12 Maggio 2021

Juventus Under 17, come sei Galante: i bianconeri si candidano a un ruolo da protagonisti

Le più lette

Prevalle-Speranza Agrate: doppio Berta e Comotti regalano la seconda vittoria di fila a Nicolini ora a meno tre dalla vetta

Seconda vittoria di fila per il Prevalle di Nicolini che supera per 3-1 l'ostico avversario della Speranza Agrate con...

Crema-Scanzorosciate Serie D: il colpo di Nelli rompe l’equilibrio

Trentesima giornata di Serie D del Girone B che si conclude con una vittoria fondamentale per i padroni di...

Seregno-Desenzano Calvina Serie D: Turlini oscura i bomber della sfida e lancia i bresciani, campionato riaperto per i brianzoli

In quella che doveva essere la sfida dei bomber Recino e Alessandro, a decidere Seregno-Desenzano Calvina è Alessandro Turlini,...
Dennis Carzaniga
Dennis Carzaniga
Caposervizio Redazione Lombardia

Continua a vincere e lo fa in grande stile la Juventus Under 17 di di Francesco Pedone che nelle amichevoli ha ormai abituato a goleade e ad un attacco che funziona a meraviglia e che riesce a valorizzare ogni singolo componente del reparto offensivo. Se avevamo parlato molto bene qualche settimana fa di Luis Hasa, Bayron Strijdonck e Samuel Mbangula c’è da fare una menzione d’onore anche al resto dell’attacco. Contro lo Spezia, settimana scorsa, per esempio si è preso la scena Simone Condello autore di ben cinque reti nel 9-0 agli spezzini, un pokerissimo che lo porta a dieci reti complessive segnate in questa fase di pre stagione. Altro ragazzo che sembra in condizione è Nicolò Ledonne che nel 3-1 inflitto al Parma ha messo a referto la sua quarta rete stagionale andando ad eguagliare il numero di gol della scorsa stagione in gare ufficiali. Se mai ci fossero dubbi, Nicolò Turco e Tommaso Galante non hanno smesso di segnare e continuano a collezionare gol come da ormai anni in maglia bianconera. Nulla togliere alla fase difensiva e al centrocampo, anch’essi elementi chiave che stanno crescendo tanto, ma a spaventare le compagini avversarie sono proprio le armi a disposizione di Pedone.

Tridente di fuoco Ad esaltare le doti e i numeri sono sia le qualità tecniche dei ragazzi, tutti molto bravi a trovare la porta con continuità e a dare del tu al pallone, sia il lavoro di Francesco Pedone. Il tecnico bianconero è sempre stato bravo a far rendere i propri attacchi sviluppando un continuo e importante lavoro sulle fasce e sfruttando i centimetri e il killer-instict del centravanti di turno. Chi ha seguito la Juventus Under 17 dello corso anno ricorderà molto bene come Chibozo, Bevilacqua e gli altri esterni offensivi veniva cercati molto spesso e dai loro piedi nascevano la maggior parte delle reti segnate. A migliorare ulteriormente la fluidità era anche l’utilizzo di mezzali offensive che accompagnavano l’azione spesso e volentieri. E anche quest’anno il copione sembra essere lo stesso.

Esame di maturità Questi dati e risultati strepitosi appartengono però al pre-campionato. Per quanto si stia parlando pur sempre di partite, l’esito è abbastanza ininfluente in quanto non ci sono né classifiche né punti in palio. Ora i ragazzi di Pedone dovranno dimostrare dall’11 aprile, data che segnerà il ritorno in campo in gare ufficiali per il campionato Under 17, che tutto quello di buono che si era dimostrato in precedenza frutti importanti successi per confermarsi senza se e senza ma come una delle squadre più competitive d’Italia per quanto riguarda la categoria. Il primo impegno dei bianconeri sarà sul campo della Sampdoria: per i difensori blucerchiati si prospetta una domenica molto impegnativa.

PARMA-JUVENTUS 1-3
RETI (1-0, 1-3): 9′ Tannor (P), 28′ Galante (J), 1′ st Turco (J), 45′ st Ledonne (J). PARMA: Niang (28′ st Iselle), Brunani (24′ st Gandolfi), Flex (24′ st Gandelli), Lorenzani (28′ st Ubaldi), Musso, Cruoglio (28′ st Pezzella), Ribaudo (13′ st Kostadinov Bojidar), Leoni (24′ st Bandaogo), Antognoni (28′ st Facchini), Bangala, Tannor. A disp. Saponara. All. Di Benedetto.
JUVENTUS: Daffara, Amansour (39′ Marangoni), Blesio, Maressa, Dellavalle, Nobile (24′ st Ledonne), Strijdonck, Valdesi (1′ st Condello), Galante (1′ st Hasa), Doratiotto (20′ Costanza), Turco (24′ st Elefante). A disp. Cordaro. All. Pedone.
ARBITRO: Manassero di Piacenza.
ASSISTENTI: Pasquale di Bologna e Vallone di Piacenza.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli