mugavero lascia la panchina rossoblù

«Non mi riconosco più in questo progetto». Con queste parole Beppe Mugavero, tecnico del gruppo Under 16 Regionale (2005)...
Luca Cavallero
Luca Cavallero
Collaboratore classe '97 di Sprint&Sport e speaker radiofonico di #ATutto7

Due giornate ancora da disputarsi e tante posizioni aritmetiche ancora da definire: per quanto concerne il Torino di Federico Coppitelli (attualmente quinto a quota 43 punti) e la Juventus di Alessandro Dal Canto (appena nona con 37 punti) è a dir poco mozzafiato la lotta play-off scudetto, con i granata che partono per la relativa ipoteca decisamente in pole-position rispetto ai bianconeri: tanto per cominciare occupano momentaneamente una posizione di classifica (la quinta) più favorevole, sottolineando poi in secondo luogo che gli spettano – dopo l’insidiosa gara di domani con il Genoa, al quarto incrocio stagionale tra campionato e Tim Cup – due partite non proibitive sulla carta nelle due successive giornate, rispettivamente in casa contro il Napoli e in trasferta con la Lazio già aritmeticamente retrocessa in Primavera 2.

Per la Juventus invece si tratta di tre partite in cui non può ormai più sbagliare: i bianconeri infatti devono ambire a capitalizzare un bottino di almeno nove punti e sperare in passi falsi delle dirette contendenti avanti in classifica. Attualmente la squadra di Dal Canto occupa la nona posizione in classifica, con l’ottavo gradino, l’ultimo disponibile per poter accedere ai play-off, che vede protagonista il Genoa in virtù del vantaggio accumulato nei due scontri diretti contro i piemontesi stessi. Perciò, superato il primo crocevia fondamentale con la vittoria in trasferta con il Verona nel posticipo di lunedì (1-3), la Juve si prepara ad affrontare un’altra finale con l’Udinese, sperando, sportivamente e con interessi di classifica parlando, che i cugini granata possano giocare un brutto scherzo ai liguri!

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli