Milan, Tommaso Mancioppi
Milan, Tommaso Mancioppi

Un recupero che nulla ha da dire per le sorti del campionato. Posizioni e obiettivi già delineati che però non precludono a Milan e Renate di disputare una partita intensa dall’inizio alla fine. Un 2-1 finale che gratifica il Milan con il terzo posto a pari punti con l’Atalanta (bergamaschi in vantaggio negli scontri diretti e nella differenza reti). I ragazzi di Mondini partono subito forte con le idee offensive e di regia del proprio centrocampo, capitanato a destra dal tuttofare Magni. Il Renate riesce a rimanere compatto, senza lasciare spazi alle imbucate rossonere, grazie soprattutto al muro di centrocampo personificato da Deviardi e Dalprete. Nonostante qualche capovolgimento di fronte il primo tempo non regala ulteriori emozioni. Nella ripresa, dopo 5 minuti, gli ospiti provano a farsi vedere in avanti ma l’azione di Lomazzi è chiusa dal buon intervento dell’estremo difensore Rutigliano. Dopo due minuti è il Milan ad avvicinarsi al vantaggio: cross di Konate dalla destra, Mancioppi impatta di testa ma la palla vola sopra la traversa. Al 14’ si aprono le marcature: l’arbitro fischia un rigore in favore del Renate e il numero undici Lomazzi realizza senza problemi lo 0-1. Il Milan non ci sta e prova in tutti i modi a recuperare il risultato. Ci riesce al 19’: punizione decentrata sulla sinistra e Mancioppi, con una magia, riesce ad insaccare con una palla morbida all’incrocio dei pali. Le emozioni della fine del secondo tempo non continuano però nell’incipit del terzo, infatti l’equilibrio regna sovrano fino al minuto 20, quando il Milan trova il vantaggio a tempo ormai scaduto: palla che rimbalza nell’out di destra, Forni si accaparra il pallone e con un pallonetto al volo beffa il portiere avversario per il definitivo 2-1 rossonero. Dispiaciuto del risultato ma contento del gioco della squadra il tecnico del Renate, Marcandalli: «Abbiamo fatto bene, dispiace per il risultato negativo anche se non ce lo meritiamo. Abbiamo giocato alla pari contro una squadra che è nettamente più forte come individualità. Un buon campionato, ci siamo tolti molte soddisfazioni, forse con qualche punto in meno che avremmo meritato in alcune partite».

PAGELLE MILAN
All. Mondini 6.5 I suoi ragazzi gli danno fiducia e con ordine portano a casa i tre punti.
Rugginenti 6.5 Senza difficoltà.
Bakoune 7 Elegante negli interventi.
De Bonis 6.5 Diligente e attento in corsia sinistra.
Forni 7 Colpo finale che regala i tre punti al Milan. Approfitta dell’occasione.
Parmiggiani 6.5 Tiene in mano la difesa. Non dà preoccupazioni.
Mancioppi 7.5 Gestisce il centrocampo e fa fluire il gioco. La punizione è una perla.
Magni 7 Grande passo da esterno. Supera più volte l’avversario in corsia.
Lezo 6.5 Aiuta i compagni. Offre top assist in mezzo all’area.
Sia 6.5 Perno dell’attacco, riceve pochi palloni ma lavora per i compagni.
Albè 6.5 Entra nel secondo e dà un apporto in più con la sua fisicità.
ALTRI: Raimondi 6, Konate 6, Rutigliano 6.5, Frugnoli 6.5, Guffanti 6.5, Brocchi 6.
DIRIGENTI: Lenoci e Dossena.

PAGELLE RENATE
All. Marcandalli 6.5 I suoi ragazzi tengono testa ad una squadra come il Milan.
Russomando 6.5 Voce per aiutare i compagni.
Bobbo 6 Leggermente in difficoltà contro Magni.
Polara 6 Gli esterni milanisti sono materia difficile.
Deviardi 6.5 In mezzo al campo tiene le redini della diga che protegge la difesa.
Del Prete 6.5 Insieme a Deviardi danno filo da torcere alle offensive rossonere.
Gobbo 6.5 Copre e chiude le avanzate degli esterni del Milan.
Tironi 6 Non ha occasioni per mettersi in mostra. Presente per gli scambi.
Rispoli 6 Avanti e indietro sulla sinistra. Gli mancano spunti per arrivare in porta.
Monti 6 Entra nel secondo tempo in regia. Poco incisivo offensivamente.
Lomazzi 6.5 Il più pericoloso nel secondo tempo. Glaciale dal dischetto.
ALTRI: Simeone 6, Donvito 6.5, Cattaneo 6, Pasina 6.
DIRIGENTE: Salerni.

LE INTERVISTE: ASCOLTA MARCANDALLI


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.