Juventus-Inter, le pagelle dei nerazzurri: Gnonto è immarcabile

1058
Inter Under 16
Inter Under 16

Gerardi 6.5 Tipologia di partita difficile per il portiere. Chibozo gli si presenta a tu per tu e non riesce a fermarlo, la punizione di Omic sembra imparabile perché di complicata lettura. Insomma colpe non ne ha, ma nemmeno la possibilità di mettersi in mostra perché la Juve, gol a parte, grossi pericoli non ne crea. Comunque bravo nel guidare a voce la retroguardia.


Zanotti 8 E pensare che Chibozo dalla sua parte nei primi 20 minuti impazza. Ciò però non è un motivo per abbattere la sua pagella, che dopo la fase finale dell’anno scorso da assoluto protagonista si ripropone a livelli altissimi. Attento in fase difensiva, stratosferico quando c’è da sgroppare sulla destra. Piccoli Zanetti crescono.


Peruchetti L. 7 Bevilacqua, che gioca dalla sua parte, viene sostituito nell’intervallo. In questi casi, difficile non dare merito al diretto marcatore e cioè lui. Copra la mancina con la personalità di un ventenne, non affonda il colpo ma non ce n’è bisogno.


De Milato 8 Se si contassero i palloni recuperati con un calcolatore elettronico, il tilt sarebbe assicurato. Prestazione mostruosa in mezzo al campo: se c’è da coprire copre, se c’è da gestire gestisce, se c’è da accelerare accelera. Fa tutto, sfiora anche il gol sul finire di primo tempo. Se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo.


Lonati 6.5 La rincorsa disperata su Chibozo in occasione dell’1-1 non porta ai frutti sperati, ma se lo avesse fermato avrebbe fatto un miracolo. Per il resto, la solita partita attenta: chiude tutti i varchi, tiene Bonetti lontano dall’area di rigore e se c’è da spazzare spazza senza farsi troppi pensieri. (10′ sts Chierichetti sv).


Cepele 7 Muraglia difensiva, leader, trascinatore, tutto. Presenza fisica e tecnica nel cuore dell’area di rigore nerazzurra, per superarlo devi essere un giocatore fantastico, altrimenti non hai scampo.


Casadei 6.5 Ha uno dei compiti più ardui della giornata. Cucire gioco sul centro-destra ma senza mai perdere di vista Miretti, che in quanto a qualità tecniche è secondo a pochi in categoria. Svolge il compito con precisione e puntualità, apporto importantissimo nella mediana nerazzurra.


Fabbian 7 La classica prestazione magari poco appariscente ma di una sostanza clamorosa. Ha di fronte uno come Omic ma le gambe non tremano, tutt’altro. Il centrocampista pescato dal Padova non tradisce Bonacina e domina il campo fino al cambio con Benedetti. (15′ st Benedetti 6)


Gnonto 8 Nei primi 25 minuti è totalmente immarcabile. Nessuno gli sta dietro e sarebbe impossibile da fermare anche se i difensori avessero un motorino a disposizione. Dopo nemmeno due minuti scaraventa in rete l’1-0 con un destro rabbioso, poi nel momento migliore della Juventus si inventa la giocata decisiva: rigore conquistato e trasformato mettendo il pallone sotto l’incrocio. Nella seconda parte di gara cala un po’, ma se giocasse tutta la partita come il primo tempo non sarebbe umano.


Peschetola 7.5 Decisamente in palla, sia quando c’è da inventare (assist per Politi che sfiora il 2-0) sia quando c’è da concludere (colpo a botta sicuro salvato non si sa come dalla difesa juventina). Galleggia tra le linee, mette pressione a Salducco e trova linee di passaggio esclusive che aprono spazi nella retroguardia avversaria. (29′ st Ballabio 7 Entra benissimo nel match, da una sua sgroppata sulla destra nasce il gol della vittoria di Cappadonna).


Politi 6.5 Ha l’infame compito di sostituire uno come “Zizou” Magazzù (squalificato) e riesce a mettere in piedi una signora partita. Si vede negare il gol da Fiumanò che salva una sua conclusione sulla linea, poi fa tanto lavoro sporco là davanti. (15′ st Cappadonna 8 La zampata giusta al momento giusto. E’ l’uomo dei gol decisivi, e anche stavolta la sua firma è indelebile).


All. Bonacina 8 Seconda finale consecutiva con la categoria, e scusate se è poco. La squadra gioca benissimo e probabilmente avrebbe meritato di vincere la partita già nei tempi regolamentari. Perfetta la gestione dei cambi. Chapeau.

L’ARTICOLO DELLA PARTITA

L’INTERVISTA A BONACINA

LE FOTO DELLA PARTITA


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.