Luca Magazzù, Inter U17

Il Milan in cerca di conferme dalla vittoria sofferta contro il Chievo, l’Inter per riscattarsi dal brutto tonfo nella trasferta contro l’Hellas. Il primo derby stagionale Under 17 si divide per prestazione e risultato a favore dei nerazzurri di Cristian Chivu che lasciano al Milan un buon primo tempo giocato. I rossoneri infatti partono subito forte e all’11’ si avvicinano al vantaggio con una conclusione di Tonon ben parata dall’estremo difensore interista Magri. L’Inter non riesce a costruire e dopo l’ennesima disattenzione difensiva subiscono l’1-0 al 16′: un rimbalzo fortuito della difesa regala la palla a El Hilali, che dal limite dell’area scaraventa in rete il pallone con una conclusione potente. Con i minuti l’Inter cresce ma le offensive di Magazzù e Gnonto vengono chiuse alla perfezione dalle retrovie rossonere guidate da Citi e Balesini, senza dubbio i migliori della formazione milanista. Per raggiungere il pareggio i padroni di casa sfruttano gli sviluppi di un calcio d’angolo e sotto porta Oppizzi sigla l’1-1, riscattandosi dopo un paio di errori in fase di copertura che hanno rischiato di far male alla difesa nerazzurra. Nella ripresa, nonostante il pareggio subito allo scadere, il Milan riparte forte e si avvicina al 2-1 con una punizione al bacio di El Hilali, superbamente parata da Magri. Con un rovescio della medaglia, dopo sette minuti, l’Inter guadagna un calcio di rigore grazie a Magazzù che subisce il fallo e realizza il penalty per il 2-1 interista. Un tiro dal dischetto che non sarebbe stato l’unico se non fosse per le decisioni discutibili del direttore di gara che lascia andare in più di una occasione non fischiando un paio di rigori netti a favore dell’Inter. «Queste partite sono sempre particolari, a livello mentale paghi per la tensione altissima. Siamo stati bravi nella gestione della palla ma ingenui nella situazione del gol subito» commenta Chivu precedendo il collega rossonero Bellinzaghi che dichiara:«Ci è mancata la continuità nel corso della gara, abbiamo fatto buone cose ma non negli ultimi venti minuti».

TABELLINO PARTITA

INTER-MILAN 2-1

RETI (0-1;2-1): 16′ El Hilali (M), 37′ Oppizzi (I), 12′ st Magazzù (I).

INTER: Magri 6.5, Zanotti 7 (38′ st Monti sv), Peruchetti L. 6.5, De Milato 6.5, Fontanarosa 6, Oppizzi 6.5, Casadei 6.5, Fabbian 6.5, Magazzù 6.5 (38′ st Cappadonna sv), Peschetola 6.5 (29′ st Ballabio 6), Gnonto 6.5. All. Chivu 6.5.

MILAN: Desplanches 6.5, Coubis 6 (23′ st Concas 6), Obaretin 6, Tonon 6, Citi 6.5, Balesini 6.5, Tomella 6, Bright 6 (1′ st Boni 6), N’Gbesso 6.5, Polenghi 6 (16′ st Rossi 6), El Hilali 6.5. All. Bellinzaghi 6.5.
ARBITRO: Bonacina di Bergamo 5.5.

AMMONITI: Zanotti (I), N’Gbesso (M), Gnonto (I), Tonon (M), Magazzù (I), Balesini (M).

 

PAGELLE INTER

Magri 6.5 Mantiene in piedi l’Inter con una parata ad inizio partita e l’annullamento della punizione di El Hilali.

Zanotti 7 Autentico treno che corre dal primo minuto. Essenziale per la manovra offensiva a destra. Esce per crampi.

Peruchetti L. 6.5 Non cede alle pressioni di N’Gbesso e Coubis sulla sinistra.

De Milato 6.5 Qualche errore in costruzione ma nel secondo tempo non molla la presa sul pallone.

Fontanarosa 6 Poco lucido nel contrastare le offensive dell’attacco rossonero.

Oppizzi 6.5 Mezzo voto in più del collega per il gol realizzato. Partita tra alti e bassi, troppe disattenzioni centrali.

Casadei 6.5 Prende in mano il centrocampo, polmone e cervello dell’Inter.

Fabbian 6.5 Buona e fitta rete di collegamenti con Casadei e De Milato.

Magazzù 6.5 Sempre vivace e dinamico, firma per i tre punti. Nervoso nel finale di gara.

Peschetola 6.5 A servizio di Magazzù, gli mancano le conclusioni in porta.

Gnonto 6.5 Meno attivo del solito ma regala sprazzi di giocate “alla Gnonto”. Sempre una colonna portante.

All. Chivu 6.5 Serviva una risposta dopo la sconfitta contro l’Hellas Verona. Prestazione non eccellente, soprattutto in difesa, ma in partite come queste i tre punti sono fondamentali.

PAGELLE MILAN

Desplanches 6.5 Padroneggia in area salvando la porta nelle situazione di palle in attive con ottime uscite. Incolpevole nei gol subiti.

Coubis 6 Esce a metà secondo tempo dopo una gara non brillante.

Obaretin 6 Spinge molto nel finale per cercare di portare in avanti il baricentro. Poco coivolto.

Tonon 6 Davanti la difesa costruisce la manovra nel primo tempo. Si spegne con la squadra nella ripresa.

Citi 6.5 Sempre in anticipo sull’attaccante, non sbaglia un intervento.

Balesini 6.5 Non perde un contrasto, recupera sempre anche contro la velocità di Gnonto.

Tomella 6 In mediana non offre giocate degne di nota, non sfigura nel coprire.

Bright 6 Ottimo primo tempo ma nel finale perde lo smalto e viene sostituito ad inizio ripresa.

N’Gbesso 6.5 E’ un trattore che difficilmente i centrali dell’Inter bloccano. Pericoloso in area, gli manca il gol.

Polenghi 6 A servizio delle punte, prova a sfondare centralmente nei tentativi di costruzione personale.

El Hilali 6.5 E’ la stella del Milan e sigla il vantaggio appena riesce. Poco servito nella ripresa.

All. Bellinzaghi 6.5 Il suo Milan gioca bene e si rende pericoloso per 45 minuti. Manca la continuità nel corso della partita.

 

INTERVISTA A CRISTIAN CHIVU

INTERVISTA A STEFANO BELLINZAGHI


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.