22 Giugno 2021

Inter-Milan Under 16: nerazzurri, che carattere! Di Maggio e Vedovati regalano la vittoria nel derby

Le più lette

LG Trino-La Biellese Eccellenza: la lavagna tattica di Rosario Ligato

Match Point fallito per la Biellese che a Trino non va oltre il pareggio. Sarà spareggio con l’RG Ticino. Gli...

Chieri-Venaria Under 19 All Stars: la fotogallery della partita

Al vantaggio chierese di Masante, il Venaria di Ermanni risponde calando un tris firmato Pavanello e Nepote (2-3 finale)....

Fanfulla-Crema Serie D: Pascali nel recupero e Spaneshi nei supplementari mandano il Guerriero in finale

Lo aveva detto Andrea Ciceri, alla vigilia. Chiaro e tondo. Fosse stato per lui, il Crema avrebbe fatto volentieri...

Il primo derby stagionale della categoria Under 16 si tinge di nerazzurro. L’Inter batte il Milan per 2-0 grazie alla rete segnata dal numero 8 Di Maggio al 23′ del primo tempo e quella in chiusura del numero 20 Vedovati, che entrato nel secondo tempo mette la parola fine sul derby. L’avvio della sfida tra le due formazioni meneghine vede un’Inter molto più dinamica, che spinge e pressa i portatori di palla rossoneri. Il carattere dell’Inter è infatti la chiave che porterà l’Inter del tecnico Polenghi alla vittoria. Al minuto 18 infatti, il pressing nerazzurro da i suoi primi risultati e dopo un’esitazione del reparto difensivo del Milan la palla termina quasi sui piedi del numero 9 nerazzurro Esposito che però viene anticipato dall’estremo difensore rossonero. Il gol dell’Inter però sembra nell’aria e arriva al minuto 23. Una ripartenza partita dalla corsia di sinistra, si trasforma in un contropiede micidiale che dopo un cambio di fronte verso destra, termina con un passaggio filtrante al limite dell’area, da cui il numero 8 nerazzurro Di Maggio, con un tiro di prima, scaraventa il pallone alle spalle del portiere rossonero. Il vantaggio nerazzurro si concretizza ma non abbassa il morale dei rossoneri che si fanno vedere spesso in area nel corso della seconda parte del primo tempo. Alla guida della controffensiva del Milan c’è il numero 7, Emanuele Benedetti, che sulla corsia di destra supera spesso i difensori e va al tiro, arrivando vicinissimo al gol con rasoterra angolato dal limite, che accarezza il palo alla sinistra del portiere nerazzurro. Nel secondo tempo è ancora l’Inter a partire decisamente più forte degli avversari. La fame dei nerazzurri non sembra essersi placata e la formazione del tecnico Polenghi cerca il raddoppio. Prima è il numero difensore con il numero 5 Guercio ad andare vicino al gol con un colpo di testa su calcio d’angolo. Le ripartenze però sono il punto di forza di questa Inter e ogni capovolgimento di fronte sembra essere pericoloso per gli avversari rossoneri. Uno di queste porta i nerazzurri molto vicini al gol, ma dopo un uno-due tra il numero 10 Carboni e il numero 11 Owusu, l’azione termina con un tiro del trequartista nerazzurro ribattuto dalla difesa rossonera. Il Milan non si dà per vinto e prova a riacciuffare i nerazzurri e manca di poco l’obiettivo del pareggio. Al 15′ minuto del secondo tempo infatti dopo una splendida azione e uno scambio veloce sulla sinistra, il numero 15 Piantedosi fa partire un sinistro morbido da fuori area che non si insacca sotto l’incrocio per questione di centimetri. Gli ultimi minuti del match sono caratterizzati da molte interruzioni di gioco, soprattutto per le sostituzioni tra le file dei nerazzurri stremati. Il gol che mette fine al derby arriva al minuto 36. Una disattenzione difensiva tra il portiere rossonero e la sua difesa, lascia tutto solo un area di rigore il numero 20 nerazzurro Vedovati, che approfitta dell’errore e non sbaglia un gol facilissimo. L’abbraccio corale della panchina nerazzurra all’autore del raddoppio è l’ultima scena prima che si abbassi il sipario sul derby meneghino.

IL TABELLINO

Inter-Milan 2-0
RETI: 23′ Di Maggio (I), 34′ st Vedovati (I).
INTER: Calligaris 7, Grieco 7, Miconi 7.5 (30′ st Casani I. sv), Stankovic 6.5 (26′ st Ciuffo 6.5), Guercio 7, Stabile 7, Ricordi 7.5, Di Maggio 8, Esposito 6.5 (10′ st Vedovati 7.5), Carboni 7.5 (26′ st Berenbruch 6.5), Owusu 7 (30′ st Pedrini 6.5). A disp. Tommasi, Casani T., Liserani, Mazzola. All. Polenghi 7.5.
MILAN: Torriani 6, Casali 6.5, Bartesaghi 6.5 (1′ st Piantedosi 6.5), Nicotra 6, Fontana 6.5, Malaspina 6.5, Benedetti 7 (37′ st Gramignoli sv), Perrucci 6 (35′ st Longhi sv), Mangiameli 6, Zeroli 6.5, Nahrudnyy 6 (1′ st Cifuentes 6.5). A disp. Lionetti, Cecotti, Paloschi, Rossi, Baricchio. All. Bellinzaghi 6.
ARBITRO: Di Reda di Molfetta 7 Direzione senza problemi. Non ci sono episodi dubbi e non interrompe la gara troppe volte

LE PAGELLE

PAGELLE INTER
Calligaris 7 Sempre pronto e reattivo sulle conclusioni, spesso pericolose del Milan
Grieco 7 È padrone della sua corsia, fa quello che vuole ed è spesso decisivo su entrambi i fronti
Miconi 7.5 Inarrestabile. Le sue incursioni fanno paura ai rossoneri. in difesa resiste ma soffre il suo avversario. (30′ st Casani I. sv)
Stankovic 6.5 Bravo in mediana. Recupera spesso la palla e fa ripartire i suoi (26′ st Ciuffo 6.5)
Guercio 7 Va vicino al gol e non si scompone sugli attacchi del Milan. Sempre attento
Stabile 7 Non sembra far fatica e gestisce con classe tutto il suo reparto
Ricordi 7.5 Splendido secondo tempo. Gioca a testa alta ed è sempre in supporto dei suoi compagni
Di Maggio 8 Decisivo. È il vero protagonista del match, sia per il gol sia per la prestazione da leader del centrocampo
Esposito 6.5 Nel primo tempo mette pressione ai difensori avversari (10′ st Vedovati 7.5) Partita di sostanza.Il suo gol è determinante per la vittoria e un gol nel derby è sempre speciale.
Carboni 7.5 Le sue qualità sono evidenti ed è decisivo, soprattutto nelle ripartenze (26′ st Berenbruch 6.5)
Owusu 7 Non si ferma mai, ed è sempre pericoloso grazie ai suoi dribbling (30′ st Pedrini 6.5)
All. Polenghi 7.5 Il carattere della sua Inter è l’arma vincente di questo derby. L’Inter soffre poco ed è decisiva grazie alle sue micidiali ripartenze.

PAGELLE MILAN
Torriani 6 Qualche errore in fase nell’impostazione della ripartenza dalla difesa. Fa comunque una buona partita ed è pronto quando serve sui tiri avversari.
Casali 6.5 Sulla sua corsia ha molto da fare ed è più impegnato in difesa che in avanti
Bartesaghi 6.5 Non ha vita facile ma cerca di fare del suo meglio su entrambi i fronti (1′ st Piantedosi 6.5)
Nicotra 6 Insieme a tutto il centrocampo rossonero soffre le ripartenze nerazzurre
Fontana 6.5 Non è la giornata migliore per mostrare le proprie qualità ma sembra in controllo della difesa
Malaspina 6.5 Recupera spesso il pallone e slava alcune occasioni
Benedetti 7 Il migliore dei suoi, soprattutto nel primo tempo. La sua tecnica mista alla sua velocità lo portano ad essere pericoloso in più occasioni (37′ st Gramignoli sv)
Perrucci 6 È spesso d’aiuto per i compagni e mette sempre il massimo in ogni azione (35′ st Longhi sv)
Mangiameli 6 Non è ben servito dai suoi compagni e rimane un po’ troppo solo
Zeroli 6.5 Sembra pericoloso ma non tira fuori quella giocata che servirebbe alla sua squadra
Nahrudnyy 6 Arriva alla conclusione spesso ma manca di precisione (1′ st Cifuentes 6.5)
All. Bellinzaghi 6. Il suo Milan sembra un po’ spento e non riesce a sfruttare le occasioni che si presentano.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli