11 Luglio 2020 - 14:23:46

Milan – Venezia Under 16: Incorvaia cecchino, sinfonia rossonera

Le più lette

Lemine Almenno, definiti i quadri tecnici 2020-2021: ecco tutti gli allenatori dall’Eccellenza in giù

L’ASD Lemine Almenno Calcio ha ufficializzato il quadro tecnico per la stagione 2020-21 e la novità che balza subito...

Polisportiva Bruinese, Valencia Calcio e nuovo sintetico: vamos!

Sul numero in edicola di SprinteSport di lunedì 6 luglio, servizo speciale dedicato alle rinnovate ambizioni della Polisportiva Bruinese.   L’importante...

Trevigliese Under 14, scelto il nuovo tecnico: dall’Ausonia ecco Vincenzo Zagari

Vincenzo Zagari è la scelta della Trevigliese per la panchina della propria Under 14. Nell'ultima stagione ha guidato l'Under...

Quando ci si ritrova nella situazione della lepre c’è solo una cosa da fare: corre. Il Milan, per tenere il ritmo di Atalanta e Spal, è costretto a vincere contro il fanalino di coda Venezia e come da pronostici non sbaglia e mette già gli occhi sull’Udinese. I primi quindici minuti mostrano una partita molto equilibrata: il Milan tiene in mano il pallino del gioco e prova ad affondare attraverso movimenti provenienti da ambo i lati per aprire l’area di rigore; il Venezia si difende con ordine e appena possibile prova a distendersi sull’asse formata da Mozzo e i fratelli Sane. Al sedicesimo un’ottima pressione portata da Salvador porta la difesa rossonera a sbagliare e gli permette di servire Sane Malamine, che dopo un ottimo movimento, supera Nava. Il vantaggio ospita dura solamente due minuti, fino a quando Incorvaia trova in mezzo all’area tutto solo Rossi che non sbaglia. Il pareggio porta con sé tanta paura per il Venezia, che inizia a faticare molto a distendersi e, di conseguenza, non viene costretta alla difesa quasi totalmente in area. Al ventisettesimo viene fischiato un rigore in favore del Milan per un fallo in area su Montalbano. Sul dischetto si presenta Incorvaia, palla a destra portiere a sinistra. Sul finire della prima frazione di gioco i milanesi chiudono definitivamente il match: al trentasettesimo Alesi sigla un gol meraviglioso, partito da dietro la sua metà campo porta con sé quattro avversari fino al limite dell’area avversaria, concludendo con un tiro a giro sul secondo palo; al quarantunesimo Monelli ribadisce in rete dal limite una respinta di pugno, forse viziata da un fallo, di Lazar. Al sesto minuto della ripresa Mazzon ha l’occasione per riaprire la partita, ritrovandosi da solo in area, ma Nava si fa trovare pronto sul primo palo. La partita con il passare dei minuti diventa sempre meno intensa, attraverso la girandola di cambi e l’affievolirsi delle speranze dei veneti. Al ventitreesimo arriva il quinto gol di giornata del Milan con un missile da grande distanza di Boni. A due minuti dal termine viene concordato un altro rigore in favore dei ragazzi di Lantignotti per un fallo di Lazar su Rossi. Sul dischetto ancora Incorvaia, stesso risultato. Al termine della gara Lantignotti commenta «La partita non è stata facile com’è sembrata. I ragazzi hanno lavorato durante la pausa, mostrando passione e applicazione. Guardare la classifica è prematuro, vogliamo arrivare in fondo nelle posizioni e nelle condizioni migliori possibili. Recupereremo giocatori che si aggiungeranno a questi di qualità che abbiamo».

La terna. Da sinistra a destra: Ferretti di Varese, Ceriello di Chiari e Parisi di Busto Arsizio.
La terna. Da sinistra a destra: Ferretti di Varese, Ceriello di Chiari e Parisi di Busto Arsizio.

IL TABELLINO DI MILAN-VENEZIA UNDER 16

MILAN-VENEZIA 6-1
RETI (0-1,6-1): 16’ Sane Malamine (V), 18’ Rossi (M), 27’ rig. Incorvaia (M), 30’ Alesi (M), 41’ Monelli (M), 23’ st Boni (M), 38’ st rig. Incorvaia (M).
MILAN (4-3-3): Nava 6 (29’ st Bartoccioni 6), Cellamare 6.5, Incorvaia 8, Anut 6 (12’ st Boni 7), Di Palma 7 (29’ st Elia sv), Camara 6.5 (29’ st Gaggia sv), Monelli 6.5, Gala 6 (25’ Luscietti 7), Rossi 7.5, Alesi 8, Montalbano 7 (29’ st Galli sv). All. Lantignotti 7.5.
VENEZIA (4-3-3): Lazar 5.5, Bardella 5.5 (13’ st Cecchinato 5.5), Gavagnin 5, Mozzo 5.5, Marzocchi 4.5, Busato 4.5 (32’ st Scarpa sv), Sanè Younouss 5 (32’ st Divina sv), Gervasutti 5.5 (1’ st Agostini 5), Sanè Malamine 6 (13’ st Di Sopra 5.5), Salvador 6, Mazzon 6.6. A disp. Falcer. All. Turato 5.
ARBITRO: Ceriello di Chiari 6.
ASSISTENTE 1: Parisi di Busto 6.
ASSISTENTE 2: Ferretti di Varese 6.

Capitan Incorvaia è il migliore in campo.
Capitan Incorvaia è il migliore in campo.

MILAN

All. Lantignotti 7.5 Vincere con questo parziale non è mai facile, soprattutto al rientro dalla pausa.
Nava 6 Una buona parata su Di Sopra nel secondo tempo e nessuna responsabilità sul gol. (29’ st Bartoccioni 6)
Cellamare 6.5 Propizia il secondo gol con un bel cross e si fa sempre trovare pronto in sovrapposizione.
Incorvaia 8 Sigla una doppietta, serve un assist e corre molteplici chilometri.
Anut 6 Non viene particolarmente sollecitato, ha un concorso di colpe sul gol, ma per fortuna sua non ha risvolti. (12’ st Boni 7)
Di Palma 7 Si alterna tra la mediana e il centro della difesa e in tutte e due le posizioni spicca per una qualità: la personalità.(29’ st Elia sv)
Camara 6.5 Solido e sicuro in tutte le situazioni che gli si presentano davanti. (29’ st Gaggia sv)
Monelli 6.5 Segna un gol e prende parte alla grande prova della squadra.
Gala 6 Esce dopo poco a causa di un infortunio. (25’ Luscietti 7 Entra in campo e si dimostra da subito pronto e determinante per l’economia della squadra.)
Rossi 7.5 Al termine di un bel movimento segna il gol del pareggio, che rende tutto più facile, poi lotte e si muove con continuità.
Alesi 8 Il suo gol è un capolavoro da vedere e rivedere, gioca con classe e non sbaglia niente.
Montalbano 7 Si procura un rigore Fatica e aiuta la squadra in tutti i momenti mettendo lo zampino in molte situazioni.(29’ st Galli sv)

L'undici titolare di Lantignotti.
L’undici titolare di Lantignotti.

VENEZIA
All. Turato 5 Fatica a proporre delle trame realmente pericolose e gli avversari arrivano con troppa facilità in area.
Lazar 5.5 Causa un rigore a causa di una ribattuta e troppo spesso sceglie i pugni lasciando la palla a disposizione degli avversari al limite.
Bardella 5.5 Soffre la rapidità di Montalbano e prende parte all’assegnazione del primo rigore. (13’ st Cecchinato 5.5)
Gavagnin 5 Alesi lo fa soffrire e si trova fuori posizione sul gol del pareggio.
Mozzo 5.5 Buona capacità di impostazione in uscita, ma spesso la pressione non li fa fruttare.
Marzocchi 4.5 I movimenti di gambe dei giocatori offensivi rossoneri, sia attraverso i dribbling sia attraverso gli scatti, gli regalano una brutta giornata.
Busato 4.5 Prende parte, non con meno colpe, al naufragio.(32’ st Scarpa sv)
Sanè Younouss 5 Prova quasi sempre a dettare il passaggio in profondità, ma soffre fisicamente e tecnicamente.(32’ st Divina sv)
Gervasutti 5.5 Il problema a manovrare l’azione in uscita contagia tutti e non salva nemmeno lui.(1’ st Agostini 5)
Sanè Malamine 6 Oltre il gol poco più, ma regala una bella giocata al match.(13’ st Di Sopra 5.5)
Salvador 6 Porta spesso bene il pressing, come nell’azione del gol, ma troppo spesso è solo.
Mazzon 5.5 Si scambia spesso con gli altri due attaccanti, ma il risultato non cambia mai.

L'undici titolare di Turato.
L’undici titolare di Turato.

LE PAROLE DI LANTIGNOTTI (MILAN)

LE PAROLE DI TURATO (VENEZIA)

SCARICA L’APP PER I RISULTATI LIVE


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli