Willfried Gnonto, classe 2003
Willfried Gnonto, classe 2003

Un’altra squadra inserita nel tabellone delle semifinali in programma il 17 giugno in Romagna. Dopo la prima semifinale definita tra Napoli e Roma, l’Inter sarà la squadra avversaria dell’Atalanta nella seconda semifinale. I ragazzi di Zanchetta, reduci dal pareggio sofferto in terra ligure raggiunto nell’ultimo minuto di recupero, scendono in campo per non sfigurare e guadagnarsi le fasi finali sul campo casalingo. I primi 25 minuti sono caratterizzati dai ritmi bassi delle due squadre, chiuse nelle proprie trequarti per un fraseggio sterile. Tutto cambia al 28’ quando Moretti traccia un cross perfetto per la testa di Gnonto che, nonostante l’altezza non favorevole, in area si allunga e incorna per l’1-0 interista. I padroni di casa acquistano fiducia e dopo otto minuti raddoppiano con un azione magnifica: lancio dalla mediana verso Bonfanti che spalle alla porta, la tocca di tacco per Gnonto il quale in area trafigge ancora una volta Agostino. Al 46’ l’estremo difensore genoano mantiene in partita i suoi con un intervento miracoloso su di un colpo di testa di Bonfanti, ripetendosi in apertura di secondo tempo in un’azione gemella da corner. Agostino fa il possibile ma l’Inter è molto più decisa e pericolosa dei suoi e al 15’ raggiunge il tris sugli sviluppi di un calcio d’angolo: dopo la mischia in area, Gnonto si ritrova il pallone tra i piedi ma al posto di concludere appoggia indietro a Squizzato che dal limite conclude potentemente in rete. I nerazzurri sono padroni del campo ma il Genoa non riesce a far nulla per ribaltare la situazione: il primo tiro in porta arrivato al 31’ del secondo tempo è la dimostrazione della sterilità del gioco rossoblu. A due minuti dal termine l’Inter raggiunge addirittura il quarto gol di giornata: ancora protagonista Gnonto che imbeccato in area, riesce a sgusciare dalla difesa e insaccare alle spalle di Agostino. Prossimo appuntamento a Santarcangelo di Romagna, lunedì 17 giugno alle 17.30, per la semifinale con l’Atalanta.

PAGELLE INTER
Stankovic 6.5 Si tuffa una volta sola in 90’.
Moretti 6.5 Lungo la corsia destra copre e si propone in mediana per dare una mano.
Dimarco 6.5 Non soffre gli avversari. Tiene la posizione nella propria zona di competenza.
Squizzato 7 Faro del centrocampo, preciso e convinto nell’azione del proprio gol.
Cortinovis 6.5 L’unica difficoltà è mantenere la concentrazione. Lavora poco.
Pirola 6.5 Dopo l’infortunio del compagno di reparto lavora bene con Alcides Dias.
Casadei 6.5 Difende il pallone, difficile portarglielo via. Ma è lontano dalla porta.
Mirarchi 6.5 Il centrocampo non subisce pressioni, in mediana si fa trovare pronto.
Bonfanti 6.5 Assist magnifico per il 2-0. Non riesce a finalizzare abbastanza.
Oristanio 7 Fantasia dietro le punte, è il supporto giusto per Bonfanti e Gnonto.
Gnonto 8 Semplicemente magnifico. Il cuore dell’attacco interista, hat trick da urlo.
All. Zanchetta 7 Squadra precisa e ordinata, gli undici giocano senza affanni.

PAGELLE GENOA
Agostino 7 Se non ci fosse stato lui sarebbe finita 7-0. Compie miracoli per il suo Genoa.
Dellepiane 6 Gnonto è difficile da affrontare.
Di Razza 6 Spinge poco in corsia destra. Serve qualcosa in più per il gioco genoano.
Lipani 6 L’attacco interista è difficile da fermare. Come la difesa, soffre le incursioni.
Turchet 6 Davanti la difesa fa il possibile per bloccare le incursioni nerazzurre.
Maglione 6 Squadra in difficoltà e quindi poche possibilità di creare davanti.
Besaggio 6 Nella zona di sinistra fraseggia con Turchet, ma è poco pericoloso.
Conti 6 Non incide anche a causa del buon lavoro delle retrovie dell’Inter.
Rancati 6.5 Il più attivo con la palla tra i piedi. La fantasia non basta ed esce.
Bamba 6 Ha le chiavi dell’attacco ma non entra in partita. Spaesato e impreciso.
All. Chiappino 5.5 L’Inter è un avversario tosto ma i suoi non fanno niente per ribaltare la gara. Semifinale sfuggita dopo il pareggio casalingo d’andata.

L’INTERVISTA A ZANCHETTA


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.