Giovanni Bosi, Atalanta
Giovanni Bosi, Atalanta

Successo all’ultimo respiro per l’Atalanta, che espugna il campo dell’Inter con il punteggio di 2-3. Tre punti importanti per la truppa di Bosi, che allunga la sua striscia di imbattibilità al termine di una partita veramente combattuta. Nulla da fare, invece, per i ragazzi di Chivu, autori di una bella reazione nella ripresa ma caduti sul più bello con l’onore delle armi. Pronti via la sfida inizia sotto il segno dei padroni di casa, che all’ottavo passano subito in vantaggio con Magazzu, bravo nello spostarsi il pallone sul sinistro  e nel fare partire un tiro in diagonale su cui Sassi non è ineccepibile. Una rete, tra l’altro, che mette fine all’inviolabilità della porta bergamasca dopo la bellezza di cinque partite. A questo punto il gol taglierebbe le gambe a qualsiasi squadra, ma non all’Atalanta che dimostra il motivo per cui si trova in vetta alla classifica. Infatti la selezione di Bossi mette sul piatto una reazione immediata, chiamando agli straordinari Magri con l’inventiva di Olivieri.Nonostante ciò questo è solo l’antipasto per il pareggio, che arriva al minuto numero ventinove, quando Bonfanti è lesto nel ribadire in rete un pallone vagante all’interno dell’area piccola. La nuova situazione di equilibrio sorride agli ospiti, che coltivano il proprio momentum positivo spingendo sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio. Missione che viene completata prima della pausa, precisamente al trentasettesimo, con Zuccon, il quale, qualche istante dopo la traversa colpita da Berto, firma il sorpasso con una fantastica conclusione che termina la propria corsa sotto il sette. In questo caso l’intervallo corre in soccorso della squadra milanese, che ha il tempo di rimettere a posto le idee attutendo l’uno-due messo a segno dagli avversari. Non a caso nella ripresa la selezione di Chivu entra in campo con un piglio maggiormente deciso mettendo in grossa difficoltà l’Atalanta, la quale, a sua volta, è costretta ad abbassare il proprio baricentro di diversi metri. Il risultato di questa partenza fulminante è il gol del 2-2, che arriva puntuale intorno al ventesimo minuto. La firma è ancora di Magazzu, che trafigge Sassi dal dischetto realizzando un calcio di rigore assegnato per un fallo di Grassi ai suoi danni. Il nuovo contesto di parità dona ulteriore linfa alla gara, infatti entrambe le compagini si sfidano a viso aperto alla ricerca dei tre punti, mettendo in scena una partita combattuta, dai ritmi intensi e con continui ribaltamenti di fronte. Alla fine, però, a spuntarla è l’Atalanta, che in pieno recupero trova la rete del definitivo 2-3. La firma sul successo bergamasco è di Scalvini, che batte un fin lì miracoloso Magri saltando più alto di tutti sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Soddisfatto Bosi: «Grande prestazione contro un’ottima squadra. Questo è stato uno spot per il calcio giovanile». Positivo Chivu: «Peccato per il gol subito nel finale, ma queste partite fanno parte del percorso di crescita di questi ragazzi».

IL TABELLINO DI INTER ATALANTA UNDER 17

INTER-ATALANTA 2-3

RETI (1-0, 1-2, 2-2, 2-3): 8’ Magazzu (I), 29’ Bonfanti (A), 37’ Zuccon (A), 18’ st rig. Magazzu (I),  47’ st Scalvini (A).

INTER (4-3-1-2): Magri 7.5, Zanotti 6, Peruchetti L. 6.5 (33’ st Chierichetti 6), De Milano 6 (13’ st Branzini 6.5), Fontanarosa 6 (1’ st Oppizzi 6.5), Cepele 6.5, Casadei 6.5, Benedetti 6 (13’ st Politi 6.5), Cappadonna 6 (1’ st Ballabio 6.5), Peschetola 7 (41’ st Radaelli sv), Magazzu 7.5. A disp. Bonucci, Peruchetti P., Pozzi. All. Chivu 6.5.

ATALANTA (3-5-2): Sassi 6.5, Bonfanti 7, Grassi 6 (25’ st Mehic D. 6), Mehic A. 6.5 (30’ st Moraschi 6), Scalvini 8, Berto 7, Ceresoli 6, Zuccon 7.5, Rosa 6.5 (42’ st Falleni sv), Olivieri 7, De Nipoti 6. A disp. Rodegari, Diaby, Testa, Lozza, Pagani. All. Bosi 7.5.

ARBITRO: Gauzolino di Torino 7 Sempre in controllo del match, direzione di gara perfetta.

ASSISTENTI: Cappelletti di Lodi (1°)/Toniutto di Como (2°)

AMMONITI: 15’ st Mehic A. (A), 29’st Branzini (I)

LE PAGELLE DI INTER ATALANTA UNDER 17

INTER (4-3-1-2)

Magri 7.5 Tra i pali è formidabile, sfoggia una serie di interventi veramente di pregevole fattura.

Zanotti 6 Ordinato, raramente si fa cogliere in castagna.

Peruchetti L. 6.5 Nella ripresa alza i giri del motore sfiorando anche la rete del possibile 3-2. (33’ st Chierichetti 6)

De Milano 6 Prova a mettere ordine nella manovra interista. (13’ st Branzini 6)

Fontanarosa 6 Non la sua migliore giornata, ma fisicamente non è al top. (1’ st Oppizzi 6.5)

Cepele 6.5 Pulito in copertura, gioca una buona gara da leader difensivo.

Casadei 6.5 Partenza in sordina, poi alla lunga si ritrova mostrando le sue qualità da mediano “box-to-box”

Benedetti 6 Fatica a trovare il ritmo giusto per entrare in partita, fa vedere qualcosa di meglio nei primi minuti del secondo tempo.(13’ st Politi 6.5)

Cappadonna 6 Goleador dalle polveri bagnate, giornata difficile giustificata dall’avere contro la migliore difesa del campionato. (1’ st Ballabio 6.5)

Peschetola 7 Devastante quando parte in campo aperto, su alcune ripartenze spacca in due la difesa avversaria. (41’ st Radaelli sv)

Magazzu 7.5 Trascina i nerazzurri di Milano con una doppietta, peccato non basti per fermare la capolista.

All. Chivu 6.5 La sua squadra ha cuore da vendere, ottima reazione nella ripresa ma purtroppo non basta.

ATALANTA (3-5-2)

Sassi 6.5 Piccola pecca sul primo gol subito, ma successivamente si rifà con gli interessi.

Bonfanti 7 Roccioso in marcatura, il gol è la ciliegina sulla torta.

Grassi 6 Prestazione solida, attento in entrambe le fasi di gioco- (25’ st Mehic D. 6),

Mehic A. 6.5 Pericoloso con la sua capacità di inserirsi a fari spenti. (30’ st Moraschi 6)

Scalvini 8 Non lascia nemmeno le briciole agli attaccanti avversari. Non poteva che essere lui l’uomo della provvidenza per i bergamaschi. “The Wall”.

Berto 7 Perfetto in chiusura, Magazzu gli da qualche noia ma alla fine si disimpegna bene.

Ceresoli 6 Frizzante sulla fascia, manca solo il guizzo vincente.

Zuccon 7.5 Il gol è la perfetta sintesi del suo mix perfetto tra quantità e qualità.

Rosa 6.5  Tiene in apprensione la linea difensiva avversaria galleggiando tra i due centrali. (42’ st Falleni sv)

Olivieri 7 Nel primo tempo è un rebus irrisolto per la retroguardia interista, che non riesce mai a leggere i suoi movimenti tra le linee.

De Nipoti 6 Gara di grande sacrificio, prezioso il suo lavoro spalle alla porta.

All. Bosi 7.5 Partita di spessore con successo al cardiopalma. What else?

LE INTERVISTE DEL DOPO-GARA: CHRISTIAN CHIVU, ALL. INTER

LE INTERVISTE DEL DOPO-GARA: GIOVANNI BOSI, ALL. ATALANTA


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.