24 Novembre 2020 - 14:21:08

Juventus-Gozzano Under 14: Grosso da impazzire, gol e assist da campione

Le più lette

Passirano Camignone Under 19, un Damiano Camplani a 360 gradi tra il Covid e la periodizzazione tattica

«Sul lavoro, per la gestione del personale mi sono sempre ispirato alla gestione di uno spogliatoio», ha affermato Damiano...

Crema Under 19, il direttore-allenatore Andrea Baretti: «No al blocco delle annate, spesso si è stati fin troppo critici con il CRL»

Dopo una stagione difficile, con soli quindici punti in venti partite al momento della sospensione del campionato, e la...

Santhià, storia del glorioso club vercellese

Tra le società di cui abbiamo parlato su questo numero di Sprint e Sport in edicola da lunedì, c'è...

Vince la Juventus Under 14 di Marchio, mantenendo la vetta della classifica grazie ai gol di Ventre, Ngana e Grosso che piegano il Gozzano, rimasto in 10 sul 2-0 nel secondo tempo.

I bianconeri mettono subito la gara in discesa quando al secondo minuto Grosso crossa (con deviazione) sulla testa di Ventre che stacca e porta avanti i suoi. Il Gozzano risponde al 7′ con una grande apertura di Selami verso Angeretti, ma il suo tiro viene murato. Al 25′ la Juve sfiora il gol con Nota che incrocia con il destro e per poco non batte l’estremo difensore Boraso. Due minuti dopo Ventre va vicino alla doppietta grazie al suggerimento di Grosso, ma il portiere degli ospiti è attento sul primo palo. La gara si gioca prevalentemente con la Juventus con il pallino del gioco, un po’ sprecona ma pur sempre pericolosa. Il Gozzano, schierato con la difesa a quattro, tende spesso e volentieri ad abbassare i suoi due esterni rinforzando il fortino difensivo.

Nella ripresa si ripete il copione del primo tempo: dopo due minuti Grosso pennella perfettamente per la testa di Ngana che sfrutta la sua altezza per insaccare. Il Gozzano, solo a tratti interessata a far gioco, ottiene la più grande delle occasioni al 7′ quando un tocco di mano fortuito regala la possibilità ai ragazzi di Rolfo di rientrare in partita. Il rigore battuto da Beltrami però viene neutralizzato dall’ottimo tuffo di Menino che mantiene il 2-0 in favore della sua squadra. La Juve prova a sfruttare l’inerzia con Grosso che manda in porta Nota che però non calcia benissimo. Al 18′ episodio chiave con l’espulsione di Boraso, portiere del Gozzano, per fallo su Crapisto in una circostanza di chiara occasione da gol. Sorgono comunque dubbi sulla posizione di partenza del bianconero che sembrerebbe in fuorigioco. Fatto sta che l’arbitro espelle il giocatore e sul conseguente calcio di punizione nasce il gol del 3-0 firmato Grosso, abile a trovare la gioia personale dopo due assist. In superiorità numerica la Juve cerca in tutti i modi di calare il poker non riuscendoci. Infatti le occasioni da gol di Grosso, Piccinin, Brossa, Costamagna e Ventre non premiano gli sforzi dei bianconeri che si “accontentano” del 3-0 chiudendo così la sfida contro i rossoblu.

JUVENTUS-GOZZANO – IL TABELLINO

Juventus-Gozzano 3-0

RETI: 2′ pt Ventre, 2′ st Ngana e 20′ st Grosso.

JUVENTUS (4-3-3): Menino 7; Meringolo 6.5, Bassino 6.5 (16′ st Mudasiru 6), Scarpetta 6.5, Nisci 6.5 (1′ st Crapisto 6); Piccinin 6.5, Ngana 7, Boufandar 6.5 (1′ st Brossa 6); Nota 6.5, Grosso 8, Ventre 6.5 (1′ st Costamagna 6). A disp.: Cabella, Pisano. All. Marchio 7.

GOZZANO (4-3-3): Boraso 6; Beretta 6, Pici 7, Salina 6, Silvestri 6 (33′ st Bazzoni sv); Beltrami 6, Brusati 6 (1′ st Carollo 6), Valenti 6 (31′ st Faretta sv); Angeretti 6, Selami 6.5, Kacorri 6.5 (22′ st Sacco 6). All. Rolfo 6.

AMMONITI: 6′ st Bassino (J).

ESPULSI: 18′ st Boraso (G).

NOTE: 8′ st Beltrami (G) ha sbagliato un calcio di rigore.

JUVENTUS-GOZZANO – LE PAGELLE

JUVENTUS

Menino 7 Mette le mani sul successo bianconero evitando il possibile 2-1 parando un calcio di rigore.

Meringolo 6.5 Gara diligente, ottimi spunti sulla sua fascia di competenza.

Bassino 6.5 Solita buona prestazione in fase di copertura. (16′ st Mudasiru 6 Entra e aggiunge fisicità alla gara).

Scarpetta 6.5 Copre quando c’è bisogno, si propone anche con i passaggi.

Nisci 6.5 Offre una bella performance, abile nel coprire gli spazi. (1′ st Crapisto 6 Il suo ingresso porta una ventata di aria fresca).

Piccinin 6.5 Apporto positivo, a centrocampo spinge molto e si inserisce.

Ngana 7 Una quantità di passaggi e palloni recuperati altissima, qualche errore tecnico a volte ma il gol cancella tutto.

Boufandar 6.5 Attento e utile alla causa, lavoro dispendioso. (1′ st Brossa 6 Freschezza e qualità a gara in corso)

Nota 6.5 Più di qualche errore sotto porta, anche un po’ sfortunato, ma il suo lavoro per la squadra è tanto.

Grosso 8 Poesia in movimento. Un gol e due assist, giocatore totale. Chiama la palla e fa ciò che vuole.

Ventre 6.5 Sblocca subito la gara con un bel colpo di testa. Bravo nelle sortite offensive. (1′ st Costamagna 6 Da il cambio al compagno, sfruttando le sue qualità in campo).

All. Marchio 7 La sua squadra vince, evidenzia alcuni errori ma dopo un 3-0 sono sicuramente più i pregi di questa squadra

GOZZANO

Boraso 6 Esce di scena per un rosso discutibile, fino a quel momento gara senza sbavature.

Beretta 6 Qualche imprecisione ma rimane in partita fino all’ultimo.

Pici 7 Grandissima partita, dimostra autorevolezza nonostante l’età. Molto bravo a guidare il proprio reparto.

Salina 6 Tiene testa agli avversari, bravo nel suo compito.

Silvestri 6 Spinge sulla fascia senza dimenticare la fase difensiva (33′ st Bazzoni sv)

Beltrami 6 Sbaglia il rigore, ma ricordalo per questo sarebbe poco rispettoso. La sua partita è più che sufficiente.

Brusati 6  (1′ st Carollo 6 Portiere di riserva, entra dopo l’espulsione del collega. Entrato troppo a freddo per parare la punizione).

Valenti 6 Buoni alcuni strappi, fa filtro a centrocampo. (31′ st Faretta sv)

Angeretti 6 Ci prova nel primo tempo, ma senza riuscirci. Mantiene sempre alto il ritmo.

Selami 6.5 Ottima partita, smista tanto e imbuca un paio di volte.

Kacorri 6.5 Corre per due persone, si sacrifica tantissimo e va vicino al gol. (22′ st Sacco 6 Ossigeno nei minuti finali).

All. Rolfo 6 Sconfitta che pesa, la sua squadra si limita a difendere ma lo fa molto bene. I gol nei primi minuti hanno fatto sicuramente la differenza.

LE PAROLE A FINE GARA: Marchio (Juventus)

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli