12 Maggio 2021

Pro Vercelli-Lecco Primavera 3: Nuzzo illude in apertura, poi la rimonta piemontese con Jukaj, Di Chio e Formia

Le più lette

Monza-Milan Under 17: Gala-Montalbano stendono Lasalandra, Lantignotti si prende virtualmente la vetta

Bottino pieno per il Milan di Lantignotti che supera per 0-3 il Monza di Lasalandra portandosi virtualmente in vetta....

Sestri Levante-Lavagnese Serie D: Ruvo fa suo il derby e sogna i playoff

Al Sivori Ruvo fa la parte del leone, attacca la sua preda, divora la sua carcassa e bracca i...

NibionnOggiono-Villa Valle Serie D: la doppietta di Barzotti e Tremolada mandano al tappeto i bergamaschi

Il Girone sta per entrare nella fase più concitata e non sono più ammessi errori: il NibionnOggiono lo sa...

La Pro Vercelli si riscatta dalle ultime due prestazioni opache, entrambe concluse con una sconfitta, rimonta ed effettua il sorpasso in classifica ai danni del Lecco. Finisce 3 a 1 l’ennesimo big match sull’asse Piemonte-Lombardia. In svantaggio, i Leoni prima pareggiano, poi con due schemi perfetti da angolo infilano altri due gol che chiudono la gara. Una rivoluzione per entrambe le squadre, negli uomini per il tecnico Antonio Alacqua, in panchina per i lombardi vista la presenza di Roberto Mastrolonardo al suo esordio, al posto del dimissionario Giovanni Cristiano. Vantaggio proprio ospite con Nuzzo, poi pareggio di Jukaj. In chiusura di prima frazione ci pensa la testa di Di Chio, mentre il 3 a 1 definitivo è di capitan Formia, sempre con una zuccata.

La Pro però fa vedere subito di faticare dalla parte di Brollo, con il duo Sberna-Cavaliere che crea problemi. Dopo un primo tiro di Nuzzo parato da Caressa al 6′ lo stesso attaccante trova la girata vincente con palla che sbatte sulla traversa e varca la linea di porta mandando in vantaggio il Lecco. 0-1. Non c’è reazione anzi è il Lecco a volere con più insistenza il gol del raddoppio. La Pro balla in difesa, ma offensivamente fa molta paura e lo dimostra al quarto d’ora quando Jukaj dalla distanza fa partire un destro improvviso. Palla che sbatte sulla traversa e anche in questo caso entra in porta varcando completamente la linea bianca. Punteggio di nuovo in parità. 1-1. Le squadre sono lunghe e a beneficiarne è lo spettacolo, infatti anche se senza più occasioni nitide, la prima frazione rimane molto spettacolare fino alla fine con ritmi molto alti e agonismo che si alza con ben due gialli sventolati. Al 44′ però schema su corner dalla sinistra di Pane, che finta di calciare e serve Brollo, controllo e cross. Sul secondo palo c’è Di Chio, che scatta splendidamente dai blocchi e appoggia di testa il gol del sorpasso: 2-1. Punteggio con il quale si chiude anche la prima frazione. Una rete importantissima che costringe i lombardi a sbilanciarsi troppo e inserire una nuova punta. La Pro continua a reggere e prova a pungere con un sinistro di Iemmi deviato (col braccio) in angolo. Dalla bandierina si ripete lo schema e sul secondo palo esce dai blocchi bene Formia, che di testa insacca il 3 a 1. Il Lecco si riversa alla disperata nella metà campo avversaria e ad un quarto d’ora dalla fine si procura un calcio piazzato. Sul pallone va Malinverno e in mezzo all’area piccola spunta la testa di Sandrini, che però di testa mette largo. È l’ultima emozione della partita, la Pro Vercelli vince e rivede anche la vetta, vista anche la sconfitta della capolista Novara in casa dell’Alessandria per 3-2.

IL TABELLINO

PRO VERCELLI-LECCO 3-1
RETI (0-1, 3-1): 6′ Nuzzo (L), 15′ Jukaj (P), 44′ Di Chio (P), 22′ st Formia (P).
PRO VERCELLI (4-3-1-2): Caressa 6, Dall’Olio 6, Brollo 6.5, Pane 7, Formia 7, Liberali 5.5 (23′ st Vetri 6), Peirano 6.5 (23′ st Imperato 6), Runcio 7, Di Chio 6.5 (30′ st Rosset 6), Iemmi 6 (37′ st Maggio sv), Jukaj 7 (37′ st Catania sv). A disp. Bellesolo, Oro, Campana, Fiore, Peretti, Ferrari, Corradino. All. Alacqua 7.
LECCO (4-3-1-2): Bonadeo 6, Cavaliere Lu. 6 (29′ st Bonsi sv), Vimercati 5.5 (29′ st Cicoria 5.5), Malinverno 6, Medici 5, Sandrini 5.5, Sberna 6.5, Cateni 6 (12′ st Maira 5.5), Annibale 5.5 (42′ st Ronci sv), Romeo 6 (29′ st Pezzotta sv), Nuzzo 7. A disp. Villa, Veneruso, Rovelli, Gini, Mendillo, Garcea, Fusto. All. Mastrolonardo 6.
ARBITRO: Pongan di Novara 6.5.
ASSISTENTI: Guarino di Novara e Innocente di Biella.

LE PAGELLE

PRO VERCELLI
Caressa 6 Nulla può sul gol, poi si rifà congelando qualche pallone con uscite sicure.
Dall’Olio 6 Decisamente meglio rispetto alle precedenti uscite, soprattutto quando cambia posizione.
Brollo 6.5 Dalla sua parte nasce il gol del vantaggio del Lecco. Bene nell’altra metà campo ed è lui a scodellare il pallone del 2 a 1 e del 3 a 1.
Pane 7 Assorbe alla grande gli schemi disegnati dal suo allenatore da angolo. Nel finale prezioso in fase di schermo.
Formia 7 Il migliore dei centrali in entrambe le aree. Suo il 3 a 1.
Liberali 5.5 Lascia calciare Nuzzo sullo 0 a 1 e non è mai tranquillo in ogni frangente.
23′ st Vetri 6 Va a rinforzare la difesa in fase centrale.
Peirano 6.5 L’uomo in più del centrocampo per grinta e determinazione. 23′ st Imperato 6 Non si lascia mai puntare nel ruolo di terzino.
Runcio 7 Sale in cattedra nella ripresa. Dove non arriva con il fisico arriva con l’intelligenza e la grinta.
Di Chio 6.5 Una prima frazione un po’ in sordina poi segna il gol del sorpasso liberandosi splendidamente dai blocchi. 30′ st Rosset 6 Tiene su diversi palloni.
Iemmi 6 Ha voglia di fare, ma fatica sia sulle palle alte che basse. Meglio nella ripresa. (37′ st Maggio sv).
Jukaj 7 Ha qualcosa da dimostrare e farsi perdonare. Guida la rimonta con uno splendido destro. (37′ st Catania sv).
All. Alacqua 7 Cambia molto in fase tattica e di uomini e l’inizio non è dei migliori. Poi arrivano la risposta e il successo. Può essere soddisfatto per aver visto anche i suoi segnare su due schemi provati in allenamento.

LECCO
Bonadeo 6 Fuori posizione sul gol del pareggio. Sulle altre reti deve prendersela con la difesa.
Cavaliere 6 Si sovrappone con buona capacità. (29′ st Bonsi sv).
Vimercati 5.5 Impreciso in fase difensiva e offensiva. 29′ st Cicoria 5.5 In avanti per il tutto per tutto, ma è inconcludente.
Malinverno 6 Ordinato davanti alla difesa.
Medici 5 Si lascia scappare prima Di Chio, poi Formia sui gol subiti.
Sandrini 5.5 Bene nel duello con Jukaj, meno in avanti dove fallisce un gol incredibile.
Sberna 6.5 Molto bene al centro del campo e ad allargarsi sulla destra. Suo l’assist dello 0 a 1. In difficoltà da centrale difensivo nella ripresa.
Cateni 6 Molta sostanza e quantità in mezzo al campo per il capitano. 12′ st Maira 5.5 Non riesce a dare lo spunto in avanti.
Annibale 5.5 Giusto 10 minuti giocati alla grande poi sparisce. (42′ st Ronci sv).
Romeo 6 La sua posizione di trequartista crea grattacapi alla difesa vercellese. (29′ st Pezzotta sv).
Nuzzo 7 Splendido il gol dello 0 a 1 con una magistrale girata. Tiene comunque sempre in apprensione il suo avversario.
All. Mastrolonardo 6 La sua squadra parte bene e offensivamente è molto quadrata. Lascia un po’ a desiderare dietro come dimostra il gol del 2 a 1.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli