25 Settembre 2020 - 12:03:25
sprint-logo

Inter-Cittadella Under 16 A-B: la banda Bonacina vince con una prestazione cinica!

Le più lette

Lodrino-Virtus Lovere Under 19: Gatta, Guienne e Giustini da Lodrino con Love

Il Lodrino piega senza troppe difficoltà la Virtus Lovere e conquista il primato del girone 16 di Coppa Italia...

Casatese-Città di Varese Serie D, Disabato e Lillo rispondono a Bello e Isella

A una settimana dall'avvio ufficiale della stagione Casatese e Città di Varese hanno dato vita a un match appassionante,...

Calciomercato Torinese: colpaccio Daniele Monteleone

Dopo la notizia di 3 giorni fa si chiude il cerchio che ha visto Daniele Monteleone protagonista: l'attaccante ex...

L’Inter sconfigge il Cittadella e scavalca i cugini rossoneri oggi battuti nella sfida contro il Bologna. I ragazzi di Zalla, invece, sono costretti ad incassare la seconda partita consecutiva senza raccogliere punti. La gara dei nerazzurri è stata una vera e propria prestazione cinica, che ha visto prevalere una squadra in grado di mantenere il controllo della gara sin dalle prime battute, realizzando meno reti rispetto alle effettive occasioni create. Eppure nei primi scampoli dell’incontro è proprio il Cittadella a suonare la carica, presentandosi di fronte alla porta nerazzurra in ben due occasioni. Prima Reato sfrutta un’indecisione di Gambato e ne approfitta per provarci, ma il suo tiro è impreciso, mentre al minuto 11 Schivazappa percorre la fascia di destra e appoggia per Guizzini, ma l’intervento provvidenziale di Ortelli salva tutto. Al 14′ ecco la prima vera e propria occasione per i padroni di casa: Marocco serve Curatolo in area avversaria , che protegge la palla col fisico. Dopo essersi girato conclude in modo non impeccabile, ma è lesto Sarr a farsi trovare pronto, completando la conclusione, ma Papagno interviene e si impossessa della sfera. Al 19′ arriva il vantaggio Inter: cross in semirovesciata dalla destra di Curatolo, che pesca tutto solo in area Gambato, il quale, in mezzo a due, lascia partire una conclusione potente verso la porta. Papagno riesce a toccare la palla, ma inutilmente. Al 24′ i padroni di casa sfiorano il raddoppio questa volta con Bonavita, che sfiora la traversa, sfruttando al meglio l’assist a rimorchio di Sarr. Sul finale della prima frazione di gioco il Cittadella prova a scuotersi, ma le sue conclusioni sono tutte poco pericolose. La ripresa vede, come nel primo tempo, la squadra ospite molto pimpante: tra il 9′ e il 10′, tuttavia, è ancora l’Inter a rendersi pericolosa, prima con Bonavita, con un tiro a girare, e poi con Curatolo, con un colpo di testa da distanza ravvicinata, bloccato bene sempre dall’attento Papagno. Il Cittadella, però, con nuove forse fresche, sembra poter dire la sua e agguantare perlomeno il pareggio, ma il sigillo finale della gara arriva al 34′: tiro a giro del subentrato Menegatti, che viene trattenuto da Papagno, ma non abbastanza, perchè la palla entra in porta, per il raddoppio dei nerazzurri. I minuti finali vedono la squadra di Bonacina gestire bene la situazione di vantaggio, letteralmente accompagnando il match alla conclusione e consolidando così il quarto posto in classifica. «Potevamo sicuramente gestire meglio la palla ed essere più concreti sotto porta. Quando sei in vantaggio solo di una rete tutto può succedere. La prestazione della squadra è comunque stata positiva, come quella di settimana scorsa, nonostante il pareggio. I ragazzi stanno crescendo tutti ed è bello vedere che anche i subentrati siano determinanti e partecipino attivamente al gioco di squadra» le parole di Bonacina, tecnico dell’Inter, al termine della gara.

TABELLINO DI INTER-CITTADELLA

INTER-CITTADELLA 2-0

RETI: 19’ Gambato (I), 34′ Menegatti (I)

INTER (4-3-3): Bonucci, Marocco Pelamatti (11′ st Perin 6), Ortelli (30′ st Ortelli sv), Bailo, Zambelli, Sarr (21′ st Menegatti 7), Motti, Curatolo (30′ st Clerici sv), Bonavita (13′ st Semenza 6.5), Gambato (21′ st Uberti 6). All. Bonacina. A disp. Raimondi, Grieco, Peretti.

CITTADELLA (4-4-2): Papagno, Bertoncello, Cavalli, Campominosi (38′ st Mamprin sv), Gusso (38′ st Pauletto sv), Franzolin, Ben Rajhi (26′ st Lando 6), Guizzini (1′ st Burattin 6), Reato (35′ st Stocco sv), Schivazappa, Momentè. All. Zalla. Scanagatta, Badon, Stangherlin.

ARBITRO: Papale di Torino 6.5. Gara diretta con molta decisione, senza perderne mai il controllo.

 

PAGELLE INTER

Bonucci 6.5 Molto attento tra i pali quando la situazione lo richiede.

Marocco 6.5 Libera spesso l’area difensiva da situazioni potenzialmente pericolose.

Pelamatti 6.5 Molto coraggioso nei contrasti, cerca sempre di arrivare per primo.

Ortelli 7.5 Il migliore tra i suoi. Prestazione di sostanza nella fase difensiva e spesso pericoloso nei calci da fermo, con le sue conclusioni.

Bailo 6.5 Mette pressione agli avversari, cercando di rubare spesso il pallone.

Zambelli 6.5 La sua prestazione è più che sufficiente. Nessuna sbavatura.

Sarr 7 Tanta corsa la davanti, che crea spesso superiorità numerica durante la manovra d’attacco.

21′ st Menegatti 7 Subentrare non è mai semplice, ma lui lascia il segno e sigilla la gara.

Motti 6.5 Partecipa alla manovra con attenzione e si fa trovare spesso libero.

Curatolo 7 Il suo cross di rovesciata pesca in ottima posizione Gambato per il vantaggio. Alcune conclusione pericolose, ma il portiere gli nega la rete.

Bonavita 6.5 Grande tiro a girare, ma il pallone va di poco alto sulla traversa.

Gambato 7 Riesce a rimanere lucido in mezzo agli avversari. La sua rete è un concentrato di potenza e precisione.

All. Bonacina 7.5 I suoi mantengono il controllo della gara, rischiando davvero poco.

 

PAGELLE CITTADELLA

Papagno 7 Diverse ottime parate. Probabilmente senza lui il passivo poteva essere molto più ampio.

Bertoncello 6.5 Bella azione corale assieme a Ben Rajhi e Schivazappa. Nella fase di attacco.

Cavalli 6.5 Sfiora il gol con un buon tiro angolato. Non riesce ad incidere.

Campominosi 6 Tenta di coprire gli spazi come può, fermando le offensive.

Gusso 6 Non riesce a essere incisivo come vorrebbe, ma combatte con grinta.

Franzolin 6.5 Tenta di fare dei cross per i compagni nelle ripartenze.

Ben Rajhi 6 Tenta di destreggiarsi in mezzo al campo, cercando di creare superiorità numerica.

Guizzini 6 Segue l’azione con molta attenzione, ma non riesce mai ad arrivare alla conclusione.

Reato 6.5 Ottima intesa con Bartoncello su alcuni scambi, nella prima frazione di gioco.

Schivazappa 6.5 Conclusione rasoterra che da l’illusione del gol. Mantiene sempre un’ ottima posizione.

Momentè 6.5 Salva tutto su un’azione avversaria davvero molto pericolosa.

All. Zalla 6.5 La sua squadra scende in campo con l’atteggiamento giusto, ma risulta poco incisiva per poter recriminare qualcosa rispetto agli avversari.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli