Vince la Juventus Under 16 di Bonatti sui pari età della Fiorentina di Donadel. Le reti di Galante e Maressa decidono il match, utile solo a ridurre il passivo il gol di Cellai.

PRIMO TEMPO – La sfida si dimostra fin da subito equilibrata con varie occasioni per parte. Al 6′ Nobile ci prova di testa ma senza impensierire il portiere Manzari mentre al 13′ il tiro di Gori sul fondo mette a referto il primo tiro Viola. Ci prova di nuovo Gori al 20′ che colpisce l’esterno della rete dalla sinistra. Risponde la Juventus con Hasa ma il suo tiro è debole e centrale. Al 36′ Ledonne da punizione serve Hasa che colpisce anche lui l’esterno della rete. Un minuto dopo occasione colossale sui piedi di Falconi della Fiorentina ma Blesio si supera in scivolata a murare il tiro. Al 40′ arriva la rete della Juventus: Manzari sbaglia il rinvio, Galante si avventa sulla sfera, punta e salta Cellai prima di freddare con il destro lo stesso Manzari. Un gol allo scadere che porta le squadre a riposo sull’1-0.

SECONDO TEMPO – Al minuto otto della ripresa il tiro di Falconi si schianta contro il palo con Scaglia che mai avrebbe potuto parare una conclusione così ben calciata. La regola del “gol sbagliato gol subito” si scaglia contro la Fiorentina e al 10′, dopo il montate colpito da Falconi, arriva la zuccata vincente di Maressa su assist di Doratiotto su punizione. Un doppio vantaggio che obbliga gli ospiti a spingere sull’acceleratore. Gori si fa in quattro e ci prova al 11′ (tiro sul fondo), al 15′ (Scaglia in due tempi) ma soprattutto al 31′ quando sul suo colpo di testa Scaglia deve fare un autentico miracolo per evitare il 2-1. La marcatura dei Viola a dire il vero arriva lo stesso con Cellai che raccoglie il cross su punizione di Amatucci e scaraventa in rete. Al 35′ la Juventus ha la colossale palla-gol per chiudere l’incontro con Galante che serve Turco poco preciso a tu per tu.

La disputa si conclude 2-1 con la Juventus che stacca la Fiorentina in classifica di dieci punti e si proietta in un interessante testa a testa contro il Genoa in cima alla classifica.

UNDER 16 – IL TABELLINO DI JUVENTUS-FIORENTINA 2-1

JUVENTUS-FIORENTINA 2-1

Reti (2-0, 2-1): 40′ Galante (J), 10′ st Maressa (J), 24′ st Cellai (F)

JUVENTUS (4-4-2): Scaglia 7; Ghiardelli 6.5, Nobile 6.5, Dellavalle 6.5, Blesio 7; Maressa 7 (29′ st Amansour 6) (40′ st Antolini sv), Ledonne 6.5, Doratiotto 5 (29′ st Condello sv), Hasa 6.5 (16′ st Valdesi 6); Turco 6.5 (40′ st Pellitteri sv), Galante 7. A disposizione: Daffara, Ventre, Piras, Orlando. Allenatore: Bonatti 7.

FIORENTINA (4-2-3-1): Manzari 6; Macchi 6.5 (32′ st Paterno sv), Prati 6.5 (3′ st Fiaschi 6), Cellai 7, Bardotti 6.5 (1′ st Messini 6); Marcucci 6.5 (22′ st Favasuli 6), Amatucci 6.5; Falconi 6.5 (32′ st Chiesa 6), Vigiani 6 (1′ st Ungheria 6.5), Aprili 6 (32′ st Atzeni sv); Gori 6.5. A disposizione: Bertini, Nardi. Allenatore: Donadel 6.

Ammoniti: 12′ st Cellai (F).

Arbitro: Gariele Gandolfo di Bra 6 Rischia di interrompere varie azioni perché fisicamente sulla traiettoria del pallone. Rimane comunque attento sui cartellini e sulle decisioni.

UNDER 16 – LE PAGELLE DI JUVENTUS-FIORENTINA

Pagelle Juventus

Scaglia 7 Varie parate ma la più bella e importante e sulla testata di Gori nel secondo tempo.

Ghiardelli 6.5 Gara diligente e attenta sulla fascia, buona prova.

Blesio 7 Monumentale nel primo tempo in scivolata a sventare un’occasione clamorosa della Fiorentina.

Doratiotto 6 Non ha dimostrato le sue qualità eccelse, ci può stare una giornata sottotono. Perde tanti palloni soprattutto nel primo tempo. (29′ st Condello sv)

Nobile 6.5 Buona partita del centrale difensivo che va a vicino a segnare dopo pochi minuti. In difesa solita gara di qualità.

Dellavalle 6.5 I compagni ripartono spesso da lui e non delude. Bravo in marcatura.

Maressa 7 Trova il gol di testa su assist di Doratiotto, prende botte ma rimane in piedi fino al momento della sostituzione. (29′ st Amansour 6 Solita spinta lungo la fascia, garanzia). (40′ st Antolini sv),

Ledonne 6.5 Ordine e disciplina da parte del centrocampista.

Turco 6.5 Gara difficile, sembra nervoso ma tieni i nervi saldi. Sbaglia sotto porta ma ottima prova sotto il punto di vista del lavoro per la squadra. (40′ st Pellitteri sv)

Hasa 6.5 Brilla meno del solito ma crea davvero molto. Anche quando non segna però è disponibile alla giocata. (16′ st Valdesi 6 Offre copertura e la possibilità di ripartire).

Galante 7 Segna sempre, davanti al portiere è implacabile. Anche molto generoso anche se i compagni non ringraziano a dovere.

All. Bonatti 7 Vittoria molto importante sia ai fini della classifica sia per la prestazione

Pagelle Fiorentina

Manzari 6 L’errore sul gol pesa molto ma d’altro canto salva tanti gol.

Cellai 7 La sua rete illude i suoi ma è la ciliegina sulla torta di una grande prestazione.

Bardotti 6.5 Chiude varie diagonali, dimostra personalità. (1′ st Messini 6 Allontana più palloni possibili)

Marcucci 6.5 Esce per un lieve infortunio, a dimostrazione della sua prestazione di sacrificio. (22′ st Favasuli 6 Non cambia l’andamento della gara).

Amatucci 6.5 Lavoro da mediano, lotta e grinta. Bella prova del giocatore.

Prati 6.5 Difensore roccioso, esce per problemi fisici ma fino a quel momento era quasi insuperabile. (3′ st Fiaschi 6 Ha il difficile compito di sostituire a freddo un centrale di difesa. Si disimpegna bene).

Falconi 6.5 Il palo della porta trema ancora, un gol che avrebbe potuto cambiare la partita. (32′ st Chiesa sv)

Aprili 6 Partita sottotono del trequartista, prova a rifarsi recuperando palloni. (32′ st Atzeni sv)

Gori 6.5 Senza dubbio il più pericoloso dei suoi, se non fosse per uno Scaglia formato “super” avrebbe sicuramente trovato il gol.

Macchi 6.5 Gioca a tutta fascia, non si risparmia. Esce esausto. (32′ st Paterno sv)

Vigiani 6 Prova a sfondare ma non ci riesce. Si propone. (1′ st Ungheria 6.5 Molti tentativi di tiri ma la maggior parte ribattuti. Entra subito nel vivo).

All. Donadel 6 Partita all’altezza delle aspettative ma non arrivano i tre punti per i Viola.

UNDER 16 – LE INTERVISTE DI JUVENTUS-FIORENTINA

LE PAROLE A FINE GARA: Bonatti (Juventus)